Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Anafilassi: segni, cause e trattamento

L’anafilassi è una grave reazione allergica. Può portare a una condizione potenzialmente fatale nota come shock anafilattico.

Sostanze comuni che il corpo reagisce per includere cibo, punture di insetti, veleno e farmaci. Questi sono chiamati allergeni.

L’allergia alimentare è la principale causa di anafilassi al di fuori dell’ospedale, secondo la ricerca e l’educazione sulle allergie alimentari (FARE).

La reazione anafilattica al cibo è responsabile di una visita del dipartimento di emergenza ogni 3 minuti negli Stati Uniti (Stati Uniti), principalmente in adolescenti e giovani adulti.

I trigger più comuni sono farmaci, alimenti e punture di insetti.

Fatti veloci su anafilassi

  • L’anafilassi è una grave reazione allergica.
  • Può causare problemi respiratori, crollo della pressione sanguigna, shock e potenzialmente morte.
  • Le reazioni anafilattiche agli allergeni negli alimenti causano una visita ospedaliera ogni 3 minuti negli Stati Uniti.
  • Un colpo di adrenalina, come da un EpiPen, può aiutare a fermare la progressione dei sintomi.
  • Evitare allergeni noti può ridurre il rischio di anafilassi. Tuttavia, se un allergene non ha mai causato reazioni prima, non c’è modo di prepararsi per la sua reazione anafilattica.

    Cosa succede in anafilassi?

    Anafilassi

    Molte persone reagiscono ad una sostanza, o ad un allergene, con occhi lacrimosi, un naso che cola e forse una eruzione cutanea. Tuttavia, una grave reazione allergica può portare a una condizione grave nota come anafilassi.

    L’anafilassi si verifica quando il corpo reagisce male ad una sostanza o ad un allergene, come se fosse una minaccia per la salute, come i batteri o un virus.

    Il corpo produce grandi quantità di istamina e questo innesca una risposta infiammatoria.

    Questa risposta può portare a una dilatazione dei vasi sanguigni, un improvviso calo della pressione sanguigna, perdita di coscienza e shock. Man mano che le vie aeree si restringono, la respirazione diventa difficile. I vasi sanguigni possono perdere, con conseguente edema o gonfiore, nel tessuto circostante.

    La reazione può avvenire in una sola volta, in poche ore o, molto raramente, alcuni giorni dopo essere entrata in contatto con l’allergene.

    Sintomi

    È importante conoscere i segni e i sintomi dell’anafilassi, poiché potrebbe essere necessaria un’azione urgente.

    Loro includono:

    • difficoltà a respirare, respiro affannoso, mancanza di respiro, oppressione alla gola e dolore al petto
    • difficoltà a deglutire
    • un colpo di tosse e una voce rauca
    • prurito alla bocca o alla gola e congestione nasale
    • sentendo che qualcosa è bloccato sulla lingua o nella gola
    • una sensazione piena e pesante nella lingua
    • gonfiore e prurito sulla pelle, con orticaria, calore, arrossamento e eruzione cutanea
    • mal di stomaco e crampi, con nausea, vomito e diarrea
    • ansia e una sensazione di destino imminente
    • gonfiore dei piedi, delle mani, delle labbra, degli occhi ea volte dei genitali
    • bassa pressione sanguigna e cattiva circolazione che portano alla pelle blu pallido, un polso basso, vertigini o svenimento
    • shock
    • perdita di conoscenza

    La persona può anche avere prurito, occhi rossi, lacrimazione, mal di testa e crampi all’utero. Possono avere un sapore metallico in bocca.

    Grave difficoltà respiratoria, un grave calo della pressione sanguigna, o entrambi possono portare a shock, e questo può essere fatale.

    Primo soccorso

    Se una persona inizia a mostrare sintomi allergici gravi, è necessaria un’attenzione medica urgente.

    Il primo soccorso per l’anafilassi include:

    • rimuovere l’allergene, se possibile, e chiedere assistenza di emergenza
    • scoprire se il paziente ha una storia di allergia
    • aiutandoli a somministrare qualsiasi farmaco che potrebbero avere
    • rassicurare il paziente affinché si senta a suo agio

    Se il paziente sa di essere allergico, può avere farmaci sotto forma di un kit di iniezione di adrenalina, come un EpiPen, che possono usare.

    L’iniettore fornirà una dose di adrenalina, una forma di adrenalina.

    Respirazione

    Anafilassi che respira

    In attesa di aiuto, la persona che è con il paziente deve assicurarsi di poter respirare.

    Per facilitare la respirazione, la persona deve stare seduta, ma se c’è un calo della pressione sanguigna, devono essere appoggiati a terra con le gambe sollevate.

    Se svengono, qualcuno dovrebbe assicurarsi di poter respirare. Possono essere posizionati nella posizione di recupero.

    Chiunque stia con il paziente deve monitorare le sue condizioni.

    Quando arriva un medico, sii pronto a dirglielo, se possibile:

    • cosa ha causato la reazione
    • se la persona che sta sperimentando anafilassi si è auto-medicata

    Se possibile, tenere un campione dell’articolo che ha causato la reazione e farlo accompagnare il paziente all’ospedale.

    Se la respirazione si arresta completamente, la rianimazione cardiopolmonare (CPR) deve essere eseguita e continuata fino all’arrivo della squadra di soccorso.

    Trattamento

    L’aiuto di emergenza per un paziente con anafilassi grave sarà una iniezione di adrenalina o adrenalina.

    L’adrenalina, nota anche come epinefrina, funziona in diversi modi.

    • Fa in modo che i vasi sanguigni si restringano e questo diminuisce il gonfiore e aiuta ad aumentare la pressione sanguigna.
    • Aiuta a rilassare i muscoli intorno al polmone.
    • Previene il rilascio di ulteriori sostanze chimiche allergiche.

    Questo aiuta a fermare la reazione dal progredire ulteriormente.

    La maggior parte dei pazienti risponde bene a questo trattamento e i sintomi normalmente iniziano a diminuire a questo punto. Se non ci sono miglioramenti, il paziente riceverà un’altra dose dopo 10 minuti.

    A volte, i sintomi diminuiscono dopo l’assunzione di adrenalina, ma poi tornano. Il paziente può essere tenuto sotto osservazione in ospedale per 24 ore.

    Per una reazione meno grave, il medico può somministrare iniezioni di corticosteroidi o antistaminici.

    Prevenzione

    Anafilassi è un’emergenza pericolosa per la vita. Le persone che sono più sensibili ad esso sono quelli con allergie.

    Tuttavia, non è sempre prevedibile.Alcune persone reagiscono a una sostanza che non le ha influenzate in precedenza.

    Dopo aver avuto una reazione allergica, la persona dovrebbe ricordare che cosa l’ha provocata e cercare di evitarlo in futuro.

    Poiché non è sempre possibile evitare un allergene, potrebbe essere necessario trasportare un iniettore e indossare un braccialetto per far sapere agli altri che hanno un’allergia. La gente dovrebbe informare i propri amici, datori di lavoro o personale scolastico di eventuali allergie che potrebbero causare reazione grave

    L’anafilassi è un’emergenza potenzialmente letale che necessita di assistenza immediata. Tutti dovrebbero conoscere i segni e i sintomi e come reagire.

    Like this post? Please share to your friends: