Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Benefici per la salute del sale rosa dell’Himalaya

Il sale rosa dell’Himalaya è un tipo di salgemma estratto dalla regione del Punjab in Pakistan, vicino ai piedi dell’Himalaya.

Viene pubblicizzato regolarmente come uno dei sali più puri disponibili e si dice che abbia molti benefici per la salute. Ma questo sale è all’altezza della sua reputazione come uno dei sali più “salutari”?

Qual è il sale rosa dell’Himalaya?

Sale rosa dell'Himalaya

Il sale rosa dell’Himalaya è chimicamente simile al sale da cucina. Contiene fino al 98% di cloruro di sodio. Il resto del sale è costituito da oligoelementi come il potassio, il magnesio e il calcio, che conferiscono al sale la sua leggera sfumatura rosa.

La presenza di questi minerali spiega anche perché il sale dell’Himalaya ha un sapore diverso dal sale da tavola normale.

Come viene usato?

Questo tipo di sale viene utilizzato allo stesso modo del sale da cucina comune – in cucina, per condire i pasti e per conservare il cibo.

I blocchi di sale rosa sono usati come piatti da portata, piani di cottura e taglieri. È anche usato al posto dei sali da bagno e sono disponibili lampade e portacandele in sale rosa.

Perché il corpo ha bisogno di sale?

Il sodio è un minerale traccia essenziale trovato nel sale. Il corpo ha bisogno di sale per una varietà di funzioni. Aiuta:

  • Contrarre e rilassare i muscoli
  • Mantenere il corretto equilibrio dei liquidi e prevenire la disidratazione
  • Invia impulsi al sistema nervoso
  • Prevenire la pressione bassa

Recenti ricerche hanno suggerito che mangiare il sale può ridurre il rischio di infezione e uccidere i batteri nocivi. Uno studio sugli animali ha anche portato i ricercatori a dedurre che il sale può agire come antidepressivo.

Possibili benefici per la salute

Diverse affermazioni sono state fatte sui benefici per la salute associati al consumo di sale rosa. Questi includono:

Ricco contenuto di minerali

Alcune fonti dicono che il sale rosa dell’Himalaya contiene fino a 84 diversi oligoelementi.

Poiché contiene fino al 98% di cloruro di sodio, ciò significa che solo circa il 2% è costituito da questi vari oligoelementi. Date le quantità relativamente limitate di sale e le piccole quantità di questi minerali presenti nel sale, è improbabile che forniscano benefici per la salute misurabili.

Basso contenuto di sodio

cibo preparato preconfezionato

Molte persone preferiscono il sale dell’Himalaya al sale da cucina, poiché ritengono che sia più basso di sodio. Tuttavia, entrambi i sali sono comparabili in termini di contenuto di cloruro di sodio, pari a circa il 98 percento.

Poiché il sale rosa si trova spesso in cristalli di dimensioni maggiori rispetto al sale da cucina, contiene meno sodio per cucchiaino. Ha anche un sapore più salato rispetto al sale da tavola, il che significa che potrebbe essere necessario meno sale per ottenere lo stesso sapore.

Tuttavia, il sale rosa è disponibile anche in una granulometria più piccola, paragonabile al sale da tavola standard, quindi questo deve essere preso in considerazione quando si condiscono gli alimenti e si stima l’assunzione di sodio.

È importante ricordare che l’American Heart Association afferma che oltre il 75 percento dell’assunzione di sodio proviene dal sale già presente negli alimenti trasformati e preparati, non da quello che viene aggiunto a tavola.

Un sale più naturale

Un altro presunto vantaggio del sale rosa dell’Himalaya è che è più naturale del sale da cucina, un’affermazione che sembra avere un merito.

Il sale da cucina viene solitamente pesantemente raffinato e miscelato con agenti antiagglomeranti, come l’alluminosilicato di sodio o il carbonato di magnesio, per prevenire l’aggregazione. Il sale dell’Himalaya è meno elaborato e di solito non contiene additivi.

Un aiuto per l’idratazione

Si ritiene che l’aggiunta di un pizzico di sale rosa ai pasti o alle bevande aiuti il ​​corpo a raggiungere un equilibrio idrico ottimale, prevenendo così la disidratazione.

È vero che il sodio è necessario per mantenere un corretto equilibrio dei liquidi, sebbene questo sia vero per il sodio proveniente da altre fonti e non solo dal sale rosa dell’Himalaya.

Rischi e considerazioni

I seguenti punti dovrebbero essere tenuti in considerazione se si utilizza il sale rosa dell’Himalaya:

Assunzione di iodio

Lo iodio è un minerale che il corpo richiede per mantenere la corretta funzione della tiroide e il metabolismo cellulare. È presente in pesci, verdure di mare, latticini e uova, tra gli altri alimenti.

Il sale iodato è un’altra fonte comune di questo minerale traccia. Circa il 75 percento delle famiglie negli Stati Uniti utilizza il sale iodato, introdotto per la prima volta negli Stati Uniti nel 1924 nel tentativo di ridurre l’incidenza del gozzo, che è un segno di carenza di iodio.

Anche se il sale dell’Himalaya rosa può naturalmente contenere un po ‘di iodio, molto probabilmente contiene meno iodio rispetto al sale iodato. Pertanto, coloro che sono carenti di iodio o a rischio di carenza possono aver bisogno di cercare altre fonti di iodio se si utilizza sale rosa invece di sale da cucina iodato.

Assunzione di sodio

Sebbene il sodio sia necessario per la vita, troppo sodio può avere effetti negativi sulla salute, quindi è importante monitorare l’assunzione di qualsiasi tipo di sale. Mentre il sodio è necessario in piccole quantità, troppo può avere un impatto negativo sulla salute.

Quelli con problemi ai reni, al cuore o al fegato, o persone con una dieta a ridotto contenuto di sodio, dovrebbero monitorare il loro apporto di sodio e limitare il loro uso di tutto il sale, compreso il sale rosa dell’Himalaya.

Anche le persone che sono in generale in buona salute dovrebbero monitorare il loro apporto di sodio. Un rapporto del 2016 del Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) afferma che oltre il 90% dei bambini e l’89% degli adulti consuma più sodio di quanto raccomandato.

Troppo sodio

Le linee guida dietetiche per gli americani del 2015-2020 raccomandano che le persone mangiano meno di 2.300 milligrammi di sodio al giorno. Ciò equivale a circa 1 cucchiaino di sale da tavola normale.

Pressione sanguigna presa

La maggior parte delle persone consuma molto più di questo.

Quando le persone assumono più sodio del necessario, i loro reni cercano di rimuovere l’eccesso espellendolo attraverso l’urina. Se i reni non riescono a rimuovere abbastanza sodio, inizia a accumularsi nel fluido tra le cellule, noto come fluido interstiziale.

Ciò fa aumentare sia il volume d’acqua che il volume del sangue, mettendo a dura prova il cuore e i vasi sanguigni.

Un certo numero di gravi condizioni di salute sono state collegate con un elevato apporto di sodio, tra cui:

  • Alta pressione sanguigna
  • Malattia del cuore
  • Ictus
  • Danno al fegato
  • osteoporosi
  • Malattie renali

Il sale in eccesso può anche contribuire alle malattie autoimmuni, poiché sovrastimola il sistema immunitario. Esempi di malattie autoimmuni includono la sclerosi multipla, l’artrite reumatoide, il lupus e la psoriasi.

La ricerca pubblicata nel 2015 suggerisce un legame diretto tra l’assunzione di sale e l’obesità, con un aumento di 1 grammo al giorno di assunzione di sale associato ad un aumento superiore al 25% del rischio di obesità sia negli adulti che nei bambini.

Questo aumento del rischio è indipendente dalla quantità di bevande zuccherate consumate o dall’assunzione calorica complessiva.

La linea di fondo

Al momento non ci sono prove scientifiche che dimostrino che il sale rosa dell’Himalaya offre più benefici per la salute rispetto al normale sale da tavola.

Anche se il sale rosa contiene diversi minerali, sono presenti in quantità così piccole che è improbabile che possano portare notevoli benefici per la salute. È anche inferiore in iodio rispetto ai sali da tavola iodati, che possono causare problemi di salute per coloro che non ricevono abbastanza iodio da altre fonti.

Sostituire il sale da tavola a grana fine con cristalli di sale rosa dell’Himalaya può aiutare a ridurre l’apporto di sodio, ma, come qualsiasi altro sale, dovrebbe essere goduto con moderazione.

Like this post? Please share to your friends: