Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Affaticamento surrenale: cosa devi sapere

La cosiddetta stanchezza surrenalica è un termine applicato a un gruppo di sintomi aspecifici. Sebbene abbia trovato un livello di popolarità tra i professionisti della salute alternativi, non esiste alcuna prova medica che la condizione esista.

Dalla sua concezione alla fine degli anni ’90, i sostenitori della fatica surrenale hanno affermato che il disturbo colpisce milioni di persone su scala globale.

In questo articolo, vedremo come è nato il termine “fatica adrenale”, il ruolo delle ghiandole surrenali e alcuni problemi medici che hanno un impatto sulle ghiandole surrenali.

Fatti veloci sulla fatica surrenale

Ecco alcuni punti chiave sulla fatica surrenale. Maggiori dettagli e informazioni di supporto sono nell’articolo principale.

  • Secondo gli scienziati, non ci sono prove che la stanchezza surrenalica esista
  • I sostenitori della stanchezza surrenalica sostengono che la condizione sia dovuta a ghiandole surrenali sovraccariche che producono troppo pochi ormoni
  • Le ghiandole surrenali si trovano sopra i reni
  • Le ghiandole surrenali sono vitali per l’omeostasi
  • Ci sono una serie di disturbi che colpiscono le ghiandole surrenali
  • Alcuni supplementi prescritti per l’affaticamento surrenale potrebbero essere pericolosi
  • La stanchezza surrenale è stata descritta da James Wilson nel 1998
  • La società endocrina afferma che “la fatica surrenale” non è una vera condizione medica “
  • Presunti sintomi di affaticamento surrenale sono stanchezza, brama di sale e perdita di peli sul corpo.

Qual è la fatica surrenale?

Nel 1998, il chiropratico e naturopata James Wilson ha coniato per la prima volta il termine “fatica adrenale” nel suo libro omonimo.

Secondo i fautori della stanchezza surrenalica, colpisce persone che sopportano lunghi periodi di stress mentale, fisico o emotivo.

Le persone che sono presumibilmente più propense a contrarre l’affaticamento surrenale sono lavoratori turnisti, genitori single, tossicodipendenti e persone con lavori stressanti.

Tuttavia, come accennato in precedenza, non vi è alcuna prova scientifica che tale condizione esista.

La Società Endocrina, che rappresenta le opinioni di 1.400 endocrinologi, ha rilasciato una dichiarazione ufficiale sulla stanchezza surrenalica:

“L’affaticamento surrenale” non è una vera condizione medica: non ci sono dati scientifici a supporto della teoria che lo stress mentale, emotivo o fisico a lungo termine prosciuga le ghiandole surrenali e causi molti sintomi comuni “.

I sostenitori della stanchezza surrenalica suggeriscono che la scienza medica alla fine “recupererà”, ma nonostante sia passato più di un decennio dalla sua “scoperta”, nessuna prova è stata disponibile.

Nonostante questo, ci sono certamente condizioni genuine che influenzano le ghiandole surrenali; discuteremo brevemente alcuni di essi nella prossima pagina.2

Sintomi

[Illustrazione delle ghiandole surrenali]

Si dice che i sintomi della stanchezza surrenale includano:

  • Stanchezza
  • Difficoltà ad addormentarsi e svegliarsi
  • Brama di sale e zucchero
  • Perdita di peso inspiegabile
  • Fiducia su stimolanti come la caffeina
  • lightheadedness
  • Perdita di peli sul corpo
  • Decolorazione della pelle.3

Tutti i sintomi di cui sopra sono relativamente generici, ma potrebbero effettivamente segnalare qualche tipo di malattia. D’altra parte, molti dei sintomi potrebbero anche essere dovuti a nient’altro che una vita frenetica e una mancanza di sonno, o, in alternativa, una dipendenza da caffeina, una cattiva alimentazione o livelli di stress accresciuti.

La teoria alla base della fatica surrenale è che le ghiandole surrenali, che vengono attivate durante lo stress, sono sovraccarichi di lavoro. Secondo i credenti, lo stress a lungo termine fa sì che queste ghiandole diventino affaticate e incapaci di tenere il passo con le esigenze del corpo.

Diagnosi

Alcuni operatori sanitari alternativi potrebbero prelevare campioni di sangue o usare test di “stimolazione” per dimostrare se un individuo ha o meno affaticamento surrenalico. Ma poiché la malattia non esiste, non ci sono modi reali per diagnosticare.

I credenti nella stanchezza surrenalica rivendicano nella loro difesa che le moderne tecniche scientifiche non sono abbastanza sensibili da cogliere il funzionamento diminuito delle ghiandole surrenali, ma che i nostri corpi ne sentono ancora gli effetti.

Per comprendere la fatica surrenale e la condizione reale – insufficienza surrenalica – ecco una breve introduzione alle funzioni delle ghiandole surrenali:

Funzione della ghiandola surrenale

Ci sono due ghiandole surrenali nel corpo umano, una sopra ogni rene.4

La sezione esterna della ghiandola surrenale – la corteccia surrenale – produce cortisolo e aldosterone. La sezione interna – il midollo surrenale – produce adrenalina e norepinefrina.

Questi ormoni svolgono una serie di compiti vitali tra cui:

  • Mantenimento del metabolismo, compresa la gestione dell’infiammazione e dei livelli di zucchero nel sangue
  • Regolazione del bilancio idrico e salino attraverso mineralocorticoidi e glucocorticoidi
  • Mantenimento della gravidanza
  • Segnalando l’inizio della maturazione sessuale e controllando il suo progresso attraverso la pubertà
  • Controllo della risposta “lotta o fuga” correlata allo stress.

disturbi

L’insufficienza surrenalica è il termine medico applicato a condizioni in cui le ghiandole surrenali non rilasciano quantità adeguate dei loro prodotti. Più spesso, il cortisolo è il più colpito.5

I sintomi dell’insufficienza surrenale possono includere:

[Rene con ghiandola surrenale collegata]

  • Affaticamento continuo
  • Debolezza muscolare
  • Perdita di appetito e peso
  • Dolore addominale, nausea e diarrea
  • Bassa pressione sanguigna
  • Depressione e irritabilità
  • Voglie di sale
  • L’ipoglicemia
  • Mal di testa
  • Sudorazione eccessiva
  • Mestruazioni irregolari e perdita della libido nelle donne.6

Negli scenari peggiori, l’insufficienza surrenalica può diventare una crisi surrenale potenzialmente letale con sintomi quali:

  • Dolore improvviso e intenso nella parte bassa della schiena, nelle gambe o nell’addome
  • Grave diarrea o vomito
  • Disidratazione
  • Perdita di conoscenza.

Se non trattata, la crisi surrenale può essere fatale.

Di seguito sono riportati alcuni disturbi delle ghiandole surrenali clinicamente testati. La maggior parte di questi può portare ad insufficienza surrenalica se non trattata correttamente:

  • Tumori surrenali: adenoma surrenalico, carcinoma surrenalico e incidentaloma surrenale
  • Morbo di Addison: in questa condizione, le ghiandole surrenali non producono abbastanza mineralcorticoidi. I sintomi includono dolore addominale e debolezza. John F. Kennedy aveva questo disturbo; alcuni ritengono che anche Osama bin Laden abbia sofferto della condizione7
  • Iperplasia surrenale congenita: un gruppo di disturbi che coinvolgono mutazioni nei geni che codificano per gli enzimi responsabili della produzione di cortisolo nelle ghiandole surrenali. Normalmente, queste condizioni influenzano lo sviluppo delle caratteristiche sessuali primarie e secondarie
  • Adrenoleucodistrofia: una malattia genetica causa danni alle guaine mieliniche che rivestono i nervi. Gli acidi grassi a catena molto lunga si accumulano nel cervello e nelle ghiandole surrenali. Questo accumulo causa insufficienza surrenalica8
  • Malattia di Cushing: i livelli di cortisolo prodotti dalle ghiandole surrenali sono aumentati a causa di disturbi nell’ipofisi o nell’ipotalamo9
  • Iperaldosteronismo: l’eccesso di aldosterone è prodotto dalle ghiandole surrenali, portando a un basso contenuto di potassio nel sangue e ad un’aumentata escrezione di ioni idrogeno, causando un ambiente interno eccessivamente alcalino
  • Ipoaldosteronismo: troppo poco l’aldosterone è prodotto dalle ghiandole surrenali, portando a una diminuzione dei livelli di sodio e ipotensione (bassa pressione sanguigna).

Trattamento

Molti professionisti alternativi inizieranno a “trattare” l’affaticamento surrenale raccomandando di smettere di bere alcolici, droghe, caffeina e sigarette. Raccomanderanno anche di mangiare in modo sano, di esercitare di più e di dormire meglio. Tutti questi cambiamenti, ovviamente, faranno sentire meglio chiunque.

Nonostante la fatica surrenale non sia comprovata dalla scienza medica, esiste una gamma di prodotti disponibili per alleviare i suoi “sintomi”. Questi prodotti sono spesso sotto forma di integratori e vitamine.

Poiché la Food and Drug Administration (FDA) statunitense non regolamenta questi tipi di integratori, essi non sono stati testati per sicurezza e non vi è alcuna garanzia che ciò che una compressa afferma di contenere sia del tutto preciso.

Assumere integratori di ormoni surrenali senza una condizione medica di base può essere pericoloso. I reni possono diventare dipendenti dagli integratori e, se vengono fermati, le ghiandole surrenali potrebbero non funzionare nuovamente per un po ‘di tempo. Questo può causare insufficienza surrenale e diventare potenzialmente pericolosi per la vita.

Per chiunque abbia sintomi che sono preoccupanti per loro, è importante consultare prima un medico. Anche se può essere frustrante avere sintomi che sfidano la diagnosi, prendere consigli da professionisti non addestrati può essere inefficace nel migliore dei casi e pericoloso nel peggiore dei casi.

Come regola generale, se un sito web diagnostica una malattia e vende la cura, dovresti essere cauto.

Like this post? Please share to your friends: