Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Cancro della pelle: un tumore sorprendentemente più letale dei melanomi multipli

In uno studio pubblicato online dal Dott. Berwick e dal suo team del Cancer Center dell’Università del New Mexico è emerso che i pazienti con tumori multipli di melanoma hanno una migliore possibilità di sopravvivenza rispetto a quelli con una sola.

Il melanoma è la forma più grave di cancro della pelle, e secondo l’American Cancer Society, ci saranno 76.600 casi negli Stati Uniti nel 2013. Con il 75% dei decessi correlati al cancro attribuiti al melanoma ogni anno, non c’è da meravigliarsi Marianne Berwick ha deciso di condurre uno studio al riguardo. Ma quello che ha trovato è abbastanza sorprendente:

“In primo luogo, volevamo sapere se le persone con un singolo tumore primario avevano più probabilità di morire di melanoma rispetto alle persone con più tumori primari.

Ma se combini lo spessore del tumore, le persone con più tumori primitivi sopravvivono meglio “.

Il fattore più importante nel determinare se una persona sopravvive o no, secondo lo studio, ha a che fare con lo spessore del tumore. Se un tumore cresce nello strato interno della pelle, il melanoma sopravvissuto diventa meno probabile.

I pazienti con diversi tumori primari di 4 mm o più profondi avevano una probabilità di morire quasi tre volte superiore rispetto ai pazienti con tumori di solo 1 mm. Ciò che sorprende è che i pazienti con un solo tumore primario di 4 mm o più profondo erano 13,6 volte più soggetti a morire rispetto ai pazienti con tumori di solo 1 mm.

Anche se l’aspettativa è l’opposto, secondo il dott. Berwick, perché la maggior parte delle persone penserebbe che più tumori siano peggiori di uno, lei dice:

“Sembra che quelle persone con melanoma multiplo abbiano una sorta di fattore immunitario nativo che le sta aiutando, mantenendo il melanoma sotto controllo”.

Lo studio ha coinvolto pazienti provenienti da Australia, Canada, Italia e Stati Uniti – 3.372 pazienti hanno avuto un singolo tumore e 1.206 ne avevano di multipli.

Sebbene i decessi totali nello studio per i pazienti con tumori sia singoli sia multipli fossero simili, i risultati hanno mostrato che in termini di pazienti con tumori più spessi, i singoli tumori hanno causato un più alto tasso di mortalità rispetto a più tumori.

Alla luce di questa scoperta, il dottor Berwick consiglia al pubblico di visitare un dermatologo alla prima vista di una macchia o talpa che sembra crescere. Perché il semplice esame di un tumore dal livello della pelle non è sufficiente per determinare quanto sia denso, visitare un medico è il modo migliore per individuare il melanoma in anticipo.

Sebbene lo studio abbia prodotto risultati sorprendenti, il Dr. Berwick è molto entusiasta del lavoro che lei e il suo team stanno facendo “perché non c’è stata alcuna cura per le persone che hanno profondi melanomi. Siamo proprio a quel punto in cui possiamo iniziare a fare una differenza e questo è molto motivante. “

Like this post? Please share to your friends: