Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Allattamento al seno durante gli antidepressivi: “i benefici superano i rischi”

Le donne che allattano al seno sono in genere avvertite che eventuali farmaci che assumono possono entrare nel loro latte materno, facendo esitare alcune nuove madri prima di prendere antidepressivi. Ma una nuova ricerca suggerisce che le donne con antidepressivi abbiano più successo nell’allattamento al seno se continuano a prendere il farmaco.

La ricerca è stata presentata di recente alla 18a conferenza annuale della Perinatal Society of Australia e della Nuova Zelanda a Perth.

Secondo la Mayo Clinic negli Stati Uniti, molte nuove mamme sperimentano cambiamenti di umore e pianti che svaniscono rapidamente. Tuttavia, alcune nuove mamme hanno una forma più lunga e più grave di depressione chiamata depressione postpartum.

Sebbene questo sia frequentemente trattato con terapie e farmaci, la Mayo Clinic nota che potrebbero esserci dei rischi potenziali che il farmaco raggiunga il nuovo bambino attraverso il latte materno.

Tuttavia, la depressione postpartum porta con sé una miriade di sintomi che, se non trattati, potrebbero interferire con la capacità della madre di prendersi cura del suo bambino e di altre attività quotidiane. Questi sintomi includono: insonnia, irritabilità e rabbia, stanchezza, forti sbalzi d’umore, ritiro e pensieri di autolesionismo o danni al bambino.

Secondo i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), l’11% degli americani di età superiore ai 12 anni assume antidepressivi e le femmine hanno una probabilità 2,5 volte maggiore rispetto agli uomini di assumere il farmaco.

Per indagare ulteriormente sui benefici e sui rischi per le nuove mamme, i ricercatori dell’Università di Adelaide in Australia – guidati dal Dr. Luke Grzeskowiak del Robinson Research Institute – hanno utilizzato i dati della Danish National Birth Cohort in Danimarca per studiare 368 donne con antidepressivi prima di rimanere incinta.

Le donne che hanno interrotto gli antidepressivi hanno maggiori probabilità di interrompere l’allattamento

I ricercatori hanno scoperto che il 67% delle donne ha smesso di prendere gli antidepressivi in ​​cui si trovavano prima di rimanere incinta una volta incinta o durante l’allattamento.

L'allattamento al seno

La dott.ssa Grzeskowiak spiega: “Un terzo delle donne (33%) ha continuato a prendere farmaci antidepressivi durante la gravidanza e l’allattamento al seno, e queste donne hanno avuto molto più successo nel mantenere l’allattamento al seno ben oltre i 6 mesi raccomandati”.

Rispetto a queste donne, tuttavia, afferma che le donne che hanno interrotto l’assunzione di antidepressivi “avevano anche maggiori probabilità di interrompere l’allattamento entro i 6 mesi raccomandati”.

Lui ei suoi colleghi dicono che i benefici per la salute del continuo allattamento al seno superano in modo significativo i rischi percepiti per il bambino dall’assunzione di antidepressivi.

Ci sono stati diversi benefici legati ai bambini allattati al seno durante i primi 6 mesi. Ad esempio, nel 2013, riportato su uno studio che suggeriva di allattare più a lungo migliora l’intelligenza di un bambino.

E Tom Frieden, direttore del CDC, ha notato che i bambini che allattano “hanno minori rischi di infezioni dell’orecchio e gastrointestinali, diabete e obesità, e le madri che allattano al seno hanno minori rischi di cancro al seno e alle ovaie”.

“Le mamme sugli antidepressivi dovrebbero essere supportate”

“Questo è un messaggio veramente importante”, afferma il dott. Grzeskowiak delle loro scoperte, osservando che i benefici dell’allattamento per la mamma comprendono anche la protezione contro la depressione postpartum.

Sebbene molte donne possano essere in conflitto riguardo all’assunzione di farmaci durante la gravidanza e durante l’allattamento, il Dr. Grzeskowiak dice:

“La quantità di farmaci antidepressivi che si fa strada nel latte materno materno è molto bassa e, a conti fatti, riteniamo che continuare a prendere farmaci antidepressivi e mantenere l’allattamento regolare sia il miglior risultato sia per il bambino che per la madre. “

La Mayo Clinic offre alcuni consigli che le neo mamme possono fare da sole per accelerare il recupero dalla depressione postpartum:

  • Fai scelte di vita sane, tra cui un’alimentazione sana, l’esercizio e l’eliminazione dell’alcol
  • Fai aspettative realistiche e non provare a fare tutto
  • Prendi tempo per te stesso
  • Mantenere i pensieri positivi – corsi di terapia comportamentale possono aiutare con questo
  • Evitare l’isolamento.

“Se [le nuove mamme] assumono antidepressivi”, aggiunge il dott. Grzeskowiak, “dovrebbero essere sostenute e incoraggiate da familiari, amici e operatori sanitari a continuare le loro cure, sapendo che i buoni esiti dell’allattamento al seno sono importantissimi per loro e per loro bambino.”

Like this post? Please share to your friends: