Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

ADHD e depressione: qual è la connessione?

Disturbo da deficit di attenzione e iperattività è una malattia del cervello che comporta disattenzione, iperattività, impulsività o una combinazione di questi sintomi. Di solito viene diagnosticato durante l’infanzia e può durare fino all’età adulta.

Il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) influenza lo sviluppo del cervello e può essere diagnosticato da 3 a 6 anni di età. I bambini con ADHD spesso mostrano iperattività e azione impulsiva, e alcuni possono avere problemi a prestare attenzione a scuola.

Man mano che invecchiano, i sintomi possono diventare più importanti, rendendo difficile il rendimento scolastico. Gli adolescenti possono trovare difficoltà nelle relazioni, mostrare comportamenti antisociali e sperimentare disattenzione e impulsività.

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), circa l’11% dei bambini americani di età compresa tra 4 e 17 anni vive con ADHD. Nel 2011, circa 6,4 milioni di bambini negli Stati Uniti sono stati diagnosticati con ADHD.

Secondo l’Associazione per l’ansia e la depressione in America (ADAA), il 50 per cento dei bambini con ADHD negli Stati Uniti ha ancora la malattia da adulti. Questo rappresenta circa il 4% della popolazione adulta o 8 milioni di adulti americani.

Cosa sono l’ADHD e la depressione?

Le persone con ADHD possono avere più probabilità di altri di avere un altro tipo di ansia o malattie mentali come la depressione.

[ragazzo con ADHD che piange]

La depressione è un disturbo dell’umore comune ma serio. Colpisce il sentimento, il pensiero e le azioni di una persona. Può causare forti sentimenti di tristezza, solitudine e mancanza di interesse nelle attività della vita.

La National Alliance on Mental Illness (NAMI) stima che circa 16 milioni di adulti americani, o il 7% della popolazione americana, abbia avuto almeno un episodio depressivo maggiore nel 2015.

Le donne hanno il 70% di probabilità in più rispetto agli uomini di sperimentare la depressione. I giovani adulti di età compresa tra 18 e 25 anni hanno il 60 per cento in più di probabilità di avere la depressione rispetto alle persone di 50 anni o più.

Le persone con ADHD hanno un rischio maggiore di depressione a causa dello stress che provoca e delle sfide che devono affrontare. Fino al 70 percento di tutte le persone con ADHD manifesteranno sintomi di depressione in qualche momento.

Poiché i problemi legati all’ADHD persistono se non vengono trattati, l’individuo può sentire come se stessero perdendo il controllo in quanto le cose potrebbero non sembrare migliori.

Identificazione dei sintomi

I sintomi della depressione e dell’ADHD possono essere simili. La depressione nelle persone con ADHD può apparire in modo diverso da come appare nelle persone senza ADHD. Di conseguenza, la depressione è talvolta erroneamente diagnosticata come ADHD.

L’uso di farmaci per l’ADHD può anche rendere più difficile la diagnosi di depressione.

Gli effetti del farmaco possono a volte imitare i sintomi della depressione. I farmaci per l’ADHD possono anche peggiorare i sintomi della depressione.

Di conseguenza, può essere difficile distinguere le due condizioni e trattarle correttamente.

Depressione e ADHD hanno alcuni sintomi comuni, ma per ragioni diverse. Entrambi possono comportare difficoltà di concentrazione o perdita di motivazione.

Una persona con ADHD può perdere la motivazione perché pensa che i loro sforzi non saranno notati o fare la differenza. Una persona con depressione non può completare il proprio lavoro perché sente che non c’è scopo.

Una persona con ADHD può anche avere problemi nell’avviare progetti o stare al passo con i compiti scolastici. Possono lasciare incompleto un progetto perché si sintonizzano, non ascoltano o non apprendono il materiale. Una persona con depressione potrebbe non essere in grado di mettere a fuoco a causa della distrazione o dell’affaticamento.

Le difficoltà di sonno, i cambiamenti di umore e l’irritabilità sono caratteristiche sia di ADHD che di depressione.

Tuttavia, l’ADHD è normalmente un disturbo permanente, mentre la depressione può andare e venire.

ADHD e depressione nei bambini e negli adulti

L’ADHD può essere difficile per i bambini che stanno ancora sviluppando emotivamente, mentalmente e fisicamente, in parte perché potrebbero non capire cosa sta succedendo.

[ragazza triste]

Problemi con il comportamento e l’autostima possono portare alla depressione. “Essere diversi” può far prendere in giro un bambino o sentirsi isolato dai compagni di classe.

I segni della depressione nei bambini con ADHD includono:

  • Sensazione molto bassa
  • Perdere interesse nelle attività preferite o ritirarsi dalla famiglia e dagli amici
  • Cambiamenti nel sonno e nei modelli alimentari
  • Gradi in difetto o non fare i compiti
  • Non frequentare la scuola
  • Sentirsi senza speranza, indifeso o suicida

La depressione può causare un aumento dei comportamenti correlati all’ADHD. Un bambino può iniziare ad agire di più, essere particolarmente disattento, o diventare estremamente sopraffatto e disorganizzato. A volte, l’ADHD può essere erroneamente identificato come disturbo bipolare nei bambini.

I bambini più grandi potrebbero voler smettere di prendere i loro farmaci, o potrebbero iniziare a auto-medicare con droghe o alcol.

Negli adulti

I segni della depressione negli adulti con ADHD includono:

  • Difficoltà a concentrarsi e rimanere concentrati
  • Eccessiva attenzione a una sola attività
  • Disorganizzazione e dimenticanza
  • impulsività
  • Difficoltà emotive, compresa l’incapacità di gestire emozioni come rabbia o frustrazione
  • Iperattività o irrequietezza

L’ADAA osserva che meno del 20% degli adulti con ADHD è stato diagnosticato o ricevuto un trattamento. Solo 1 su 4 adulti cercano aiuto per l’ADHD.

Circa il 50% degli adulti con ADHD ha anche un disturbo d’ansia.

Si stima che la depressione sia 2,7 volte più diffusa tra gli adulti con ADHD rispetto alla popolazione generale. I segni della depressione negli adulti includono:

  • Cambiamenti dell’appetito o del sonno evidenti
  • Perdita di interesse e piacere in attività precedentemente apprezzate
  • Sentimenti di inutilità e disperazione o senso di colpa
  • Pensieri ricorrenti di morte o suicidio
  • Sintomi fisici come mal di testa o mal di stomaco

Diagnosi

Diagnosticare l’ADHD può essere difficile perché nessun singolo test medico, fisico o genetico può rilevarlo. Invece, viene raccolta una serie di domande e informazioni.

La nuova edizione del Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali offre alcune linee guida per la diagnosi dell’ADHD. Queste linee guida si concentrano su modelli di disattenzione, iperattività e impulsività.

La diagnosi include la documentazione del comportamento del bambino, con l’input di genitori, insegnanti, altri funzionari scolastici e specialisti della salute mentale.

Per essere diagnosticato con ADHD, un bambino deve esibire almeno sei comportamenti specifici all’età di 12 anni, secondo i criteri del DSM-5.

La valutazione dell’adulto per l’ADHD include un resoconto dettagliato della loro storia medica e comportamentale. Gli adulti dovrebbero esibire a cinque o più dei criteri DSM-5 per l’ADHD da diagnosticare.

L’ADHD e la depressione possono essere entrambi trattati con farmaci e psicoterapia. Per i bambini di età pari o superiore a 6 anni, sono raccomandati terapia comportamentale e farmaci e, per i bambini di età pari o inferiore a 5 anni, la terapia comportamentale è il trattamento preferito.

Gli antidepressivi sono usati per trattare la depressione e i farmaci stimolanti possono aiutare a frenare i comportamenti di ADHD, come l’iperattività e l’impulsività. Esempi di farmaci per curare l’ADHD includono Adderall e Ritalin.

Questi farmaci possono aiutare l’individuo a concentrarsi meglio in modo che possano lavorare e imparare.

Gli individui possono reagire in modo diverso ai farmaci, quindi potrebbe essere necessario provare diverse combinazioni prima di trovare quella giusta.

Supporto di un bambino con ADHD

I genitori di bambini con ADHD dovrebbero monitorare i cambiamenti comportamentali nel caso in cui il bambino stia sviluppando depressione o un altro disturbo comportamentale o dell’umore.

[madre conforta bambino]

È importante che i genitori rimangano in contatto con l’insegnante del loro bambino e che tengano traccia del comportamento del bambino in classe.

Struttura e routine possono aiutare con capacità organizzative e gestione del tempo. I genitori potrebbero aver bisogno di aiutare il bambino a completare le attività.

È importante che il bambino sappia che non sono soli. La consulenza familiare o individuale può fornire uno sbocco per l’individuo con l’ADHD per esprimere i propri sentimenti.

È anche importante che la persona impari a gestire il proprio umore e i livelli di stress, poiché lo stress emotivo può portare ad un aumento dell’ansia e della depressione.

Seguire uno stile di vita sano può aiutare a ridurre i sintomi. Ciò include cibo nutriente, sonno sufficiente ed esercizio fisico.

Diagnosi e trattamento appropriati possono aiutare le persone con ADHD a gestire i loro sintomi.

Like this post? Please share to your friends: