Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Biopsia: cosa devi sapere

Una biopsia è un modo di diagnosticare le malattie. Un medico rimuove un campione di tessuto o cellule per essere esaminato da un patologo, di solito al microscopio.

Un patologo è uno specialista che è addestrato ad esaminare un campione di tessuto per i segni e l’estensione della malattia al microscopio.

Il tessuto per una biopsia viene normalmente prelevato da un soggetto vivente.

La parola biopsia deriva dalle parole greche “bios”, che significa “vita” e “opsis”, che significa “vista”. Insieme, significano “vedere la vita”.

Cos’è una biopsia?

[biopsia sotto il microscopio]

A seconda dell’obiettivo, una biopsia può essere escissionale o incisiva:

  • Una biopsia escissionale si verifica quando viene rimosso chirurgicamente un intero nodulo o un’area mirata
  • Una biopsia incisionale, o biopsia core, comporta l’assunzione di un campione di tessuto

Esistono diversi tipi di biopsia.

Un graffio: le cellule vengono rimosse dalla superficie del tessuto, ad esempio dall’interno della bocca o dal collo dell’utero o dalla cervice. Viene spesso utilizzato nello screening del cancro cervicale, comunemente noto come pap-test. Può essere usato per confermare le infezioni fungine della pelle.

Una biopsia del punch: un pugno è un coltello a forma di tondo che viene utilizzato per tagliare e rimuovere un disco di tessuto. Questo è usato per raccogliere un campione di tessuto cutaneo per verificare la presenza di tumori maligni o cancro. Può anche essere usato per controllare l’infiammazione.

Una biopsia dell’ago: un ago viene usato per rimuovere un campione, solitamente di liquido. Un ago largo viene utilizzato per una biopsia core, mentre uno sottile viene utilizzato per una biopsia di aspirazione con ago sottile (FNAB). Viene spesso utilizzato per il campionamento della mammella e della tiroide.

Una biopsia a capsula: viene utilizzata per prelevare un campione dall’intestino.

Biopsia stereotassica: i campioni vengono prelevati dal cervello, utilizzando la chirurgia stereotattica per trovare il sito di biopsia. Un sistema stereotassico usa coordinate tridimensionali per localizzare piccoli bersagli all’interno del corpo.

Biopsia colposcopica: viene utilizzata per valutare un paziente che ha avuto un pap test anomalo, o cervicale, striscio. Il colposcopio è un telescopio a messa a fuoco ravvicinata che consente al medico di vedere in dettaglio le aree della cervice.

Biopsia endoscopica: un endoscopio viene utilizzato per raccogliere il campione. Un endoscopio è uno strumento ottico lungo, sottile e illuminato, utilizzato per penetrare in profondità nel corpo e per esaminare o operare sugli organi.

Gli endoscopi appositamente adattati includono un cistoscopio per la vescica, un nefroscopio per i reni, un broncoscopio per i bronchi, un polmone, un laringoscopio per la scatola vocale o laringe e un otoscopio per l’orecchio.

Quasi tutti gli organi possono essere sottoposti a biopsia.

usi

Non possiamo visualizzare gli organi o i tessuti all’interno del nostro corpo, ma una biopsia aiuta a fare una diagnosi fornendo un pezzo di tessuto per l’esame. Le biopsie sono spesso associate al cancro, ma possono essere utilizzate per diagnosticare altre condizioni e per vedere fino a che punto la malattia è progredita. Spesso aiutano a escludere il cancro.

Le condizioni in cui una biopsia può svolgere un ruolo includono:

  • Cancro: se il paziente ha un nodulo o gonfiore da qualche parte nel corpo senza causa apparente, l’unico modo per determinare se è cancerogeno o meno è attraverso una biopsia.
  • Ulcera peptica: una biopsia può aiutare un medico a determinare se vi siano ulcerazioni causate da farmaci antiinfiammatori non steroidei (FANS). Una biopsia dell’intestino tenue può essere utilizzata per valutare pazienti con malassorbimento, anemia o malattia celiaca.
  • Diagnosi di malattie del fegato Questo può aiutare il medico a diagnosticare tumori, o cancro, nel fegato. Può essere usato per diagnosticare la cirrosi o la fibrosi epatica, quando il fegato è completamente sfregiato da una precedente lesione o malattia, come l’abuso di alcol a lungo termine o l’epatite. Può anche essere usato per valutare quanto bene il paziente sta rispondendo al trattamento, ad esempio, nel caso dell’epatite.
  • Infezione: una biopsia dell’ago può aiutare a identificare se c’è un’infezione e quale tipo di organismo lo sta causando.
  • Infiammazione: esaminando le cellule in, per esempio, una biopsia dell’ago, il medico può essere in grado di determinare che cosa sta causando l’infiammazione.

A volte, le biopsie vengono eseguite su organi trapiantati per determinare se il corpo sta rigettando l’organo, o se una malattia che ha reso necessario un trapianto in primo luogo è tornata.

Se c’è un nodulo o un tumore, questo può essere rimosso allo stesso tempo, come parte della procedura di biopsia.

Analisi e risultati

Quanto tempo ci vuole per ottenere i risultati dipenderà dal tipo di biopsia. Un risultato semplice può essere pronto entro 2 o 3 giorni, ma un caso più complesso può richiedere da 7 a 10 giorni.

[biopsia al seno]

I campioni di tessuto vengono inviati al laboratorio ed esaminati da un patologo. Possono essere trattati chimicamente e tagliati a sezioni molto sottili. Di solito sono studiati al microscopio. Uno specialista di sangue, o ematologo, può anche studiare il campione.

La fetta sottile viene attaccata a un vetrino e il tessuto rimanente viene solitamente salvato per studi successivi.

A volte la diapositiva ha dei coloranti aggiunti ad essa. Questi macchiano il tessuto e questo aiuta il patologo a vedere le cellule più chiaramente.

In caso di cancro, il patologo dovrà determinare se il campione è maligno, cioè cancerogeno o benigno. Se è maligno, valuterà quanto è aggressivo o avanzato il cancro. Se è il cancro, ci sono delle macchie speciali che possono essere fatte per guidare il trattamento e la prognosi.

Infine, il patologo prepara una relazione che include risultati anormali o importanti. Questo rapporto viene inviato al medico che ha ordinato la biopsia.

Il tempo necessario per ottenere i risultati dipende dal tipo di test necessari.

Di norma il paziente dovrà effettuare un altro appuntamento con il medico per ricevere i risultati. Se vengono eseguiti diversi test, ciò può prolungare i tempi di consegna dei risultati.

Cosa aspettarsi

Nella maggior parte dei casi, una biopsia è una procedura ambulatoriale, e il paziente può andare a casa immediatamente o molto presto dopo che è stato completato.

[procedura di biopsia epatica]

La preparazione dipende dal tipo di biopsia. Per una biopsia con ago sottile eseguita nell’ambulatorio medico, non ci sarà una preparazione speciale.

Il paziente dovrà firmare un modulo di consenso per dire che è d’accordo con la procedura e potrebbe dover indossare un abito invece dei propri vestiti.

In alcuni casi, il paziente non deve mangiare o bere in anticipo e deve verificare con il medico se devono assumere o meno i loro soliti farmaci o integratori.

A volte, verrà utilizzato un anestetico locale, con o senza un farmaco per aiutare il rilassamento durante il processo.

Se un campione deve essere prelevato da un organo interno, il paziente potrebbe aver bisogno di un anestetico generale e potrebbe dover rimanere in ospedale durante la notte. Altrimenti, può essere usato un anestetico locale.

Raschiare un campione di tessuto da, per esempio, l’interno della bocca di solito non richiede anestesia, ma l’area può sentirsi dolorante per un po ‘.

A volte, un’incisione deve essere cucita e può essere necessaria una medicazione.

Un paziente che ha un campione prelevato da un organo maggiore, come il fegato oi reni, potrebbe dover riposare in ospedale per alcune ore prima di poter tornare a casa.

Dopo che un campione è stato prelevato dal rivestimento dell’utero o dalla cervice, potrebbe esserci un leggero sanguinamento vaginale.

È doloroso?

Se si utilizza l’anestesia, non ci dovrebbe essere dolore durante la procedura, anche se ci sarà una puntura della pelle durante l’iniezione iniziale.

In una biopsia con ago, si avverte una puntina e un pizzico acuto.

Può esserci dolore per alcuni giorni, a seconda del tipo di biopsia.

È sicuro?

Una biopsia è generalmente sicura ed è considerata una procedura a basso rischio. Come con qualsiasi perforazione cutanea, c’è una piccola possibilità di infezione, ma il rischio di un’infezione che richiede un trattamento antibiotico è probabilmente inferiore a 1 su 1.000.

Lesioni accidentali possono occasionalmente interessare organi vicini, ad esempio danni intestinali durante una biopsia addominale.

Le complicanze includono la possibilità di sanguinamento, la mancanza del sito del tessuto sospetto, che può portare a un risultato falso negativo, e non raccogliere abbastanza materiale, in modo che la biopsia abbia bisogno di essere ripetuta.

Uno studio sui risultati delle biopsie utilizzate negli studi clinici ha rilevato che il 5,2% di tali biopsie porta a complicanze.

Uno studio sulle biopsie del seno ha suggerito che le cellule tumorali possono staccarsi da un nodulo, diffondendo la malattia ad altre aree.

Altre ricerche, in biopsie per il cancro del pancreas, nel frattempo, concludono che l’aspirazione endoscopica guidata da ultrasuoni guidata da ultrasuoni non aumenta il rischio di mortalità.

Qualunque sia il rischio, una biopsia può fornire una diagnosi precoce del cancro e di altre malattie e, in molti casi, la diagnosi precoce è la chiave per aumentare i tassi di sopravvivenza.

Like this post? Please share to your friends: