Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Calvizie maschile: ciò che devi sapere

La calvizie maschile si riferisce a una perdita di capelli sul cuoio capelluto negli uomini. Succede quando i livelli ormonali cambiano nel corso della vita di un uomo, e specialmente negli ultimi anni.

Si pensa che colpisca 50 milioni di uomini negli Stati Uniti, e la metà di tutti gli uomini all’età di 50 anni.

Anche se una parte naturale del processo di invecchiamento per milioni di uomini, la perdita dei capelli può essere psicologicamente dolorosa.

La perdita di capelli improvvisa o inaspettata a volte può indicare una condizione di salute più grave che potrebbe richiedere cure mediche.

Fatti veloci sulla calvizie maschile

Ecco alcuni punti chiave sulla calvizie maschile. Maggiori dettagli sono nell’articolo principale.

  • La calvizie maschile, o alopecia androgenetica, si verifica in genere più tardi nella vita a causa del cambiamento dei livelli ormonali.
  • La perdita dei capelli può essere psicologicamente dolorosa per gli uomini, e possono cercare una varietà di trattamenti.
  • Altre cause di perdita di capelli includono carenze nutrizionali, infezioni e alcune condizioni psicologiche.
  • I trattamenti comprendono farmaci, laser e terapie leggere e trapianti di capelli.

Le cause

Calvizie maschile

Gli uomini normalmente perdono i capelli quando interagiscono tre fattori principali: genetica, età e ormoni.

Conosciuto anche come alopecia androgenetica, la calvizie maschile si verifica quando i livelli ormonali cambiano nel corso della vita di un uomo.

I fattori genetici influenzano anche la probabilità della calvizie maschile.

Questi fattori contribuiscono al graduale restringimento delle minuscole cavità nella pelle alla base dei capelli, noti come follicoli piliferi del cuoio capelluto. I capelli diventano sempre più corti e sottili fino a quando non si sviluppano nuovi peli.

La maggior parte degli uomini bianchi sviluppa un certo grado di calvizie, in base alla loro età e al loro corredo genetico. La calvizie maschile colpisce fino alla metà di tutti gli uomini bianchi all’età di 50 anni e fino all’80% degli uomini nello stesso gruppo all’età di 70 anni. Altri gruppi etnici, come il cinese e il giapponese, sono meno colpiti.

Gli uomini con più parenti di primo e secondo grado che perdono i capelli hanno una maggiore probabilità di perdere i capelli stessi.

Vedere un dottore

Secondo Genetics Home Reference, la perdita di capelli negli uomini è stata collegata al cancro alla prostata, al diabete, all’obesità e all’ipertensione, o all’ipertensione.

Può verificarsi come reazione allo stress o dopo una malattia o un intervento chirurgico maggiore, o come effetto collaterale di alcuni farmaci, come anticoagulanti o fluidificanti del sangue e supplementi di vitamina A.

La perdita dei capelli può anche indicare una condizione di salute, come il lupus, un’infezione fungina o un problema di tiroide.

Altre possibili cause includono:

  • Carenza di ferro
  • Eccesso di vitamina A, probabilmente a causa di farmaci retinoidi
  • Malattie croniche gravi, come il diabete o il lupus
  • Malnutrizione
  • Uso di anticoagulanti o fluidificanti del sangue
  • Telogen effluvium, un disturbo del ciclo di crescita dei capelli

Un certo numero di cambiamenti genetici sono stati collegati alla calvizie maschile, ma solo uno è stato confermato dalla ricerca, il gene del recettore degli androgeni (AR).

Altre ricerche hanno suggerito che una quantità anormale di una proteina chiamata prostaglandina D2 nel cuoio capelluto di alcuni uomini potrebbe collegarsi alla perdita di capelli.

Chiunque sia preoccupato che la caduta dei capelli possa essere un sintomo di un problema di salute dovrebbe consultare un medico.

Trattamento

Molti uomini vedono la perdita di capelli come una parte naturale di invecchiare e non percepiscono il bisogno di trattamento.

Tuttavia, la caduta dei capelli può innescare effetti psicologici negativi, come una bassa autostima. In alcuni, può contribuire alla depressione.

Sono disponibili alcuni trattamenti che possono aiutare a ridurre la perdita di capelli.

medicazione

La Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha approvato due tipi di trattamento farmacologico per la calvizie maschile.

Minoxidil

Minoxidil, o Rogaine, è un trattamento topico applicato sul cuoio capelluto. È disponibile al banco (OTC) presso le farmacie, solitamente sotto forma di lozione o schiuma. È segnalato per funzionare meglio sulla corona della testa.

Trattamento della calvizie maschile

Il Minoxidil è stato originariamente testato per il trattamento della pressione arteriosa, ma alcune persone hanno notato un’ulteriore crescita dei capelli come effetto collaterale durante l’uso. Non è chiaro esattamente come aiuta a prevenire la caduta dei capelli.

Potrebbero essere necessari da 3 a 6 mesi prima che i risultati appaiano e il farmaco deve essere usato indefinitamente per preservare gli effetti.

Gli effetti collaterali includono problemi di pelle, come prurito e irritazione, orticaria, gonfiore, sensibilità e dermatite da contatto.

Più raramente, l’utente può sperimentare una visione offuscata, dolore toracico, battito cardiaco veloce o irregolare, arrossamento, mal di testa, stordimento, intorpidimento o formicolio alla faccia o alle estremità. Può verificarsi un rapido aumento di peso.

Finasteride e dutasteride

Finasteride, o Propecia, è un trattamento orale disponibile solo su prescrizione medica.

La finasteride è un inibitore della riduttasi 5-alfa. Previene il diidrotestosterone (DHT), un ormone maschile che svolge un ruolo nel ridurre i follicoli piliferi del cuoio capelluto. Il farmaco blocca la formazione di questo ormone nel cuoio capelluto, rallentando la progressione della calvizie legata al DHT.

Gli effetti possono richiedere più di 6 mesi per apparire. La compressa da 1 milligrammo (mg) deve essere assunta una volta al giorno per almeno 3 mesi.

Se la pillola viene fermata, gli effetti saranno invertiti.

In rari casi, la finasteride può causare disfunzioni sessuali. Questo può includere riduzione della libido, difficoltà nel raggiungere un’erezione e disturbi dell’eiaculazione.

Altri effetti avversi includono:

  • tenerezza o ingrossamento del tessuto mammario
  • eruzione cutanea
  • gonfiore delle labbra, della lingua o del viso
  • dolore addominale
  • mal di schiena
  • diarrea
  • vertigini
  • mal di testa

La dutasteride è simile alla Finasteride. È anche un inibitore della riduttasi 5-alfa.

Trattamenti shampoo

Sono disponibili altri due trattamenti per la calvizie maschile, entrambi senza prescrizione medica, sotto forma di shampoo:

  • Ketoconazolo 2 per cento, noto anche come Nizoral
  • Zinco pirolitico 1 percento o Testa e spalle

Questi sono probabilmente meno efficaci di finasteride e minoxidil.

Trapianto

Il trapianto di capelli comporta l’assunzione di capelli da altrove e l’innesto sul cuoio capelluto.

I peli nella parte inferiore del cuoio capelluto sono più resistenti agli androgeni e quindi vengono utilizzati nei trapianti chirurgici. I capelli donati alle zone calve rimangono resistenti agli ormoni maschili.

La chirurgia coinvolge:

  • prendendo una striscia di pelle da un’altra parte della testa, completa con i capelli, per innestarla sulla zona calva
  • trapianto di singoli peli, che evita cicatrici

Le procedure sono costose e difficilmente coperte dalla maggior parte dei fornitori di assicurazioni.

In uno studio pubblicato nel 2013, gli scienziati sono riusciti a far crescere nuovi follicoli piliferi in un laboratorio, che ha prodotto alcuni peli quando sono stati trapiantati su un topo.

Questa è l’unica procedura finora che ha fatto crescere nuovi peli.

Questo potrebbe un giorno portare a procedure che consentirebbero la nuova crescita dei capelli negli uomini con calvizie maschile.

Trattamento laser e luce

Le terapie laser e luce sono popolari, ma non hanno dimostrato di rallentare o prevenire la calvizie maschile, e la FDA non le ha approvate per l’efficacia.

Un ciclo di laserterapia può durare da 6 a 12 mesi.

Altre opzioni

Nessun uso di vitamine o integratori è stato confermato sicuro o efficace dalla FDA.

Tuttavia, poiché obesità, diabete e ipertensione sono stati collegati alla perdita dei capelli, seguire una dieta salutare, fare molto esercizio fisico ed evitare un consumo eccessivo di alcol può aiutare a ridurre il rischio.

Non tutti gli uomini optano per il trattamento o si aspettano che i loro capelli continuino a crescere naturalmente.

Alcuni uomini optano per un parrucchino o parrucca.

Altre opzioni includono cambiare l’acconciatura, radersi la testa o aumentare i peli facciali. Un buon parrucchiere ti consiglierà su cosa ti sta meglio.

Potresti finire con un nuovo look intelligente.

Like this post? Please share to your friends: