Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Acne: cosa lo causa e come alleviarlo

Zits, brufoli, punti neri, brufoli … chi non li terrorizza? L’acne è la condizione della pelle più comune negli Stati Uniti, che colpisce 40-50 milioni di persone in qualsiasi momento.

[Acne

L’acne può variare da brufoli miti, attraverso punti neri, brufoli e papule, a cisti e noduli profondi, infiammati, pieni di pus. È più visibile sul viso, ma può verificarsi sulla schiena, sul torace, sul collo, sulle spalle, sulle braccia e sui glutei.

L’acne colpisce principalmente ragazzi e ragazze durante la pubertà, ma può verificarsi a qualsiasi età. Le statistiche mostrano che 8 su 10 preadolescenti ce l’hanno, e un numero crescente di donne lo sta sviluppando nei suoi 30, 40, 50 e oltre. Anche i neonati possono averlo.

L’acne comune tende ad emergere a 8-12 anni, come il primo segno della pubertà. È più comune nelle ragazze tra i 14 ei 17 anni e tra i ragazzi tra i 16 e i 19 anni. Normalmente scompare all’età di 25 anni, anche se il 12% delle donne e il 3% degli uomini avranno l’acne fino all’età di 44 anni. Circa l’80% delle persone di età compresa tra gli 11 ei 30 anni avrà a sua volta qualche tempo. Non è raro che le donne abbiano un primo focolaio quando hanno 20-35 anni.

L’acne colpisce allo stesso modo tutte le razze, e spesso c’è una storia familiare: se un genitore ce l’ha, anche il bambino ne risente.

Nonostante la sua prevalenza, informazioni e miti contrastanti e inaccurati possono rendere l’acne difficile da gestire. Inoltre, ciò che aiuta una persona non aiuterà un altro, e il successo dei rimedi prontamente disponibili dipende dalla gravità della condizione.

Capire quali sono le cause dell’acne e i modi per affrontarlo può aiutare a ridurre e persino eliminare gli effetti fisici e psicologici negativi.

Che cosa causa l’acne?

La pelle è coperta da piccoli fori chiamati follicoli piliferi, follicoli pilosebacei o pori. I follicoli contengono ghiandole sebacee dell’olio, che producono sebo, l’olio che impedisce ai capelli e alla pelle di seccarsi.

[follicolo pilifero con acne]

Le cellule morte della pelle normalmente salgono alla superficie dei pori, per essere liberati dal corpo.

Durante la pubertà, gli ormoni possono causare la produzione di olio in eccesso, in modo che si aggrega con cellule morte all’interno del poro e con sporco o olio dall’esterno. Le cellule e l’olio rimangono intrappolati all’interno del poro, creando un tappo appiccicoso: questa è l’acne.

Se i batteri che vivono sulla pelle – – entrano nel poro ostruito, possono moltiplicarsi rapidamente, provocando l’infiammazione. Se l’infiammazione penetra in profondità nella pelle, appare una cisti o un nodulo dell’acne.

L’acne non è contagiosa e non è causata da cibi grassi o cioccolato, trucco o stress.

Oltre ai fattori ormonali, è stato suggerito un legame tra l’alto carico glicemico e l’acne. Il trucco oleoso dovrebbe essere evitato in quanto può intasare i pori; Anche gli agenti irritanti ambientali – come l’inquinamento e l’alta umidità – e l’olio nell’aria sono fattori. L’acne adulta può essere peggiorata dal fumo.

Trattare con l’acne

Uno dei tanti miti sull’acne è che ha bisogno di “eseguire il suo corso naturale”. Tuttavia, sebbene non sia fisicamente serio, può avere effetti profondi e duraturi sull’individuo, che possono essere alleviati se si cerca attenzione medica.

L’impatto di Acne sull’autostima è ben documentato; può portare ad ansia, perdita di fiducia, ritiro sociale e assenteismo dalla scuola e dal lavoro. I voti possono soffrire; possono verificarsi bullismo e isolamento. Depressione adolescenziale e pensieri suicidi sono stati collegati con l’acne “cattiva”.

Le conseguenze fisiche comprendono le macchie scure sulla pelle che potrebbero richiedere mesi o anni per scomparire; cisti e noduli possono causare cicatrici permanenti.

Tutti questi possono essere aiutati o prevenuti con un trattamento appropriato.

Tipi di acne

I dermatologi classificano l’acne in quattro categorie, in base alla gravità:

  • Grado 1 (lieve): per lo più limitato a whiteheads e punti neri, con pochi papules e pustole
  • Grado 2 (acne moderata o pustolosa): più papule e pustole, per lo più confinate al viso
  • Grado 3 (moderatamente grave, acne nodulocistica): numerose papule e pustole; l’occasionale nodulo infiammato; anche la parte posteriore e il petto potrebbero essere interessati
  • Grado 4 (grave acne nodulocistica): numerosi pustole e noduli grandi e dolorosi; infiammazione.

Il tipo di trattamento dipenderà dal tipo di acne.

Dos e non fare

Per prevenire l’accumulo di olio, il viso deve essere lavato mattina e sera con acqua tiepida o tiepida e un detergente delicato, delicato e non abrasivo. Il lavaggio è consigliato dopo l’allenamento, soprattutto quando si utilizza un casco o un cappello, poiché il sudore può causare l’ostruzione.

[cicatrici da acne]

Evitare l’uso di salviette, spugne a rete o quant’altro possa irritare la pelle. I prodotti delicati e senza alcol sono i migliori; astringenti, tonici ed esfolianti possono irritare e seccare la pelle, peggiorando l’acne. Lo scrubbing non è utile; non ferma l’acne e può aggravarla.

Le persone con acne dovrebbero resistere a toccare il viso, in quanto gli oli e lo sporco dalle mani possono aggravare i breakouts. Allo stesso modo, raccogliere o scoppiare i brufoli può farli richiedere più tempo per cancellare e portare a cicatrici.

Come l’olio dai capelli può arrivare sul viso, lavare i capelli regolarmente aiuterà. I capelli grassi possono essere lavati giornalmente.

Non sono raccomandati lettini solari e abbronzanti diretti. L’abbronzatura danneggia la pelle e aumenta il rischio a lungo termine di cancro della pelle da melanoma del 75%. Inoltre, alcuni farmaci dell’acne rendono la pelle molto sensibile alla luce ultravioletta (UV), che è aumentata dall’esposizione al sole e ai dispositivi di abbronzatura indoor.

Trattamenti da banco

Creme, lavaggi e saponi disponibili in commercio possono aiutare riducendo l’olio o aiutando a rompere i punti neri o i punti bianchi.

[Trattamento topico per l'acne]

I prodotti da banco (OTC) contenenti perossido di benzoile o acido salicilico aiutano a pulire la pelle in caso di acne lieve.

Nonostante le affermazioni commerciali, non esiste un singolo trattamento magico che funzioni per tutti e l’acne è improbabile da chiarire durante la notte.Normalmente occorrono 4-6 settimane per vedere un miglioramento con i trattamenti OTC.

Qualsiasi trattamento deve essere continuato dopo che l’acne si è rimossa per prevenire ulteriori sblocchi.

Trattamenti di prescrizione

Per trattare l’acne più grave e diffusa, che coinvolge cisti e noduli, quando altri prodotti non hanno funzionato, un pediatra, un medico di famiglia o un dermatologo può fornire terapie più aggressive.

I trattamenti clinici comuni sono per lo più attuali – applicati alla pelle. Questi mirano a uccidere i batteri o ridurre la quantità di olio. Possono contenere un perossido di benzoile, acido antibiotico o salicilico, retinoide, forza prescrizione.

I trattamenti sistemici funzionano attraverso il corpo e sono prescritti quando l’acne non risponde ai trattamenti topici da soli o è caratterizzata da cisti e noduli ed è rossa e gonfia.

Fatti veloci sull’acne

  • Solo l’11% delle persone con acne visita un medico e il 20% visita un centro per la cura della pelle
  • 30% di acquisto di trattamenti OTC
  • Il 40% non fa nulla

Ulteriori informazioni sull’acne

Trattamenti sistemici comuni sono antibiotici, trattamenti ormonali e isotretinoina.

Le pillole antibiotiche, solitamente tetracicline, possono essere prescritte per 4-6 mesi insieme a un trattamento topico. Uccidono i batteri e riducono l’infiammazione. Un miglioramento dovrebbe normalmente apparire dopo 6 settimane. Gli effetti collaterali delle tetracicline comprendono la sensibilità della pelle alla luce solare e ai raggi UV.

Le terapie ormonali possono aiutare le donne, specialmente se l’acne divampa intorno al periodo delle mestruazioni. Una pillola contraccettiva orale combinata può essere diagnosticata anche per coloro che non sono sessualmente attivi. Potrebbe essere necessario fino a un anno per vedere tutti i benefici.

Il co-ciprindiolo è un trattamento ormonale che riduce la produzione di sebo nelle persone la cui acne non risponde agli antibiotici. Occorrono 2-6 mesi per vedere un miglioramento significativo.

Gli effetti collaterali del co-ciprindiolo comprendono sanguinamento e spotting tra le mestruazioni, mal di testa, seni doloranti, cambiamenti di umore, perdita di interesse per il sesso e aumento o perdita di peso. È stato anche collegato al cancro al seno e ai coaguli di sangue.

isotretinoina

L’isotretinoina (precedentemente commercializzata come Accutane) può contrastare i casi più gravi di acne. Aiuta a normalizzare e ridurre il sebo, previene l’intasamento dei follicoli, diminuisce il numero di batteri sulla pelle e riduce arrossamenti e gonfiori.

Tuttavia, i suoi effetti collaterali possono essere di ampia portata e gravi, quindi è raccomandato solo per l’acne grave che non ha risposto ad altri trattamenti.

[Istotretinoin]

L’isotretinoina viene assunta per via orale per 4-6 mesi. L’acne può peggiorare durante i primi 7-10 giorni di trattamento, prima di depositarsi. Nell’85% dei casi, un corso è sufficiente per la pulizia permanente.

Tuttavia, gli effetti collaterali possono essere così drammatici che è necessaria estrema cautela. I pazienti devono firmare un iPLEDGE, dove accettano condizioni rigorose di utilizzo e sono monitorati con visite e test medici durante tutto il trattamento.

Gli effetti indesiderati comuni comprendono: infiammazione, secchezza e screpolature della pelle, delle labbra e delle narici; cambiamenti nei livelli di zucchero nel sangue; infiammazione delle palpebre; congiuntivite; e sangue nelle urine. Più raramente, può causare epatite, pancreatite e malattia renale.

L’isotretinoina danneggerà un bambino non ancora nato e non deve essere assunta in caso di possibilità di gravidanza. Almeno un metodo di contraccezione deve essere utilizzato da donne che potrebbero rimanere incinta, e un test di gravidanza deve essere effettuato prima e dopo il trattamento. Sono stati segnalati cambiamenti dell’umore come depressione, ansia, aggressività e pensieri suicidi, sebbene non sia stato confermato un legame.

L’isotretinoina è simile alla vitamina A; pertanto gli integratori di vitamina A sono rigorosamente controindicati. Alcuni antibiotici devono essere evitati per prevenire interazioni.

I ricercatori hanno recentemente scoperto che i dermatologi stanno prescrivendo antibiotici per una media di fino a 11 mesi prima di spostare i pazienti sull’isotretinoina, sollevando preoccupazioni sul rischio di resistenza agli antibiotici.

Le linee guida cliniche raccomandano la terapia antibiotica per un massimo di 6 mesi, ma i timori riguardo agli effetti collaterali dell’isotretinoina possono causare ritardi nell’iniziare la terapia.

Opzioni chirurgiche

Altre procedure per il trattamento dell’acne includono:

  • Laser e altre terapie leggere, che riducono i batteri
  • Bucce chimiche somministrate da un dermatologo per il trattamento di punti neri e papule
  • Drenaggio ed estrazione per rimuovere una grossa cisti dell’acne che non risponde alla medicina
  • Iniettare una cisti con la medicina può rimuoverlo rapidamente, ma questo è fatto solo se assolutamente necessario.

Più recentemente, gli scienziati hanno studiato l’acne come una malattia infiammatoria cronica della pelle, immuno-mediata, che coinvolge una risposta immunitaria innata che non è in grado di controllare. Potrebbe essere che questo porterà a nuove soluzioni in futuro.

Il Knowledge Center spiega di più sull’acne cistica.

Like this post? Please share to your friends: