Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Cannella, zucchero nel sangue e diabete

Le persone con diabete spesso devono affrontare restrizioni dietetiche per controllare il loro livello di zucchero nel sangue e prevenire complicanze.

Sebbene la ricerca sia in una fase preliminare, la cannella può aiutare a combattere alcuni sintomi del diabete. È anche improbabile che causi picchi di pressione sanguigna o disturbi la glicemia. Quindi, le persone con diabete che perdono un sapore dolce di sapore possono scoprire che la cannella è un buon sostituto per lo zucchero.

La cannella può influenzare lo zucchero nel sangue?

cannella

La cannella ha mostrato risultati promettenti nel trattamento della glicemia, così come alcuni altri sintomi del diabete.

La ricerca sugli effetti della cannella sulla glicemia nel diabete è mista e nelle prime fasi. La maggior parte degli studi è stata molto piccola, quindi è necessaria più ricerca.

Le persone con diabete che sono interessate ai rimedi a base di erbe, tuttavia, possono essere sorpresi di apprendere che i medici sono seri sul potenziale per cannella di affrontare alcuni sintomi del diabete.

Uno studio pubblicato nel 2003, ha confrontato gli effetti di un consumo giornaliero di 1, 3 e 6 grammi (g) di cannella con un gruppo che ha ricevuto un placebo per 40 giorni.

Tutti e tre i livelli di assunzione di cannella hanno ridotto i livelli di zucchero nel sangue e il colesterolo. Gli effetti sono stati osservati anche 20 giorni dopo che i partecipanti non stavano più prendendo la cannella.

Un piccolo studio del 2016 di 25 persone, pubblicato nel, ha scoperto che la cannella può essere utile per le persone con diabete mal controllato. I partecipanti hanno consumato 1 g di cannella per 12 settimane. Il risultato è stata una riduzione dei livelli di zucchero nel sangue a digiuno.

Tuttavia, uno studio pubblicato nel 2013 ha avuto un risultato diverso. Lo studio, che utilizzava un metodo più affidabile, aveva un numero leggermente maggiore di partecipanti, a 70. I ricercatori hanno scoperto che 1 g di cannella al giorno per 30 giorni e 60 giorni non offriva miglioramenti nei livelli di zucchero nel sangue.

Un’analisi del 2016 pubblicata nel, ha tentato di riunire la ricerca esistente sul ruolo della cannella nelle riduzioni di zucchero nel sangue.

Gli autori hanno esaminato 11 studi sulla cannella nel trattamento del diabete. Tutti e 11 hanno prodotto alcune riduzioni dei livelli di zucchero nel sangue a digiuno. Gli studi che hanno misurato i livelli di HbA1C hanno raggiunto anche riduzioni modeste.

Tuttavia, solo quattro degli studi hanno raggiunto riduzioni in linea con gli obiettivi di trattamento dell’American Diabetes Association. Questo suggerisce che la cannella può essere un utile strumento di trattamento, ma non è un sostituto per i trattamenti tradizionali del diabete.

Un’analisi precedente pubblicata nel 2011 nel, sottolinea anche il potenziale per la cannella di abbassare gli zuccheri nel sangue. Ricercatori che hanno confrontato i risultati di otto studi precedenti, hanno riscontrato una riduzione del livello medio di zucchero nel sangue del 3-5%.

Non vi è alcuna ricerca che suggerisca che la cannella influenzi negativamente lo zucchero nel sangue. Ciò significa che è una scommessa sicura per le persone con diabete che desiderano un’alternativa più salutare a zucchero, sale e altri agenti aromatizzanti ostili al diabete.

Altri benefici per la salute di cannella per il diabete

La cannella ha anche mostrato risultati promettenti nell’affrontare altri sintomi del diabete. Lo studio del 2003 ha anche riscontrato una riduzione dei livelli di grassi nel sangue e il cosiddetto colesterolo “cattivo”. I livelli sono rimasti più bassi anche 20 giorni dopo che i partecipanti avevano smesso di consumare la cannella.

Uno studio pubblicato nel 2016 ha confrontato gli effetti di vari livelli di assunzione di cannella in cardamomo, zenzero e zafferano. La cannella e le altre erbe non hanno influenzato la pressione sanguigna, le misurazioni del corpo o l’indice di massa corporea.

Suggerimenti per l’utilizzo di cannella

il dottore consulta il suo paziente

Gli studi condotti finora sugli effetti della cannella sul diabete hanno utilizzato piccole quantità di cannella – di solito un cucchiaino o meno.

Le persone interessate a provare la cannella come integratore del tradizionale farmaco per il diabete dovrebbero iniziare in piccolo, con circa 1 g al giorno (circa ¼ a ½ cucchiaino).

Proprio come diversi farmaci per il diabete producono risultati variabili ed effetti collaterali in diversi pazienti, la cannella non funzionerà per tutti. Alcune persone potrebbero anche sperimentare effetti collaterali.

Alcune strategie per migliorare le possibilità di successo riducendo al contempo il rischio includono:

  • Tenere un registro degli alimenti.
  • Attenersi ai normali piani di cura del diabete. La cannella non sostituisce il monitoraggio della glicemia, una dieta salutare o farmaci contro il diabete.
  • Parlare con un medico prima di provare nuovi rimedi contro il diabete, compresi cannella e altri rimedi a base di erbe.
  • Usando la cannella come agente aromatizzante per alimenti salutari, come farina d’avena e muesli. Le persone dovrebbero evitare di mangiare panini alla cannella, panini appiccicosi o altri cibi zuccherini ricchi di cannella.
  • E ‘anche possibile per le persone che non amano il gusto della cannella per l’acquisto di integratori a base di erbe alla cannella.

Chi dovrebbe evitare la cannella?

La cannella è un condimento sicuro per la maggior parte delle persone con diabete. Tuttavia, le persone con malattie del fegato o che credono di essere a rischio di malattia del fegato potrebbero dover evitare la cannella, in particolare in grandi quantità.

La cannella si presenta in due forme: Ceylon e cassia. La cassia è comunemente usata negli Stati Uniti e contiene piccole quantità di una sostanza chiamata cumarina. Alcune persone sono sensibili a questa sostanza chimica e, se la assumono in grandi dosi, possono sviluppare una malattia del fegato. Le persone che hanno già malattie del fegato sono particolarmente a rischio.

La maggior parte delle ricerche sul ruolo della cumarina nell’insufficienza epatica prende in considerazione quantità significativamente maggiori di cannella rispetto a quelle raccomandate per la gestione del diabete. Ciò evidenzia l’importanza di iniziare con quantità molto piccole di cannella.

Le persone dovrebbero considerare anche l’uso di un integratore alla cannella di Ceylon piuttosto che la cannella cassia più facilmente disponibile.

interazioni

La cannella è sicura da prendere con la maggior parte delle droghe e dei rimedi a base di erbe. Le persone che prendono un altro rimedio dovrebbero sempre consultare prima il loro medico. Anche i rimedi naturali come la cannella possono scatenare interazioni negative.

Le persone con diabete che assumono un farmaco che può danneggiare il fegato dovrebbero consultare il proprio medico prima di usare la cannella.Dovrebbero anche considerare il Ceylon al posto della cannella alla cassia.

La cannella può anche interagire con i farmaci anti-coagulazione del sangue, come il warfarin e alcuni farmaci per la pressione del sangue.

Per ridurre il rischio di interazioni negative e altri effetti collaterali, le persone con diabete dovrebbero tenere un registro di eventuali sintomi nuovi o insoliti. Le persone con diabete dovrebbero anche segnalare eventuali effetti collaterali ad un medico non appena appaiono. Questo aiuta le persone con diabete a prendere buone decisioni sui farmaci ed evitare effetti collaterali potenzialmente gravi.

Like this post? Please share to your friends: