Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Brain freeze: la scienza dietro il mal di testa del gelato

Il congelamento del cervello è anche noto come cefalea da gelato, mal di testa da stimolo freddo e ganglioneuralgia da sphenopalatine. È un mal di testa a breve termine tipicamente legato al consumo rapido di gelato, schiocchi di ghiaccio o bevande molto fredde.

Il congelamento del cervello si verifica quando qualcosa di estremamente freddo tocca il palato superiore (il tetto della bocca). In genere accade quando il clima è molto caldo e l’individuo consuma qualcosa di freddo troppo velocemente.

Gli scienziati della Harvard Medical School che hanno studiato le cause del congelamento del cervello, credono che le loro scoperte potrebbero finalmente aprire la strada a terapie più efficaci per vari tipi di mal di testa, come quelli legati all’emicrania, o al dolore causato da lesioni cerebrali.

Fatti veloci su mal di testa gelato

Ecco alcuni punti chiave sui mal di testa dei gelati. Maggiori dettagli e informazioni di supporto sono nell’articolo principale.

  • Il mal di testa del gelato è anche noto come mal di testa da stimolo freddo o mal di testa da trigemino.
  • Si pensa che sia causato dalla rapida costrizione dei vasi sanguigni nel tetto della bocca (palato).
  • Le cure comportano comunemente il riscaldamento del tetto della bocca per prevenire questa rapida costrizione e alleviare il mal di testa.

Le cause

Non è solo gelato qualsiasi stimolo freddo può causare dolore al nervo che provoca la sensazione di un congelamento del cervello.

Il congelamento del cervello è causato da:

  • Raffreddamento dei capillari dei seni mediante uno stimolo freddo, che si traduce in vasocostrizione (restringimento dei vasi sanguigni).
  • Un rapido riscaldamento di uno stimolo caldo come l’aria, che provoca la vasodilatazione (un allargamento dei vasi sanguigni).
  • Questi rapidi cambiamenti vicino ai nervi sensibili nel palato creano la sensazione di congelamento del cervello.

La vicinanza di nervi molto sensibili e gli estremi cambiamenti degli stimoli sono ciò che causa la reazione dei nervi.

Ricerca

Signora che mangia un gelato
Il congelamento del cervello può verificarsi se si mangia un gelato troppo velocemente.

Il dottor Jorge Serrador, un ricercatore di elettronica cardiovascolare, ha evidenziato la ricerca in (numero di aprile 2012), che ha spiegato che, fino ad ora, gli scienziati non sono stati in grado di comprendere appieno cosa causa il congelamento del cervello.

La ricerca del Dr. Serrador ha coinvolto:

  • reclutando 13 volontari adulti sani
  • chiedendo loro di sorseggiare acqua ghiacciata attraverso una cannuccia, in modo che il liquido colpisse il palato superiore
  • monitoraggio del flusso sanguigno nel cervello mediante test Doppler transcranico

Hanno scoperto che la sensazione di congelamento del cervello sembra essere causata da un aumento drammatico e improvviso del flusso sanguigno attraverso l’arteria cerebrale anteriore del cervello. Non appena l’arteria si è ristretta, la sensazione di dolore al congelamento del cervello si è esaurita.

Gli scienziati sono stati in grado di innescare la costrizione dell’arteria dando ai volontari acqua calda da bere.

Cura

La sensazione non è seria, ma può essere molto spiacevole. I trattamenti di congelamento del cervello includono:

  • bere dell’acqua calda
  • spingendo la lingua sul tetto della bocca, che aiuta a riscaldare l’area
  • coprendo la bocca e il naso con le mani e respirando rapidamente per aumentare il flusso di aria calda al palato

Una cura preventiva sta riducendo gli stimoli freddi al palato, il che significa evitare grandi quantità di cibi freddi o bevande contemporaneamente.

Congelamento del cervello ed emicranici

Il Dr. Serrador spiega che sappiamo già che i malati di emicrania hanno maggiori probabilità di soffrire di congelamento del cervello dopo aver consumato cibi o bevande molto freddi, rispetto alle persone che non hanno mai emicranie.

Egli suggerisce che una parte di ciò che accade durante il congelamento del cervello può essere simile a ciò che causa emicranie e probabilmente altri tipi di mal di testa, compresi quelli causati da lesioni cerebrali traumatiche.

Serrador e team ritengono che i cambiamenti locali nel flusso ematico cerebrale possano causare altri tipi di mal di testa. Se ciò può essere confermato in ulteriori studi, nuovi farmaci che prevengono o annullano la vasodilatazione (allargamento dei vasi sanguigni) possono aiutare a curare il mal di testa.

La vasodilatazione è probabilmente parte di un meccanismo di autodifesa

Il dottor Serrador ha detto:

“Il cervello è uno degli organi relativamente importanti nel corpo, e deve funzionare sempre. È abbastanza sensibile alla temperatura, quindi la vasodilatazione potrebbe spostare il sangue caldo all’interno del tessuto per assicurarsi che il cervello rimanga caldo”.

Se le arterie dilatate determinano un improvviso di sangue al cervello, che aumenta la pressione e provoca dolore, un farmaco che restringe il vaso sanguigno dovrebbe ridurre la pressione ed eliminare il pain.Also, costrizione dei vasi sanguigni che forniscono il cervello potrebbe aiutare a prevenire la pressione edilizia alto pericolosamente alto.

video

Se ti stai ancora interrogando sulla scienza alla base del congelamento del cervello, questo video del team di SciShow dà un’occhiata a come si verifica il congelamento del cervello e discute i modi rapidi in cui eliminarlo.

Like this post? Please share to your friends: