Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

A-fib cronica o persistente: che cosa è necessario sapere

La fibrillazione atriale è una condizione in cui le due camere superiori del cuore battono rapidamente e irregolarmente. La fibrillazione atriale cronica è un termine che è stato a lungo usato per descrivere la condizione nelle persone che manifestano sintomi a lungo termine.

Tuttavia, secondo le linee guida più recenti, la fibrillazione atriale cronica (A-fib) può anche essere chiamata A-fib persistente e persistente.

L’A-fib cronica viene di solito diagnosticata quando una persona ha avuto sintomi che durano per più di 12 mesi. Episodi di sintomi di fibrillazione atriale possono andare e venire nel corso di questo tempo.

Sintomi

Le persone con fibrosi cronica potrebbero non avere alcun sintomo. Altre persone potrebbero sperimentare una combinazione dei seguenti sintomi:

modello di cuore con grafico ecg

  • fatica
  • sensazione di fluttuante al petto
  • sudorazione
  • vertigini
  • palpitazioni
  • dolore al petto
  • ansia
  • mancanza di respiro
  • debolezza generale
  • svenimenti

Chiunque subisca questi sintomi per la prima volta dovrebbe andare immediatamente al pronto soccorso. Questi sintomi possono essere segni di un altro problema cardiaco, incluso un attacco di cuore.

Inoltre, chiunque sia diagnosticato con A-fib cronica che nota un cambiamento nei loro sintomi dovrebbe anche consultare immediatamente un medico.

Fattori di rischio

Chiunque può sviluppare una A-fib cronica, anche persone che sono altrimenti sane. Tuttavia, diversi fattori possono mettere alcune persone a più alto rischio di altre per lo sviluppo di fibroidi cronici.

Questi fattori di rischio includono:

  • avere più di 60 anni
  • alta pressione sanguigna
  • diabete
  • storia di infarto
  • malattia polmonare
  • problemi alla tiroide
  • precedente chirurgia a cuore aperto
  • flutter atriale non trattato
  • problemi con la struttura del cuore
  • consumo eccessivo di alcol
  • disfunsione dell’arteria coronaria
  • infiammazione attorno al cuore
  • cardiomiopatia
  • sindrome del seno malato
  • una storia familiare di fibrillazione atriale
  • altre malattie o infezioni gravi

Diagnosi

A-Fib può essere difficile da diagnosticare perché molte persone non presentano alcun sintomo. Per queste persone, A-fib viene spesso diagnosticata durante un controllo fisico di routine o un altro problema.

Tuttavia, alcune persone con sintomi dovrebbero vedere un medico per una diagnosi. In entrambe le situazioni, un medico probabilmente chiederà informazioni sulla storia medica della persona e ordinerà una serie di test, tra cui:

uomo che indossa un monitor holter

  • elettrocardiogramma (ECG)
  • un monitor Holter
  • monitoraggio cardiaco mobile
  • monitor degli eventi
  • ecocardiogramma
  • scansione di tomografia computerizzata (CT)
  • risonanza magnetica (MRI)

Trattamento

Il trattamento di A-fib cronica mira a ridurre al minimo il rischio di coaguli di sangue ea riportare il cuore a un ritmo normale.

Ci sono molte opzioni di trattamento per A-fib cronica, tra cui:

  • cambiamenti dello stile di vita
  • farmaci
  • pacemaker o elettronica simile
  • procedure per ripristinare il ritmo cardiaco
  • chirurgia
  • ablazione

Una persona con A-fib cronica dovrebbe apportare modifiche allo stile di vita per garantire che stiano vivendo una vita sana per il cuore. Gli individui dovrebbero seguire una dieta che è buona per il loro cuore e fare la quantità raccomandata di esercizio.

Le persone con fibrosi cronica possono dover ridurre l’assunzione di alcool e caffeina o smettere di fumare.

I medici raccomandano di solito i farmaci insieme ai cambiamenti dello stile di vita per aiutare a gestire i rischi e i sintomi della fibrillazione cronica. I farmaci comunemente prescritti per A-fib cronica includono quanto segue:

  • beta-bloccanti o calcio-antagonisti per rallentare una frequenza cardiaca anormalmente veloce
  • antiaritmici per ripristinare la frequenza cardiaca alla normalità
  • fluidificanti del sangue per ridurre il rischio di coaguli di sangue
  • farmaci per il trattamento di condizioni correlate, come ipertensione o problemi alla tiroide

Potrebbero essere necessari alcuni tentativi per trovare la giusta combinazione di farmaci per gestire l’A-fib cronica. Alcuni farmaci, come gli antiaritmici, possono avere seri effetti collaterali e le persone dovrebbero iniziare a prendere questi farmaci solo sotto stretta sorveglianza in un ospedale.

Per alcune persone, i farmaci potrebbero non migliorare completamente i loro sintomi, quindi potrebbe essere necessario un dispositivo elettronico per aiutare a gestire la condizione. Questi dispositivi regolano il cuore erogando uno shock controllato al cuore quando il ritmo ha bisogno di essere ripristinato.

Questi dispositivi includono pacemaker e defibrillatori cardioverter impiantati. Molto spesso, un medico inserisce questi dispositivi nel torace di una persona.

Occasionalmente, un medico può raccomandare una procedura per ripristinare il ritmo cardiaco della persona utilizzando una cardioversione o un’ablazione del catetere.

Durante l’ablazione del catetere, un medico eseguirà una piccola incisione all’inguine o al braccio e farà scivolare un tubo di cannuccia attraverso un vaso sanguigno fino a raggiungere il cuore. Dirigeranno quindi fili sottili chiamati cateteri elettrodi attraverso il tubo nel cuore.

Il medico posizionerà l’elettrodo dove si trovano le cellule anormali e somministrerà l’energia indolore a radiofrequenza. Questo distrugge le cellule che stavano causando il ritmo irregolare.

Durante una cardioversione, una breve scarica elettrica riporta il ritmo anomalo a un ritmo normale.

Prevenzione

In situazioni in cui l’A-fib è collegata a un’altra malattia, il trattamento della condizione sottostante dovrebbe interrompere l’A-fib.

Non è sempre possibile prevenire A-fib, ma ci sono dei passi che una persona può intraprendere per rimanere in buona salute e ridurre il rischio di sviluppare la condizione.

Questi passaggi includono:

equipaggia le mani schiacciando le sigarette

  • esercitarsi regolarmente
  • controllo dei livelli di zucchero nel sangue
  • mangiare una dieta ricca di omega 3, frutta, cereali integrali e verdure
  • evitando i grassi trans e saturi
  • Smettere di fumare
  • mantenere un peso sano
  • limitando il consumo di alcol
  • gestire lo stress e l’ansia
  • controllo della pressione sanguigna
  • evitando l’eccesso di caffeina

Le persone che vogliono iniziare a fare cambiamenti positivi nel loro stile di vita possono considerare di parlare con un medico o un dietologo.Spesso, possono aiutare a creare un piano di salute generale per aiutare una persona a raggiungere i propri obiettivi in ​​modo sicuro.

Like this post? Please share to your friends: