Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

“Bevi solo acqua quando hai sete”, suggerisce lo studio

La nozione popolare sostiene che otto bicchieri d’acqua sono la quantità ottimale da bere ogni giorno, ma molte persone lo trovano difficile da ottenere. Ora, un nuovo studio potrebbe far luce sul perché, dopo aver identificato un meccanismo di deglutizione che ci impedisce di consumare troppo liquido quando non abbiamo sete.

[Una persona che versa un bicchiere d'acqua]

Dato che circa il 60 percento del peso del corpo umano è costituito da acqua, non sorprende che l’acqua sia essenziale per la salute umana, aiutando ogni funzione corporea.

Ma quanta acqua abbiamo bisogno di bere ogni giorno?

Sebbene tu possa aver sentito che otto bicchieri d’acqua da 8 once ogni giorno – conosciuti come “regola 8×8” – è l’obiettivo, non ci sono prove scientifiche che indichino esattamente quanta fluidità sia la quantità ottimale.

Sulla base di studi condotti fino ad oggi, l’Istituto di Medicina (IOM) raccomanda che le donne dovrebbero mirare a bere circa 2,2 litri di bevande totali al giorno (circa 9 tazze), mentre gli uomini dovrebbero mirare a consumare circa 3 litri di bevande totali al giorno (circa 13 tazze ).

Tuttavia, contrariamente a queste raccomandazioni e alla cosiddetta regola 8×8, il nuovo studio suggerisce che dovremmo bere solo quando abbiamo sete, dopo aver scoperto un meccanismo che rende difficile bere l’acqua in eccesso.

Il coautore dello studio Michael Farrell, del Biomedicine Discovery Institute della Monash University in Australia, ei suoi colleghi pubblicano le loro scoperte nel.

La corteccia prefrontale destra “sovrasta” l’inibizione della deglutizione per l’acqua in eccesso

Per il loro studio, il team ha arruolato un numero di partecipanti e ha chiesto loro di bere grandi quantità di acqua subito dopo l’esercizio, quando avevano sete e più tardi nel giorno, quando non avevano sete.

In ogni condizione, i ricercatori hanno chiesto ai partecipanti di valutare quanto fosse difficile ingoiare l’acqua.

Rispetto al consumo di acqua subito dopo l’esercizio, i partecipanti hanno trovato tre volte più difficile bere acqua più tardi quando non avevano sete.

“Qui, per la prima volta, abbiamo trovato uno sforzo, una completa deglutizione dopo aver bevuto acqua in eccesso, il che significava che dovevano superare una sorta di resistenza”, dice Farrell. “Questo era compatibile con la nostra idea che il riflesso della deglutizione venga inibito una volta bevuta abbastanza acqua”.

Il team ha utilizzato la risonanza magnetica funzionale (fMRI) su ciascuno dei partecipanti, che ha permesso loro di misurare l’attività cerebrale appena prima di inghiottire l’acqua in ogni condizione sperimentale.

Scoprirono che alcune aree della corteccia prefrontale destra del cervello mostravano un’attività significativamente più alta quando i partecipanti dovevano fare uno sforzo per ingoiare l’acqua, suggerendo che questa regione del cervello “scavalca” l’inibizione della deglutizione per consentire il consumo eccessivo di acqua.

‘Bevi secondo la sete’

Farrell e il team sottolineano che bere troppa acqua può causare danni significativi, può portare a iponatriemia, ad esempio, dove i livelli di sodio nel sangue sono anormalmente bassi.

“Ci sono stati casi in cui agli atleti delle maratone è stato detto di caricare l’acqua e sono morti, in alcune circostanze, perché hanno seguito pedissequamente queste raccomandazioni e bevuto molto oltre il bisogno”, osserva Farrell.

I ricercatori dicono che i loro risultati suggeriscono che quando si tratta di assunzione di acqua, possiamo andare meglio ascoltando i bisogni del corpo.

“Se facciamo solo ciò che il nostro corpo ci richiede, probabilmente lo faremo bene – bevi solo in base alla sete piuttosto che a un programma elaborato”.

Michael Farrell

Tuttavia, il team sottolinea che l’assunzione di acqua rimane essenziale per la salute umana, e ci sono alcuni gruppi – come gli anziani – che non consumano abbastanza acqua.

Scopri di più sul perché l’acqua potabile è importante.

Like this post? Please share to your friends: