Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Cause e trattamenti dell’aneurisma

Un aneurisma è l’ingrandimento di un’arteria causata dalla debolezza della parete arteriosa. Spesso non ci sono sintomi, ma un aneurisma rotto può portare a complicazioni fatali.

Un aneurisma si riferisce a un indebolimento di una parete arteriosa che crea un rigonfiamento o una distensione dell’arteria.

La maggior parte degli aneurismi non mostra sintomi e non è pericolosa. Tuttavia, nella loro fase più grave, alcuni possono rompersi, portando a sanguinamento interno potenzialmente letale.

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) consigliano che gli aneurismi aortici contribuiscono a oltre 25.000 decessi negli Stati Uniti (Stati Uniti) ogni anno.

Ogni anno circa 30.000 aneurismi cerebrali si rompono negli Stati Uniti. Si stima che il 40 percento di questi casi causi la morte entro 24 ore.

Fatti veloci sugli aneurismi

  • Gli aneurismi colpiscono una varietà di arterie. Gli aneurismi più significativi colpiscono le arterie che forniscono cervello e cuore. Un aneurisma aortico colpisce l’arteria principale del corpo.
  • La rottura di un aneurisma provoca emorragie interne.
  • Il rischio di sviluppare e rompere un aneurisma varia da individuo a individuo. Il fumo e l’ipertensione sono i principali fattori di rischio per lo sviluppo di un aneurisma.
  • Alcuni tipi di aneurisma possono richiedere un trattamento chirurgico per prevenire la rottura. I medici opereranno solo su altri se sono pericolosi per la vita.

tipi

Rottura dell'aneurisma

Gli aneurismi sono classificati in base alla loro posizione nel corpo. Le arterie del cervello e del cuore sono i due siti più comuni di un aneurisma serio.

Il rigonfiamento può assumere due forme principali:

  • Gli aneurismi fusiformi si gonfiano su tutti i lati di un vaso sanguigno
  • Aneurisma sacciforme rigonfiamento solo su un lato

Il rischio di rottura dipende dalla dimensione del rigonfiamento.

Aneurisma aortico

L’aorta è la grande arteria che inizia al ventricolo sinistro del cuore e passa attraverso il torace e le cavità addominali. Il diametro normale dell’aorta è compreso tra 2 e 3 centimetri (cm) ma può sporgere oltre i 5 cm con un aneurisma.

L’aneurisma più comune dell’aorta è un aneurisma dell’aorta addominale (AAA). Ciò si verifica nella parte dell’aorta che attraversa l’addome. Senza chirurgia, il tasso di sopravvivenza annuale per un AAA di oltre 6 cm è del 20%.

L’AAA può rapidamente diventare fatale, ma quelli che sopravvivono al trasferimento in ospedale hanno una probabilità del 50% di sopravvivenza globale.

Meno comunemente, un aneurisma dell’aorta toracica (TAA) può colpire la parte dell’aorta che attraversa il torace. Il TAA ha un tasso di sopravvivenza del 56 percento senza trattamento e l’85 percento dopo l’intervento. È una condizione rara, poiché solo il 25 percento degli aneurismi aortici si verifica nel torace.

Aneurisma cerebrale

Gli aneurismi delle arterie che forniscono al cervello il sangue sono noti come aneurismi intracranici. A causa del loro aspetto, sono anche noti come aneurismi a “bacca”.

Un aneurisma rotto del cervello può essere fatale entro 24 ore. Il quaranta percento degli aneurismi cerebrali sono fatali e circa il 66 percento di coloro che sopravvivono sperimenterà una compromissione neurologica o disabilità.

Aneurismi cerebrali rotti sono la causa più comune di un tipo di ictus noto come emorragia subaracnoidea (SAH).

Aneurisma periferico

Un aneurisma può verificarsi anche in un’arteria periferica. I tipi di aneurisma periferico includono:

  • Aneurisma popliteo: questo accade dietro il ginocchio. È l’aneurisma periferico più comune.
  • Aneurisma dell’arteria splenica: questo tipo di aneurisma si verifica vicino alla milza.
  • Aneurisma dell’arteria mesenterica: interessa l’arteria che trasporta il sangue nell’intestino.
  • Aneurisma dell’arteria femorale: l’arteria femorale è all’inguine.
  • Aneurisma dell’arteria carotide: questo si verifica nel collo.
  • Aneurisma viscerale: si tratta di un rigonfiamento delle arterie che forniscono sangue all’intestino o ai reni.

Gli aneurismi periferici hanno meno probabilità di rottura rispetto agli aneurismi aortici.

Trattamento

Non tutti i casi di aneurisma distruttivo necessitano di un trattamento attivo. Quando si rompe un aneurisma, tuttavia, è necessario un intervento chirurgico di emergenza.

Opzioni di trattamento dell’aneurisma aortico

Il medico può monitorare un aneurisma aortico non interrotto, se non sono evidenti i sintomi. Farmaci e misure preventive possono far parte della gestione conservativa o possono accompagnare un trattamento chirurgico attivo.

Un aneurisma rotto ha bisogno di un intervento chirurgico d’urgenza. Senza una riparazione immediata, i pazienti hanno una bassa probabilità di sopravvivenza.

La decisione di operare su un aneurisma non distrutto nell’aorta dipende da una serie di fattori correlati al singolo paziente e dalle caratteristiche dell’aneurisma.

Questi includono:

  • l’età, la salute generale, le condizioni coesistenti e la scelta personale del paziente
  • la dimensione dell’aneurisma rispetto alla sua posizione nel torace o nell’addome e il tasso di crescita dell’aneurisma
  • la presenza di dolore addominale cronico o rischio di tromboembolia, in quanto questi potrebbero anche richiedere un intervento chirurgico

Un aneurisma aortico grande o in rapida crescita è più probabile che necessiti di un intervento chirurgico. Ci sono due opzioni per la chirurgia:

  • chirurgia aperta per adattarsi a un innesto sintetico o stent
  • chirurgia endovascolare stent-graft.

Nella chirurgia endovascolare, il chirurgo accede ai vasi sanguigni attraverso una piccola incisione vicino all’anca. La chirurgia di stent-inserto inserisce un innesto endovascolare attraverso questa incisione utilizzando un catetere. L’innesto viene quindi posizionato nell’aorta per sigillare l’aneurisma.

In una riparazione AAA aperta, viene praticata una grande incisione nell’addome per esporre l’aorta. Un trapianto può quindi essere applicato per riparare l’aneurisma.

La chirurgia endovascolare per la riparazione di aneurismi aortici comporta i seguenti rischi:

  • sanguinamento intorno all’innesto
  • sanguinamento prima o dopo la procedura
  • blocco dello stent
  • danno ai nervi, con conseguente debolezza, dolore o intorpidimento della gamba
  • insufficienza renale
  • ridotto apporto di sangue alle gambe, ai reni o ad altri organi
  • disfunzione erettile
  • chirurgia fallita che necessita quindi di un ulteriore intervento chirurgico aperto
  • slittamento dello stent

Alcune di queste complicazioni, come il sanguinamento intorno all’innesto, porteranno a ulteriori interventi chirurgici.

Opzioni di trattamento dell’aneurisma cerebrale

Aneurisma cerebrale

Nel caso di un aneurisma cerebrale, il chirurgo funzionerà normalmente solo se c’è un alto rischio di rottura. Il potenziale rischio di danno cerebrale derivante da complicanze chirurgiche è troppo grande.

Per quanto riguarda AAA, la probabilità di una rottura dipende dalla dimensione e dalla posizione dell’aneurisma.

Invece di un intervento chirurgico, i pazienti ricevono indicazioni su come monitorare e gestire i fattori di rischio per un aneurisma cerebrale rotto, ad esempio il monitoraggio della pressione arteriosa.

Se un aneurisma cranico rotto provoca un’emorragia subaracnoidea, è probabile un intervento chirurgico. Questa è considerata un’emergenza medica.

Questa procedura mirerebbe a chiudere l’arteria rotta nella speranza di prevenire un altro sanguinamento.

Sintomi

La maggior parte degli aneurismi è clinicamente silente. I sintomi di solito non si verificano a meno che non si rompa un aneurisma.

Tuttavia, un aneurisma non distrutto può ancora ostruire la circolazione ad altri tessuti. Possono anche formare coaguli di sangue che possono ostruire i vasi sanguigni più piccoli. Questa è una condizione nota come tromboembolia. Può portare a ictus ischemico o altre complicazioni gravi.

Aneurisma forte dolore

Gli aneurismi addominali in rapida crescita sono talvolta associati a sintomi. Alcune persone con aneurisma addominale riferiscono dolore addominale, dolore lombare o una sensazione pulsante nell’addome.

Allo stesso modo, gli aneurismi del torace possono colpire i nervi vicini e altri vasi sanguigni, causando potenzialmente difficoltà di deglutizione e respirazione e dolore alla mascella, al torace e alla parte superiore della schiena.

I sintomi possono anche riguardare la causa di un aneurisma piuttosto che l’aneurisma stesso. Ad esempio, nel caso di un aneurisma causato da vasculite, o infiammazione dei vasi sanguigni, una persona può sperimentare febbre, malessere o perdita di peso.

complicazioni

I primi segni di un aneurisma precedentemente non rilevato potrebbero essere complicazioni alla rottura. I sintomi tendono a risultare da una rottura piuttosto che dall’aneurisma.

La maggior parte delle persone che vivono con un aneurisma non ha alcuna complicazione. Tuttavia, oltre al tromboembolismo e alla rottura dell’aorta, le complicazioni possono includere:

  • Grave dolore al torace o alla schiena: possono verificarsi gravi dolori al petto o alla schiena in seguito alla rottura di un aneurisma aortico nel torace.
  • Angina: alcuni tipi di aneurisma possono portare all’angina, un altro tipo di dolore toracico. L’angina può portare a ischemia miocardica e infarto.
  • Un mal di testa improvviso estremo: se un aneurisma cerebrale porta a SAH, il sintomo principale è un improvviso, forte mal di testa.

Qualsiasi rottura di un aneurisma può causare dolore, bassa pressione sanguigna, una frequenza cardiaca rapida e vertigini. La maggior parte delle persone con un aneurisma non presenterà alcuna complicazione.

Le cause

Un aneurisma può accadere in qualsiasi parte del corpo. La pressione sanguigna può distendere più facilmente una parete arteriosa indebolita.

Sono necessarie ulteriori ricerche per confermare il motivo per cui una parete arteriosa si indebolisce causando un aneurisma. Alcuni aneurismi, anche se meno comuni, sono presenti dalla nascita come un difetto arterioso.

Dissezione aortica

La dissezione aortica è una causa identificabile di un aneurisma aortico. La parete arteriosa ha tre strati. Il sangue può esplodere attraverso una lacrima nella parete indebolita dell’arteria, dividendo questi strati. Può quindi riempire la cavità che circonda il cuore.

Se lo strappo si verifica sullo strato più interno della parete arteriosa, il sangue entra e indebolisce il muro, aumentando il rischio di rottura.

Le persone con dissezione aortica descrivono spesso dolore toracico improvviso e atroce. Questo dolore può viaggiare mentre la dissezione progredisce lungo l’aorta. Ad esempio, può irradiarsi verso la parte posteriore.

La dissezione porta alla compressione. La compressione impedisce al sangue di ritornare al cuore. Questo è anche noto come tamponamento pericardico.

Fattori di rischio

Ci sono alcune scelte di stile di vita e caratteristiche fisiche che possono aumentare le probabilità di un aneurisma.

  • tabacco da fumo
  • ipertensione o ipertensione arteriosa
  • dieta povera
  • stile di vita inattivo
  • obesità

Il fumo è di gran lunga il fattore di rischio più comune, specialmente nei casi di AAA. L’uso del tabacco ha dimostrato non solo di aumentare le malattie cardiovascolari e il rischio di un aneurisma, ma anche di aumentare il rischio di rottura una volta che un aneurisma ha avuto effetto.

Diagnosi

Gli aneurismi rimangono spesso non rilevati. Lo screening ha lo scopo di identificare le persone che necessitano di monitoraggio o trattamento.

L’USPSTF (US Preventive Services Task Force) raccomanda lo screening ecografico per i segni di AAA per tutti gli uomini tra i 65 ei 75 anni che hanno fumato 100 sigarette o più nelle loro vite.

La task force non raccomanda lo screening di routine per le donne, indipendentemente dal fatto che abbiano fumato o meno, poiché le donne hanno un rischio inferiore di AAA.

Se compaiono i sintomi, una risonanza magnetica può identificare un aneurisma che non si è ancora rotto. Le scansioni TC sono di solito preferite per gli aneurismi rotti, soprattutto se esiste il rischio di sanguinamento nel cervello.

In caso di aneurisma grave o rotto nel cervello o nel cuore che necessita di un intervento chirurgico di emergenza, un angiogramma può identificare l’area esatta che necessita di riparazione. Un catetere viene inserito in un vaso sanguigno nella coscia, in anestesia locale, e il catetere viene quindi inserito nella parte pertinente del corpo.

Il medico applica una tintura, aiutando a identificare l’area del cuore o del cervello che necessita di trattamento.

prospettiva

Una persona può vivere con un aneurisma distrutto e non notarlo. Tuttavia, se scoppia, può essere pericoloso per la vita.

Può portare a:

  • ictus emorragico
  • idrocefalia
  • coma
  • vasospasmo
  • danno cerebrale a breve o lungo termine

Il vasospasmo è la principale causa di invalidità o morte a seguito di un aneurisma scoppiato.

I fattori che influenzano la possibilità di effettuare un recupero completo comprendono il tipo e l’estensione dell’aneurisma, la salute generale della persona prima della rottura e la rapidità con cui ricevono il trattamento.

Circa il 40% dei casi di rottura dell’aneurisma sarà fatale nelle prime 24 ore. Fino al 25% delle persone, le complicazioni saranno fatali entro 6 mesi.

Prevenzione

Prevenire un aneurisma non è sempre possibile, in quanto alcuni sono congeniti, cioè sono presenti fin dalla nascita.

Tuttavia, alcune scelte di stile di vita possono influenzare il rischio:

Il fumo è un fattore di rischio per entrambi gli aneurismi aortici e la rottura di un aneurisma in qualsiasi parte del corpo. Smettere di fumare può ridurre il rischio di un grave aneurisma.

La gestione della pressione arteriosa può anche minimizzare il rischio di un aneurisma. La pressione sanguigna salutare può essere raggiunta attraverso misure dietetiche, esercizio fisico regolare e farmaci.

L’obesità può esercitare un’ulteriore pressione sul cuore, quindi prendere questi passaggi è importante per ridurre lo stress sulle pareti delle arterie.

Una dieta salutare può anche ridurre il colesterolo e ridurre il rischio di aterosclerosi. Gli aneurismi fusiformi sono spesso legati all’aterosclerosi.

Chiunque sia stato diagnosticato un aneurisma e prescritto un piano di trattamento conservativo può lavorare con un operatore sanitario per affrontare qualsiasi fattore di rischio.

Like this post? Please share to your friends: