Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Bere più acqua riduce l’assunzione di zucchero, sodio e grassi saturi

Basandosi sul fatto che circa due terzi dei nostri corpi sono costituiti da acqua, può sembrare ovvio che il consumo di acqua sia importante per la nostra salute. Ma un nuovo studio rileva che aumentando il consumo di acqua pura, possiamo controllare il nostro peso e ridurre l’assunzione di zuccheri, sodio e grassi saturi.

Persona che riempie un bicchiere con l'acqua del rubinetto

Lo studio, pubblicato nel, è guidato dal Prof. Ruopeng An, dell’Università dell’Illinois.

Sebbene la maggior parte delle persone soddisfi i requisiti idrici del proprio corpo bevendo acqua normale e altre bevande, otteniamo anche alcuni liquidi attraverso determinati alimenti, come brodi di minestra, sedano, pomodori e meloni.

Per indagare ulteriormente su come aumentare l’assunzione di acqua può influenzare i parametri di salute, i ricercatori hanno utilizzato un campione rappresentativo a livello nazionale di oltre 18.300 adulti negli Stati Uniti dal National Health and Nutrition Examination Survey (NHANES) 2005-2012.

I ricercatori hanno chiesto ai partecipanti di ricordare tutti gli alimenti e le bevande che consumavano in 2 giorni che erano tra 3-10 giorni di distanza.

Il Prof. An ha poi calcolato la quantità di acqua normale che ogni partecipante ha consumato in percentuale del consumo giornaliero di acqua da cibo e bevande.

Sebbene le bevande come il tè nero, il tè alle erbe e il caffè non siano stati valutati come fonti di acqua naturale, il Prof. An ha incluso il loro contenuto di acqua nei calcoli del consumo totale di acqua.

Promuovere il consumo di acqua: una strategia di sanità pubblica

Su base giornaliera, i partecipanti hanno consumato in media circa 4,2 tazze di acqua naturale, che rappresentano poco più del 30% del loro consumo totale di acqua.

L’apporto calorico medio per ogni partecipante è stato di 2.157 calorie, che includevano 125 calorie da bevande zuccherate e 432 calorie da “alimenti discrezionali” – dessert, dolci, snack e altri alimenti che non sono essenziali.

I risultati dello studio hanno rivelato che le persone che aumentavano il consumo di acqua naturale da una a tre tazze al giorno riducevano l’apporto energetico totale di 68-205 calorie al giorno e l’assunzione di sodio di 78-235 g al giorno.

Informazioni rapide sui benefici dell’acqua

  • L’acqua mantiene la temperatura corporea normale e lubrifica e ammortizza le articolazioni
  • Protegge il midollo spinale
  • L’acqua elimina anche i rifiuti attraverso la minzione, il sudore e i movimenti intestinali.

Ulteriori informazioni sull’acqua

Ai fini dello studio, “acqua semplice” è stata definita come acqua da rubinetto, refrigeratore, fontanella o bottiglia.

Ulteriori risultati hanno mostrato che le persone che hanno aumentato il consumo di acqua hanno consumato anche 5-18 g di zucchero in meno e 7-21 g di colesterolo in meno.

“Questa scoperta indica che potrebbe essere sufficiente progettare e realizzare interventi nutrizionali universali e campagne educative che promuovano il consumo di acqua pura in sostituzione di bevande con calorie in diversi sottogruppi di popolazione senza profonde preoccupazioni sulla personalizzazione del messaggio e della strategia”, afferma il prof.

Lui e il suo team hanno aggiunto che questi effetti erano simili per razza, etnia, livello di istruzione, livello di reddito e stato di peso corporeo, tuttavia erano maggiori tra i maschi rispetto alle femmine e tra gli adulti giovani o di mezza età rispetto agli adulti più anziani.

Il prof. An suggerisce che queste differenze potrebbero essere collegate alle maggiori prese di calorie giornaliere associate agli uomini e agli adulti giovani o di mezza età.

I ricercatori concludono il loro studio osservando che “promuovere l’assunzione di acqua pura potrebbe essere un’utile strategia di sanità pubblica per ridurre l’energia e il consumo di nutrienti mirati negli adulti statunitensi, che garantisce la conferma in futuri interventi controllati”.

precedentemente riportato su uno studio che suggeriva di collocare distributori di acqua nelle scuole riduce l’obesità negli studenti.

Like this post? Please share to your friends: