Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Asma e ibuprofene: quali sono gli effetti?

L’ibuprofene è un antidolorifico che può essere acquistato senza prescrizione medica. È noto come farmaco antinfiammatorio non steroideo o FANS.

Le persone che hanno l’asma sono consigliate di prendere ibuprofene con cautela. Se una persona con asma prende ibuprofene come antidolorifico, può causare sintomi di asma o infiammazione all’interno del naso.

Molte persone con asma possono prendere ibuprofene senza avere problemi. Tuttavia, è importante che chiunque abbia l’asma conosca i rischi associati a questo antidolorifico quotidiano.

Effetti dell’ibuprofene sull’asma

Uomo asmatico che usa l'inalatore all'esterno.

Se una persona con asma ha una reazione allergica all’ibuprofene o ad un altro medicinale, può spesso causare respiro affannoso o respiro affannoso.

L’ibuprofene può anche peggiorare i sintomi dell’asma causando il restringimento delle vie aeree in una condizione nota come broncospasmo.

L’asma indotta dall’aspirina è un’altra condizione riconosciuta, che si ritiene possa verificarsi anche con l’uso di altri FANS.

Circa il 20% degli adulti con asma avrà asma indotto da aspirina. La condizione è più rara nei bambini, con circa il 5 percento colpito.

Coloro che sono colpiti dopo l’assunzione di ibuprofene possono avere sintomi di asma che vanno da lievi a gravi. Questi sintomi possono includere:

  • polipi nasali o gonfiore nei passaggi nasali e nei seni nasali
  • orticaria, un’eruzione cutanea allergica
  • altre reazioni cutanee minori o non gravi
  • allergie nasali a lungo termine
  • tosse
  • naso che cola
  • dispnea
  • mancanza di respiro
  • gonfiore o orticaria sul viso

Chiunque sospetti che questi sintomi si sviluppino dovrebbe informare immediatamente il medico. Un medico può quindi decidere se la medicina debba essere modificata o meno.

Le persone con asma che hanno un misuratore di flusso di picco possono anche controllare i cambiamenti nelle letture dopo l’assunzione di ibuprofene, per vedere se l’antidolorifico sta causando loro problemi.

rischi

Farmaci antidolorifici come le pillole di ibuprofene.

Se una persona asmatica ha una reazione allergica o asmatica dopo aver assunto l’ibuprofene, deve interrompere l’assunzione del farmaco.

Quelli con asma che hanno assunto ibuprofene senza problemi sono a basso rischio di reazione, in particolare se hanno più di 40 anni.

Tuttavia, alcune persone che hanno l’asma spesso non si accorgono che l’ibuprofene sta causando loro problemi fino a quando non hanno 20 o 30 anni.

Inoltre, i problemi con l’uso di ibuprofene sono più comuni nelle femmine rispetto ai maschi.

Coloro che hanno una reazione con l’ibuprofene possono scoprire che rende gli attacchi di asma più severi e più difficili da controllare.

Può anche aumentare il rischio di morte per un attacco grave. Tuttavia, le morti causate da persone con asma che assumono ibuprofene sono state segnalate solo in rare occasioni.

Tutti i bambini, se hanno l’asma o no, dovrebbero evitare di prendere l’aspirina, poiché si ritiene che il farmaco innesca una condizione chiamata sindrome di Reye. La sindrome di Reye è una malattia rara che colpisce principalmente i bambini e le persone di età inferiore ai 20 anni. Provoca gravi danni al fegato e al cervello.

Poiché i bambini con asma hanno meno probabilità di essere affetti da ibuprofene, è generalmente considerato che possa essere somministrato a loro. Un’eccezione è se hanno una storia personale o familiare di asma indotta prendendo l’aspirina.

Ci sono alcune prove che suggeriscono che potrebbero esserci benefici terapeutici per alcuni bambini con asma che assumono l’ibuprofene.

Mentre l’asma ibuprofene-sensibile nei bambini non è ritenuto comune, il broncospasmo causato da ibuprofene dovrebbe essere considerato un rischio.

alternative

L'agopuntura è una forma alternativa di sollievo dal dolore

Le persone che hanno l’asma di solito possono assumere acetaminofene, noto anche come paracetamolo, senza rischi, come alternativa all’aspirina. Questo medicinale è usato principalmente per alleviare il dolore e la febbre.

In rari casi, tuttavia, il paracetamolo può peggiorare l’asma. Se ciò accade, una persona dovrebbe consultare immediatamente il proprio medico.

Nel caso dei bambini, ci sono prove che suggeriscono che è il paracetamolo, piuttosto che l’ibuprofene, che è più probabile che causi problemi, come il respiro sibilante.

Ci sono alcune altre opzioni di sollievo dal dolore non medicinali che possono essere utilizzate al posto di ibuprofene:

  • Impacchi di ghiaccio: possono facilitare il gonfiore e il dolore per le lesioni acute, come le distorsioni.
  • Impacchi di calore: per lesioni croniche causate da un uso eccessivo, ma non dovrebbero essere usati su lesioni recenti.
  • Esercizio e distensioni: può aiutare ad alleviare il disagio e il dolore nei muscoli irritati e l’artrite.
  • Tecniche di rilassamento: tra cui yoga e meditazione, che possono anche essere utili per il dolore causato dallo stress, come il mal di testa.
  • Tecniche alternative e complementari: queste possono includere l’agopuntura.
  • Altri cambiamenti nello stile di vita: ad esempio una dieta migliore, esercizio fisico regolare, riduzione dell’assunzione di alcol e smettere di fumare.

Gli antistaminici per le allergie sono generalmente sicuri da assumere per le persone con asma. Tuttavia, possono avere effetti collaterali, specialmente se assunti insieme ad altri medicinali.

Le persone con asma dovrebbero sempre consultare il proprio medico e leggere attentamente le istruzioni prima di assumere antistaminici.

Ci sono altri medicinali che possono anche peggiorare l’asma. Questi includono beta-bloccanti che vengono utilizzati per controllare la pressione sanguigna e le malattie cardiache.

Spesso, una classe di farmaci chiamati ACE-inibitori può essere utilizzata come alternativa per il trattamento della pressione arteriosa, delle malattie cardiache e talvolta del diabete. Questi farmaci sembrano essere sicuri per le persone che hanno l’asma.

Like this post? Please share to your friends: