Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Cancro al seno metastatico: cosa dovresti sapere

Il carcinoma mammario metastatico si verifica quando il tumore si è diffuso ad altre parti del corpo. Chiamato anche stadio 4 o cancro avanzato, può verificarsi se il trattamento iniziale per il tumore al seno non ha avuto successo.

Il cancro al seno può diffondersi quando le cellule tumorali eseguono una delle seguenti azioni:

  • invadere le cellule sane vicine e replicare
  • viaggiare in tutto il corpo nel sangue
  • alloggiare nei capillari e spostarsi nel tessuto vicino
  • forma nuovi tumori in altri luoghi intorno al corpo

Sintomi

I sintomi del carcinoma mammario metastatico dipendono da dove si è diffuso il cancro. Le aree che spesso si diffondono sono cervello, ossa, polmoni o fegato.

Cervello

[cellule del cancro al seno]

A seconda di dove si diffonde il cancro, può causare:

  • mal di testa
  • convulsioni
  • cambiamenti nel comportamento
  • visione disturbata
  • vomito
  • nausea

Ossatura

Se il cancro si diffonde alle ossa, può causare:

  • dolore intenso
  • maggiore possibilità di fratture
  • gonfiore
  • mobilità ridotta
  • compressione del midollo spinale

polmoni

Se il cancro si diffonde ai polmoni, spesso non mostra sintomi ma può causare:

  • mancanza di respiro
  • tossendo sangue
  • dolore al petto

Fegato

Se il cancro si diffonde al fegato, può causare:

  • dolore
  • perdita di appetito
  • ingiallimento della pelle
  • prurito della pelle o eruzione cutanea
  • vomito e nausea
  • emorragia

Altri sintomi

Altri sintomi generali del carcinoma mammario metastatico possono includere:

  • stanchezza
  • perdita di appetito
  • perdita di peso

Tuttavia, questi sintomi possono anche essere causati da farmaci e depressione associati alla condizione. È importante identificare tempestivamente questi sintomi e contattare un medico per organizzare il trattamento giusto.

Trattamento

Ci sono diversi modi per trattare il cancro al seno metastatico. Il trattamento dipende dallo stato del recettore ormonale o dal tipo di tumore al seno.

Circa due su tre casi di test del cancro al seno sono positivi per i recettori ormonali. Questi cancri prendono il nome di:

  • Recettore del recettore degli estrogeni (ER +): dove le cellule tumorali hanno recettori per l’ormone estrogeno.
  • Recettore del progesterone positivo (PR +): dove le cellule tumorali hanno recettori per il progesterone ormonale.

Un terzo tipo di tumore al seno è noto come HER2 positivo (HER +). Questo è dove c’è un livello più alto di una particolare proteina, chiamata recettore del fattore di crescita epidermico umano 2 (HER2). Costituisce circa il 15-20% dei casi di cancro al seno in cui è probabile che il tumore si diffonda.

Un altro tipo di cancro al seno è il carcinoma mammario triplo negativo (TNBC). Questo è dove le cellule tumorali non hanno recettori per estrogeni, progesterone o HER2.

Circa il 10-20% dei tumori al seno sono TNBC. Questi tumori non possono essere trattati con la terapia ormonale, ma altri trattamenti possono essere utilizzati.

Una decisione sul trattamento sarà presa dopo che lo stato del recettore ormonale è stato determinato.

Terapia ormonale

[pillole bianche su un tavolo]

La terapia ormonale riduce il livello di estrogeni o progesterone nel corpo o blocca i loro effetti sul corpo.

È generalmente usato quando le cellule del cancro al seno hanno ER +. Nel caso del carcinoma mammario metastatico, è usato per controllare il cancro.

Esistono quattro tipi principali di trattamento ormonale:

Tamoxifen

Questo trattamento viene solitamente preso come compressa e viene utilizzato quando una persona ha:

  • ER + cellule tumorali
  • non ha raggiunto la menopausa
  • non precedentemente aveva il trattamento con tamoxifene

Inibitori dell’aromatasi (AI)

Questo trattamento è anche preso in forma di tablet e viene utilizzato quando qualcuno ha:

  • ER + cellule tumorali
  • raggiunto la menopausa
  • aveva già un trattamento con tamoxifene

fulvestrant

Questo trattamento viene iniettato nel muscolo e viene utilizzato quando una persona ha:

  • ER + cellule tumorali
  • raggiunto la menopausa
  • aveva già il trattamento con tamoxifene o AI

progesterone

Questo può essere preso come un tablet o per iniezione. È usato se il cancro ha smesso di rispondere al tamoxifene o AI.

Effetti collaterali

Gli effetti collaterali sono comuni nelle terapie ormonali e variano a seconda del farmaco assunto.

In genere saranno peggiori all’inizio del trattamento e diminuiscono man mano che procede. Il medico potrebbe essere in grado di aiutarli a limitarli.

I principali effetti collaterali sono:

  • vampate di calore e sudorazione
  • modifiche ai periodi per i pazienti in pre-menopausa
  • meno interesse per il sesso
  • secchezza o scarico vaginale
  • non mi sento bene
  • articolazioni dolorose
  • cambiamenti di umore
  • stanchezza

Chemioterapia

La chemioterapia mira a distruggere le cellule tumorali nel corpo. Mira sia a dove il cancro è iniziato e dove si è diffuso.

Conosciuta come una terapia sistemica, colpisce tutto il corpo perché viene trasmessa attraverso il flusso sanguigno.

Come spiega l’American Cancer Society, la chemioterapia può fermare la diffusione del cancro e prolungare la sopravvivenza. Tuttavia, possono esserci anche effetti collaterali come danni ai nervi e problemi cardiaci. Inoltre, le cellule tumorali possono diventare resistenti alla chemioterapia.

Terapia farmacologica mirata

A differenza della chemioterapia, che attacca tutte le cellule in crescita cancerose o meno, i farmaci mirati funzionano solo sulle cellule cancerose. Sono progettati per bloccare la crescita di queste cellule e impedirne la diffusione.

In quanto tali, possono lavorare quando la chemioterapia no. Possono anche aiutare a migliorare gli effetti di altri tipi di trattamento.

Nel caso dei tumori al seno HER2 +, ci sono un certo numero di farmaci che prendono di mira questa proteina:

[donna con cancro confortata]

trastuzumab

  • spesso usato a fianco della chemioterapia
  • dato in una vena

pertuzumab

  • può essere usato con trastuzumab
  • dato in una vena

Ado-trastuzumab emtansine

  • usato se già trattato con trastuzumab e chemioterapia
  • dato in una vena

lapatinib

  • tipicamente usato quando trastuzumab non funziona più
  • usato insieme a determinati chemioterapici e terapia ormonale
  • preso come un tablet

Effetti collaterali

Trastuzumab, pertuzumab e ado-trastuzumab emtansine possono causare danni al cuore. Pertanto, i pazienti devono informare il proprio medico se stanno riscontrando:

  • mancanza di respiro
  • gonfiore alle gambe
  • affaticamento severo

Lapatinib può causare diarrea grave, pertanto i pazienti devono informare il medico se ciò si verifica. Può anche causare la sindrome mano-piede, dove mani e piedi diventano rossi e doloranti e possono vesciche e buccia.

Nei casi di ER + e PR +, la terapia farmacologica mirata può essere utile insieme alla terapia ormonale:

Palbociclib

Per i pazienti che hanno raggiunto la menopausa, questo farmaco rallenta la crescita del cancro. Preso come una pillola, può causare:

  • anemia
  • stanchezza
  • nausea
  • piaghe alla bocca
  • la perdita di capelli
  • diarrea
  • maggiore possibilità di infezione

everolimus

Per i pazienti che hanno raggiunto la menopausa, questo può limitare la crescita dei tumori. Spesso aiuta anche la terapia ormonale a funzionare meglio. Preso come una pillola, può causare:

  • piaghe alla bocca
  • diarrea
  • nausea
  • fatica
  • basso numero di emocromi
  • mancanza di respiro
  • una tosse
  • maggiore possibilità di infezione

Chirurgia

Si discute se la chirurgia nei casi di carcinoma mammario metastatico migliora i tassi di sopravvivenza. Tuttavia, a causa degli effetti negativi della chirurgia, non è spesso offerto come trattamento.

Monitoraggio

Il monitoraggio o le cure di follow-up sono estremamente importanti. Questo controllerà se il cancro si è diffuso ulteriormente, aiuta a gestire gli effetti collaterali e controlla la salute generale.

Il medico esaminerà spesso il collo, il petto, le ascelle e la zona del seno durante i controlli. Controlleranno anche la salute generale del paziente.

Se ci sono nuovi problemi di salute, o modifiche all’area trattata o all’altro seno, il medico deve essere informato immediatamente.

prospettiva

Outlook dipende dal tipo di tumore al seno, dove si è diffuso e quanto il tumore sta colpendo queste aree.

Il tempo medio di sopravvivenza è compreso tra 18 e 24 mesi, ma può variare notevolmente. L’American Cancer Society ha rilevato che il 22% delle persone che hanno il cancro al seno metastatico sopravvive per 5 anni o più.

Molte persone possono vivere una vita lunga e produttiva con il cancro al seno metastatico e il trattamento può controllare il cancro.

Le percentuali di sopravvivenza variano a seconda dell’individuo e la cosa migliore da fare è parlare con il medico per capire meglio le circostanze specifiche.

Like this post? Please share to your friends: