Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Allergia al cioccolato e sensibilità al cioccolato

Il cioccolato è un cibo delizioso e popolare che si trova in una vasta gamma di dessert, snack e bevande. Tuttavia, per alcuni individui, può causare una reazione allergica. Poiché il cioccolato ha una varietà di ingredienti, la reazione potrebbe essere dovuta a qualcuno di loro.

In questo articolo, discutiamo le cause delle allergie al cioccolato e dei sintomi più comuni. Spieghiamo anche quando cercare aiuto e in che modo le allergie al cioccolato differiscono dalla sensibilità al cioccolato.

trigger

quadrati di cioccolato su una tabella di ardesia intolleranza alimentare

Il cioccolato contiene una miscela di ingredienti. L’ingrediente principale è tipicamente la polvere di cacao, che è una versione elaborata del chicco di cacao. Questa polvere viene quindi mescolata con zucchero, grasso ed emulsionanti, come la lecitina di soia.

Molti tipi di cioccolato sono fatti anche con prodotti a base di latte.

Per le persone che sono allergiche al cioccolato, può essere difficile capire esattamente cosa causa la reazione a causa dei vari ingredienti. Ci sono molte possibilità.

I sintomi di un’allergia al cacao

Una possibilità è una reazione al cacao. Se il corpo è allergico al cacao, il sistema immunitario risponderà quando entra nel corpo. Questa risposta può creare sintomi come:

  • orticaria
  • problema respiratorio
  • lingua gonfia, labbra o gola
  • una tosse sibilante
  • nausea o vomito
  • crampi allo stomaco

Questi sintomi possono essere segni di anafilassi, che può essere pericolosa per la vita se non viene trattata immediatamente.

Sintomi di un’allergia al latte

Alcune persone che manifestano una reazione allergica al cioccolato possono essere allergiche ai prodotti lattiero-caseari.

Una persona allergica al latte può avvertire alcuni sintomi immediati nelle prime ore dopo aver mangiato prodotti a base di latte, come orticaria, tosse sibilante o nausea. Tuttavia, alcuni sintomi potrebbero essere ritardati e apparire dopo ore o giorni. Questi sintomi possono includere:

  • secrezioni di muco nel naso o nei polmoni
  • mal di stomaco
  • eruzione cutanea o orticaria
  • tosse
  • crampi addominali
  • feci molli o diarrea che possono contenere o meno sangue o muco

Alcuni casi di allergia al latte estrema possono inviare una persona allo shock anafilattico, che può causare gonfiore alla gola e alla bocca e può portare all’arresto cardiorespiratorio. Questi casi richiedono cure mediche immediate.

Sintomi della sensibilità alla caffeina

È anche possibile che una persona che ha una reazione al cioccolato sia sensibile alla caffeina.

Il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti (USDA) stima che una barra di cioccolato da 100 grammi contenga circa 43 milligrammi di caffeina, che è all’incirca la metà di una tazza di caffè. Per le persone che sono molto sensibili alla caffeina, questo è sufficiente per produrre sintomi.

I sintomi della sensibilità alla caffeina (intolleranza) includono:

caffè e cioccolato su uno sfondo bianco

  • comportamento nervoso o nervoso
  • ansia
  • problemi digestivi, come diarrea, nausea o mal di stomaco
  • aumento della frequenza cardiaca
  • problemi a dormire
  • irritabilità
  • vertigini
  • mal di testa

Alcune persone che sono veramente allergiche alla caffeina, che è raro, possono anche manifestare reazioni cutanee, come orticaria, eruzioni cutanee o gonfiore. Gli individui che sono sensibili alla caffeina noteranno anche questi sintomi quando bevono caffè, tè, bevande energetiche o determinate bevande a base di erbe, come il guaranà.

Reazioni ad altri ingredienti

Alcune persone che hanno un’allergia al cioccolato potrebbero reagire ad altri ingredienti nel cioccolato. Altri ingredienti che si trovano nel cioccolato, come noci, arachidi e soia, sono comuni inneschi di allergia alimentare.

Qualcuno che è gravemente allergico alle arachidi o alle noci può avere una reazione al cioccolato fondente prodotto nella stessa struttura del cioccolato che contiene questi ingredienti.

Una persona con un’allergia alla soia ha tipicamente un’allergia alle proteine ​​nella soia stessa. Meno comunemente, la persona può reagire alla quantità di tracce della proteina di soia in un ingrediente derivato dalla soia presente nel cioccolato, come la lecitina di soia. Un’allergia alle proteine ​​di soia può causare sintomi complessi, quali:

  • reazioni simili al freddo, tra cui naso che cola, occhi lacrimosi, congestione nasale e starnuti
  • problemi digestivi, tra cui dolori addominali, crampi allo stomaco, gas e gonfiore
  • sintomi di asma causati da troppa istamina nei polmoni
  • reazioni cutanee, inclusi prurito, orticaria o eczema

In alcuni casi gravi di allergia alle proteine ​​di soia, le persone possono presentare sintomi più gravi, come ad esempio:

  • ansia
  • nebbia mentale o confusione
  • respirazione difficoltosa
  • vertigini o svenimento
  • difficoltà a deglutire
  • arrossamento della pelle

Questi sintomi possono essere il segno di una reazione estrema alla soia e devono essere trattati immediatamente.

È anche possibile che le persone allergiche al grano reagiscano al cioccolato. Questa reazione può essere dovuta alla contaminazione nella fabbrica in cui viene prodotto il cioccolato o da ingredienti, come l’amido di frumento, che si trova nel cioccolato stesso.

Evitare reazioni al cioccolato

la carruba può essere usata come sostituto del cioccolato

Chiunque abbia un’allergia deve avere molta cura di educarsi a ciò che è nel cibo che mangia. Nei negozi, ciò significa leggere le etichette degli ingredienti per accertarsi che non contengano allergeni noti.

Nei ristoranti, le persone con allergie alimentari dovrebbero chiedere che il loro cibo venga creato lontano da potenziali allergeni. Può anche aiutare a chiedere ad amici e parenti di non mangiare cibi che scatenano allergie vicino a loro.

Chiunque sia sicuro di essere allergico al cacao o al cacao nel cioccolato dovrebbe evitare le barrette di cioccolato, che contengono cioccolato, nonché bevande come frappè o cioccolata calda.

Il cioccolato può anche essere trovato in prodotti da forno inaspettati o usato per aromatizzare bevande, come caffè, bibite o alcol. Il cioccolato è anche usato come aromatizzante in alcuni farmaci. Le persone con allergie al cioccolato dovrebbero sempre leggere le etichette degli alimenti per assicurarsi che la loro dieta sia priva di cioccolato.

Sostituti alimentari

Il sostituto più comune per il cioccolato è un legume chiamato carruba.Viene elaborato e crea una polvere simile al cacao che può essere utilizzata proprio come il cioccolato.

Spesso utilizzato come alternativa al cioccolato in dessert al forno, bevande e barrette di cioccolato, la carruba è anche priva di caffeina. Questo potrebbe renderlo una buona scelta anche per le persone con sensibilità alla caffeina.

Diversi sintomi

Molte volte, una persona che si lamenta dei sintomi causati dal cioccolato è solo sensibile ad essa, non allergica ad essa.

La sensibilità al cacao è molto diversa da una reazione allergica. Una persona allergica al cioccolato può andare in shock anafilattico se la mangia o entra in contatto con essa. Una persona sensibile al cioccolato può essere in grado di mangiare piccole quantità senza sintomi. Quando si consumano quantità maggiori, tuttavia, i sintomi si manifestano spesso.

I sintomi della sensibilità al cioccolato o al cacao possono includere:

  • mal di stomaco
  • gonfiore, gas o crampi
  • mal di testa
  • problemi della pelle, come eruzioni cutanee, orticaria o acne
  • stipsi

Fortunatamente, la sensibilità al cioccolato o al cacao non è pericolosa per la vita nella maggior parte dei casi. Molte persone possono gestire i sintomi limitando l’assunzione di cioccolato o mangiando sostituti del cioccolato.

Quando ottenere un test allergico

Chiunque sospetti di avere un’allergia ma è incerto su ciò a cui è allergico dovrebbe ottenere un test allergico. Un allergologo potrebbe raccomandare un esame del sangue per verificare eventuali allergie o semplicemente chiedere alla persona di eliminare un alimento o un ingrediente dalla sua dieta per vedere se i sintomi migliorano.

In caso di reazioni più gravi, gli allergici consigliano alle persone di evitare del tutto il cioccolato fino a quando non sono in grado di determinare l’allergia. I medici possono anche raccomandare alle persone di portare penne per iniezione di adrenalina (EpiPen, ad esempio) in caso di anafilassi che potrebbero portare a shock anafilattico. Questo può alleviare i sintomi, come battito cardiaco accelerato, mancanza di respiro e gonfiore del viso e della gola in situazioni di emergenza.

prospettiva

Una vera allergia al cacao o al cacao è rara. La maggior parte dei casi di allergia al cioccolato sono causati da una reazione allergica ad un ingrediente nel cioccolato o solo una sensibilità al cioccolato. I casi di grave allergia dovrebbero essere presi sul serio e possono essere pericolosi per la vita.

I medici possono aiutare le persone a scoprire le loro allergie e discutere le opzioni di trattamento e le alternative per aiutarli a evitare la sensazione che si perdano.

Like this post? Please share to your friends: