Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Benefici e usi di gombo

Il gombo è un ortaggio di stagione calda, noto anche come dita gumbo o da donna. È una buona fonte di minerali, vitamine e fibre. Contiene un caratteristico succo viscoso che può essere usato per addensare le salse.

Gumbo è popolare negli Stati Uniti del sud (Stati Uniti), in alcune parti dell’Africa e del Medio Oriente, nei Caraibi e in Sud America.

È considerata una coltura importante in molti paesi, a causa del suo valore nutrizionale e perché molte parti della pianta possono essere utilizzate, comprese le foglie fresche, i boccioli, i fiori, i baccelli, i gambi e i semi.

Il sapore è delicato, ma ha una consistenza unica con peluria simile a pesca all’esterno e piccoli semi commestibili all’interno del baccello.

Offre una vasta gamma di benefici per la salute.

Vedremo il contenuto nutrizionale di gombo, i suoi possibili benefici per la salute, i consigli di ricetta per preparare il gombo e tutti i possibili rischi per la salute.

Fatti veloci su Okra

  • Il gombo è una verdura verde a forma di dito con un caratteristico succo viscoso.
  • Fornisce fibre, acido folico e vitamina K.
  • Il suo contenuto nutrizionale significa che può promuovere la salute del cuore e ossa forti e proteggere contro il cancro.
  • Acquista il gombo quando è fermo e tienilo asciutto. Conservare per non più di 3-4 giorni in carta o plastica in un cassetto per frutta e verdura.
  • Cucinarlo intero rende il succo mucillaginoso, impopolare con alcune persone, meno ovvio.
  • Le persone che usano fluidificanti del sangue non dovrebbero mangiare troppo gombo, in quanto i livelli di vitamina K possono interagire con il farmaco.

Nutrizione

Gombo crudo

Secondo il National Nutrient Database del Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti (USDA), una tazza di gombo crudo, del peso di circa 100 grammi (g) contiene:

  • 33 calorie
  • 1,93 g di proteine
  • 0,19 g di grassi
  • 7,45 g di carboidrati
  • 3,2 g di fibra
  • 1,48 g di zucchero
  • 31,3 milligrammi (mg) di vitamina K
  • 299 mg di potassio
  • 7 mg di sodio
  • 23 mg di vitamina C
  • 0,2 mg di tiamina
  • 57 mg di magnesio
  • 82 mg di calcio
  • 0,215 mg di vitamina B6
  • 60 microgrammi (mcg) di folato
  • 36 mcg di vitamina A

Il gombo fornisce anche ferro, niacina, fosforo e rame.

I bisogni individuali dei nutrienti variano a seconda dell’età, del sesso, del livello di attività e dell’assunzione calorica. Per aiutarti a scoprire quanto hai bisogno di un nutriente, l’USDA fornisce uno strumento interattivo.

Il gombo è anche una fonte di antiossidanti. I semi di gombo contengono catechine oligomeriche e derivati ​​di flavonoidi, entrambi associati a un minor rischio di cancro.

Il gumbo stesso contiene derivati ​​della quercetina, e sia i baccelli che i semi contengono composti fenolici.

Si ritiene che questi composti abbiano proprietà antiossidanti, antimicrobiche e antinfiammatorie.

Benefici

Una dieta ricca di frutta e verdura può ridurre il rischio di una serie di condizioni di salute, tra cui obesità, diabete e malattie cardiovascolari.

Si dice anche che la mucillagine di gombo leghi il colesterolo e l’acido biliare. Raccoglie le tossine dal fegato e le porta fuori dal corpo.

I nutrienti in gombo possono renderlo utile per prevenire una serie di problemi di salute.

Cancro

La lectina è un tipo di proteina presente in gombo, fagioli, arachidi e cereali. Lectina da gombo è stata utilizzata in uno studio per il trattamento di cellule di cancro al seno umano.

Il trattamento ha ridotto la crescita delle cellule tumorali del 63% e ha ucciso il 72% delle cellule tumorali umane. Devono essere fatti ulteriori studi per vedere se l’okra ha un effetto sul cancro negli esseri umani.

Le persone che non assumono abbastanza folati sembrano avere un rischio più elevato di cancro al seno, cervicale, pancreatico, polmonare e di altro tipo.

Una revisione sistematica del 2016 e una meta-analisi di 16 diversi studi hanno suggerito che il folato può avere effetti preventivi contro il rischio di cancro al seno, ma è necessario fare ulteriori ricerche.

I ricercatori suggeriscono che un legame tra cancro e status di folato potrebbe essere dovuto a cambiamenti del DNA che innescano l’espressione di geni che promuovono il cancro.

Non ci sono prove che l’assunzione di un integratore di folati riduce il rischio di cancro e un’eccessiva assunzione di folato può alimentare la crescita delle cellule tumorali.

È improbabile che il folato proveniente dalle fonti alimentari abbia questo effetto.

Ottenere un adeguato folato dal cibo come l’okra è importante.

Gravidanza e allattamento

Il folato è importante per prevenire i problemi fetali durante una gravidanza. Bassi livelli di acido folico possono portare ad una perdita di gravidanza o problemi per il bambino in età avanzata. Bassi livelli di folato sono stati collegati a condizioni come la spina bifida.

Ottenere abbastanza folati è particolarmente importante per le donne prima e durante la gravidanza e durante l’allattamento.

Una tazza di gombo da 100 grammi contiene 60 mcg di folato. Per la maggior parte delle persone, la dose giornaliera raccomandata di folato è di 400 mcg.

Diabete

Nel 2011, i ricercatori hanno ricavato una polvere dalla buccia e dai semi di gombo per trattare i ratti con diabete.

I ratti trattati con la polvere avevano livelli più bassi di zuccheri e grassi nel sangue rispetto ai ratti che non avevano ricevuto la polvere.

Se questo riguarda gli umani allo stesso modo, potrebbe portare a nuove terapie.

La salute del cuore

Secondo l’American Heart Association (AHA), mangiare cibi ricchi di fibre può ridurre i livelli di colesterolo dannosi nel sangue.

Alimenti ricchi di fibre riducono il rischio di malattie cardiache, ictus, obesità e diabete. La fibra può anche rallentare le malattie cardiache nelle persone che già ne hanno.

Le donne di età compresa tra 19 e 30 anni dovrebbero mirare a consumare almeno 28 grammi di fibre al giorno in verdura, frutta, legumi e cereali integrali, mentre gli uomini ne hanno bisogno 33,6 grammi al giorno. Il gombo ha 3,2 g di fibra per tazza.

osteoporosi

Gli alimenti ad alto contenuto di vitamina K, come il gombo, sono buoni per le ossa. La vitamina K aiuta le ossa ad assorbire il calcio. In teoria, le persone che mangiano abbastanza vitamina K hanno maggiori probabilità di avere ossa forti e meno fratture.

Il gombo e le verdure a foglia verde come la bietola, la rucola e gli spinaci aggiungono vitamina K e calcio a una dieta.

Salute gastrointestinale

La fibra alimentare aiuta a prevenire la stitichezza e a mantenere un sano sistema digestivo.

La ricerca suggerisce che più fibre una persona mangia, meno possibilità hanno di sviluppare il cancro del colon-retto.

La fibra nella dieta aiuta anche a ridurre l’appetito e può contribuire alla perdita di peso.

Nella medicina asiatica, l’estratto di gombo viene aggiunto agli alimenti per proteggersi dalle irritazioni e dalle infiammazioni gastriche. L’azione antinfiammatoria e antimicrobica può aiutare a proteggere dai problemi gastrointestinali.

Altri usi relativi alla salute

I semi di gombo possono anche fornire olio e proteine ​​e sono stati utilizzati come fonte di petrolio nella produzione su piccola scala.

Nelle regioni povere del mondo, i semi possono offrire una fonte di proteine ​​di alta qualità.

L’estratto viscosa di gombo ha anche un potenziale per l’uso in medicina, ad esempio come legante di compresse e agente sospendente nei medicinali.

Un’altra possibile applicazione medica di questo ingrediente è come un estensore di albumina sierica.

La ricerca ha suggerito che potrebbe essere utilizzato come sostituto del plasma o espansore del volume del sangue.

Acquisto e utilizzo di gombo

Il gombo è facile da coltivare nei climi caldi.

Le persone dovrebbero scegliere l’ocra che sia tesa e ferma al tatto ed evitare i baccelli che sono avvizziti o morbidi. Una volta che i baccelli iniziano a diventare scuri alle estremità, andranno male se non vengono utilizzati presto.

Okra cotto con pollo

Mantenere il gombo asciutto e non lavarlo fino a quando non si è pronti a usarlo. Conservarlo nel cassetto per frutta e verdura in una busta di carta o di plastica può impedire che diventi viscido o ammuffito. Il gombo fresco non dura più di 3 o 4 giorni.

Le dita delle signore possono essere utilizzate in insalate, zuppe e stufati, freschi o secchi, fritti, saltati, arrostiti o bolliti. Possono anche essere messi in salamoia.

Tagliare il gombo e cuocerlo in umidità rilascia un succo mucillaginoso, o viscido, che aumenta lo spessore di zuppe e stufati. Il gombo essiccato può anche essere usato per fare o addensare una salsa o come sostituto del bianco d’uovo.

I semi di gombo possono anche essere tostati e macinati per preparare un sostituto del caffè non contenente caffeina.

Ad alcune persone non piace la consistenza gommosa di gombo. Cucinare rapidamente i baccelli interi può evitarlo.

Suggerimenti per la ricetta

Queste ricette di gombo sane e deliziose sono state sviluppate da dietisti registrati:

Gombo arrosto facile

Salsa arrostita di mais, okra e pomodoro

Gombo alla griglia al limone e parmigiano

Rischi e precauzioni

Mangiare troppo gombo può avere effetti negativi su alcune persone.

Fruttani e problemi gastrointestinali: il gombo è ricco di fruttani, un tipo di carboidrati che può causare diarrea, gas, crampi e gonfiore nelle persone con problemi intestinali. Le persone con la sindrome dell’intestino irritabile (IBS) e altre condizioni intestinali hanno maggiori probabilità di essere sensibili a cibi ricchi di fruttani.

Ossalati e calcoli renali: anche il gombo è ricco di ossalati. Il tipo più comune di calcoli renali è costituito da ossalato di calcio.

Secondo l’Istituto Nazionale di Diabete e Malattie Digestive e Rene (NDDKD), gli alimenti ad alto contenuto di ossalato possono aumentare il rischio di queste pietre nelle persone che li hanno già avuti in precedenza. Altri alimenti ad alto contenuto di ossalato includono spinaci, rabarbaro e bietole.

Solanina e infiammazione: il gombo contiene un composto chiamato solanina. La solanina è una sostanza chimica tossica che è stata collegata a dolore articolare, artrite e infiammazione a lunga durata per una piccola percentuale di persone che potrebbero essere sensibili ad essa. Si trova in molti frutti e verdure, tra cui patate, pomodori, melanzane, mirtilli e carciofi.

Nessuno studio ha suggerito di ridurre l’assunzione di solanina per la popolazione generale. In generale, verdura e frutta aiutano a ridurre l’infiammazione.

Vitamina K e coagulazione del sangue: il gombo e altri alimenti ad alto contenuto di vitamina K possono colpire coloro che usano droghe che fluidificano il sangue come il warfarin o Coumadin. I fluidificanti del sangue sono usati per prevenire coaguli di sangue nocivi che possono impedire al sangue di arrivare al cervello o al cuore.

La vitamina K aiuta a coagulare il sangue. Le persone a rischio di coaguli di sangue non devono improvvisamente cambiare la quantità di vitamina K che mangiano, ma mantengono costante l’assunzione di cibi ricchi di vitamina K da un giorno all’altro.

Porta via

Per la maggior parte delle persone, l’ocra, come altre verdure, è un’aggiunta salutare alla dieta. Come con qualsiasi cibo o nutriente, è meglio mangiarlo con moderazione e come parte di una dieta variata ed equilibrata.

Like this post? Please share to your friends: