Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Cause e trattamenti di ittero infantile

L’ittero infantile è una condizione in cui la pelle di un bambino e la parte bianca dell’occhio appaiono gialle. L’ittero è una condizione comune nei neonati, che colpisce oltre il 50 per cento di tutti i neonati.

L’ittero è particolarmente comune nei bambini prematuri – ragazzi più spesso delle ragazze. Di solito appare nella prima settimana di vita del bambino.

In un bambino altrimenti sano nato a tempo pieno, l’ittero infantile è raramente causa di allarme; tende ad andare via da solo. Tuttavia, se il trattamento è necessario, i bambini tendono a rispondere alla terapia non invasiva.

In rari casi, l’ittero infantile non curato può causare danni cerebrali e persino la morte.

Le cause

globuli rossi

L’ittero infantile è causato da un eccesso di bilirubina. La bilirubina è un prodotto di scarto, prodotto quando i globuli rossi sono scomposti. Normalmente viene scomposto nel fegato e rimosso dal corpo nelle feci.

Prima che un bambino sia nato, ha una diversa forma di emoglobina. Una volta nati, abbattono molto rapidamente la vecchia emoglobina. Questo genera livelli di bilirubina superiori al normale che devono essere filtrati dal flusso sanguigno dal fegato e inviati all’intestino per l’escrezione.

Tuttavia, un fegato sottosviluppato non può filtrare la bilirubina così velocemente come viene prodotta, con conseguente iperbilirubinemia (un eccesso di bilirubina).

L’ittero infantile con l’allattamento al seno è comune. Si verifica nei neonati che sono allattati al seno in due forme separate:

  • Ittero che allatta al seno – si verifica nella prima settimana di vita, se il bambino non si nutre bene, o se il latte materno è lento a entrare.
  • Ittero del latte materno – questo è dovuto al modo in cui le sostanze nel latte materno interferiscono con il processo di rottura della bilirubina. Si verifica dopo 7 giorni di vita, con un picco di 2-3 settimane.

Alcuni casi di grave ittero infantile sono legati a un disturbo sottostante; questi includono:

  • malattia del fegato
  • anemia falciforme
  • sanguinamento sotto il cuoio capelluto (cephalohematoma) – causato da un parto difficile
  • sepsi – un’infezione del sangue
  • un’anomalia dei globuli rossi del bambino
  • ostruzione del dotto biliare o dell’intestino
  • incompatibilità Rhesus o ABO – quando la madre e il bambino hanno diversi gruppi sanguigni, gli anticorpi della madre attaccano i globuli rossi del bambino
  • un numero maggiore di globuli rossi – più comune nei bambini piccoli e nei gemelli
  • carenza di enzimi
  • infezioni batteriche o virali
  • ipotiroidismo – ghiandola tiroidea non attiva
  • epatite – un’infiammazione del fegato
  • ipossia – bassi livelli di ossigeno
  • alcune infezioni – tra cui la sifilide e la rosolia

Fattori di rischio

I fattori di rischio comuni per l’ittero infantile sono:

  • Nascita prematura – i bambini prematuri hanno fegati gravemente sottosviluppati e meno movimenti intestinali, questo significa che c’è un filtraggio più lento e un’escrezione infrequente della bilirubina.
  • Allattamento: i bambini che non ricevono abbastanza nutrienti o calorie dal latte materno o si disidratano hanno maggiori probabilità di sviluppare ittero.
  • Rhesus o incompatibilità ABO – quando una madre e un bambino hanno diversi gruppi sanguigni, gli anticorpi della madre attraversano la placenta e attaccano i globuli rossi del feto, causando un’accelerazione della degradazione.
  • Lividi durante la nascita – questo può far si che i globuli rossi si rompano più velocemente, con conseguente aumento dei livelli di bilirubina.

Sintomi

Il segno più pervasivo di ittero infantile è la pelle gialla e le sclere (il bianco degli occhi). Questo in genere inizia dalla testa e si diffonde al petto, allo stomaco, alle braccia e alle gambe.

I sintomi di ittero infantile possono anche includere:

  • sonnolenza
  • feci pallide – i bambini allattati al seno dovrebbero avere feci giallo-verdastre, mentre quelle dei bambini allattati al biberon devono essere di colore senape verdastro
  • povero succhiare o nutrire
  • urina scura – l’urina di un neonato dovrebbe essere incolore

I sintomi di ittero infantile grave includono:

  • addome o arti gialli
  • sonnolenza
  • incapacità di ingrassare
  • scarsa alimentazione
  • irritabilità

Diagnosi

I medici raccomandano che i bambini vengano sottoposti a test per l’ittero prima di essere dimessi dall’ospedale e di nuovo 3-5 giorni dopo la nascita, quando i livelli di bilirubina sono più alti.

Molto probabilmente i medici diagnosticano l’ittero basandosi solo sull’aspetto. Tuttavia, la gravità dell’ittero verrà determinata misurando i livelli di bilirubina nel sangue. I livelli di bilirubina possono essere controllati tramite un esame del sangue della bilirubina (SBR) o un dispositivo bilirubinometro transcutaneo, che misura quanta parte di una certa luce traspare attraverso la pelle.

Se l’ittero del bambino persiste per più di 2 settimane, i medici possono eseguire ulteriori esami del sangue e test delle urine per verificare eventuali disturbi sottostanti. Tuttavia, nei bambini allattati al seno che stanno bene, nutrendosi e guadagnando peso in modo appropriato, questo può essere normale.

Trattamento

bambino che ha la fototerapia

In genere, il trattamento per l’ittero lieve nei neonati non è necessario, in quanto tende a scomparire da solo entro 2 settimane.

Se il bambino ha grave ittero, potrebbe dover essere ricoverato in ospedale per il trattamento a livelli più bassi di bilirubina nel sangue. In alcuni casi meno gravi, il trattamento può essere fatto a casa.

Alcune opzioni di trattamento per ittero grave includono:

  • Fototerapia (fototerapia) – trattamento con raggi di luce. Il bambino viene messo sotto una luce speciale, coperto da uno scudo di plastica per filtrare la luce ultravioletta. La luce manipola la struttura delle molecole di bilirubina in modo che possano essere espulse.
  • Scambia trasfusioni di sangue: il sangue del bambino viene ripetutamente ritirato e quindi sostituito (scambiato) con sangue del donatore. Questa procedura sarà presa in considerazione solo se la fototerapia non funziona perché il bambino avrebbe bisogno di essere in una unità di terapia intensiva (ICU) per i neonati.
  • Immunoglobulina endovenosa (IVIg) – nei casi di incompatibilità con rhesus o ABO, il bambino può presentare una trasfusione di immunoglobulina; questa è una proteina nel sangue che abbassa i livelli di anticorpi della madre, che stanno attaccando i globuli rossi del bambino.

Se l’ittero è causato da qualcos’altro, può essere necessario un intervento chirurgico o un trattamento farmacologico.

complicazioni

L’ittero non trattato può portare a complicanze.

  • Encefalopatia acuta da bilirubina: una condizione causata da un accumulo di bilirubina nel cervello (la bilirubina è tossica per le cellule cerebrali). Segni di encefalopatia da bilirubina acuta in un bambino con ittero comprendono febbre, indolenza, pianto acuto, alimentazione insufficiente e incurvamento del corpo o del collo. Il trattamento immediato potrebbe prevenire ulteriori danni.
  • Kernicterus (ittero nucleare): una sindrome potenzialmente fatale che si verifica se l’encefalopatia da bilirubina acuta provoca danni permanenti al cervello.

Altre gravi, ma rare complicazioni includono la sordità e la paralisi cerebrale.

Prevenzione

Il modo migliore per ridurre le possibilità di un bambino che sviluppa l’ittero è assicurarsi che siano ben nutriti. Per la prima settimana circa, i bambini allattati al seno dovrebbero essere nutriti 8-12 volte al giorno, mentre i bambini alimentati con latte artificiale dovrebbero essere alimentati 1-2 once di formula ogni 2-3 ore.

Like this post? Please share to your friends: