Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Anche bevitori leggeri a rischio di cancro

Mi piace l’occasionale bicchiere di vino e non considererei tale livello di alcol nocivo alla salute. Ma sembra che io abbia torto; quel bicchiere di pinot apparentemente innocente potrebbe aumentare il rischio di cancro.

una donna sdraiata sul divano con un bicchiere di vino

Se pensi che io sia drammatico, probabilmente sei tra il 70% degli americani che non si rende conto che il consumo di alcol è un fattore di rischio significativo per il cancro.

Come scrittore di un sito di notizie mediche, sono ben consapevole del fatto che bere può aumentare il rischio di cancro. Sono anche a conoscenza degli studi che suggeriscono che il consumo moderato di alcol ha benefici per la salute.

È molto probabile che io utilizzi inconsciamente quest’ultimo come scusa per il mio bicchiere di vino occasionale: “Va bene per me, quindi perché no ?!”

Ma, come una nuova dichiarazione dell’American Society of Clinical Oncology (ASCO) – che è stata recentemente pubblicata nel – rivela, anche il bere leggero potrebbe mettere a rischio la mia salute.

“L’alcol”, scrivono gli autori dello studio, “è causalmente associato al cancro orofaringeo e laringeo, cancro esofageo, carcinoma epatocellulare, carcinoma mammario e cancro del colon, anche un modesto consumo di alcol può aumentare il rischio di cancro, ma i maggiori rischi si osservano con , uso a lungo termine. “

Le conclusioni dell’ASCO provengono da una revisione di oltre 150 studi che esaminano il legame tra alcol e cancro.

Inoltre, gli autori riportano che circa il 5,5% dei nuovi casi di cancro e circa il 5,8% delle morti per cancro in tutto il mondo sono direttamente correlati all’assunzione di alcol.

“Le persone non associano il bere con il cancro”

Solo il 38 percento delle persone negli Stati Uniti sta riducendo drasticamente l’assunzione di alcol come un modo per ridurre il rischio di cancro.

“Le persone in genere non associano bere birra, vino e alcolici con il rischio di sviluppare il cancro durante la loro vita”, osserva il Dr. Bruce Johnson, presidente di ASCO. Ma forse è il momento che abbiamo fatto.

“[…] limitare l’assunzione di alcol è un mezzo per prevenire il cancro”, aggiunge l’autrice Noelle K. LoConte, professore associato di medicina presso l’Università del Wisconsin a Madison.

“La buona notizia è che, proprio come le persone indossano la protezione solare per limitare il rischio di cancro della pelle, limitare l’assunzione di alcol è un’altra cosa che le persone possono fare per ridurre il loro rischio complessivo di sviluppare il cancro”.

Dr. Noelle K. LoConte

Come parte della dichiarazione, ASCO ha avanzato alcune raccomandazioni che ritengono possano aiutare a ridurre l’assunzione di alcol negli Stati Uniti. Ciò include l’aumento del prezzo dell’alcol, l’aumento della tassa sull’alcool, l’introduzione di norme più severe sulla vendita di alcol ai minori e l’integrazione del controllo dell’alcol strategie nei piani di prevenzione del cancro.

La dichiarazione sottolinea anche l’importanza degli oncologi nell’informarci sui rischi di cancro associati all’assunzione di alcol.

“I fornitori di oncologia”, scrivono gli autori, “possono fungere da consulenti e leader della comunità e possono contribuire ad aumentare la consapevolezza dell’alcol come un comportamento a rischio di cancro”.

Sì, le raccomandazioni di ASCO potrebbero aiutare a ridurre il consumo di alcol in tutta l’America, ma sono fermamente convinto che ridurre il consumo di alcol inizi con se stessi.

Ridurre il rischio di cancro

All’inizio di quest’anno, ho preso parte a Dry gennaio, una campagna di salute pubblica progettata per incoraggiare le persone ad astenersi dall’alcol per 1 mese.

Ero sicuro che negare a me stesso quel bicchiere di pinot sarebbe stato impegnativo, ma ero sorpreso di quanto poco mi mancasse.

Detto questo, la mia astinenza dall’alcool non è durata oltre un mese, e sospetto che sia stato così per molti altri che hanno partecipato a Dry gennaio. Sono stato reintrodotto a Mr. Pinot alla festa di compleanno di un amico a febbraio, e in quel momento mi sono etichettato come un “bevitore sociale”.

Per definizione, un bevitore sociale è una persona che consuma prevalentemente alcol in un ambiente sociale, ma non a livelli eccessivi.

Se sono onesto, non riesco a vedermi astenuto dall’alcol a lungo termine; Mi godo un drink con i miei amici. Tuttavia, dato che anche l’assunzione modesta di alcol è stata collegata al cancro e ad altri problemi di salute, forse tutti noi possiamo trarre vantaggio dal ridimensionamento della bevanda.

Il cancro è uno dei maggiori oneri sanitari dell’America. Infatti, proprio l’anno scorso, negli Stati Uniti sono stati diagnosticati oltre 1,6 milioni di nuovi casi di cancro e oltre 595.000 persone sono morte a causa della malattia.

Non voglio aggiungere a queste statistiche. Quindi, la prossima volta che uscirò con gli amici e discuterò quel drink in più, mi starò chiedendo: “Questo bicchiere di vino vale davvero la pena di rischiare la salute?”

Se stai cercando di limitare il consumo di alcol, l’Istituto nazionale per l’abuso di alcol e l’alcolismo fornisce alcuni suggerimenti utili.

Like this post? Please share to your friends: