Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Che cos’è lo stimming?

I movimenti ripetitivi del corpo o il movimento ripetitivo di oggetti è indicato come comportamento auto-stimolante, abbreviato in stimming. Lo stimming può verificarsi in persone con autismo e altre disabilità dello sviluppo.

Alcune persone stimoleranno quando saranno nervose, assumendo comportamenti come il ritmo, mordendosi le unghie, i capelli che ruotano o toccando i piedi o le dita.

In questo articolo, esamineremo perché si verifica lo stimming e i diversi tipi che si verificano. Vedremo anche cosa può essere fatto se i comportamenti di stopping di qualcuno stanno causando loro problemi nella vita di tutti i giorni.

Che cos’è lo stimming?

L'uomo in giacca e cravatta avvolge la fascia elastica intorno al dito.

I movimenti ripetitivi del corpo o il movimento ripetitivo di oggetti viene definito comportamento o stimolazione auto-stimolante. Può anche essere chiamato stereotipia.

Questo tipo di comportamento è comune nei soggetti con autismo e in quelli con disabilità o difficoltà di sviluppo.

Stimming può includere l’uso di tutti i sensi, tra cui visivo, suono, odore, tatto, gusto, equilibrio e movimento.

Cause di stimming

La ragione per cui si verifica lo stimming non è completamente compresa. Alcune ricerche suggeriscono che lo stimming suscita il sistema nervoso e fornisce una risposta di piacere dal rilascio di alcune sostanze chimiche presenti nel cervello chiamate beta-endorfine.

Le beta-endorfine nel sistema nervoso centrale sono responsabili della produzione di dopamina, che è noto per aumentare le sensazioni di piacere.

Alcune teorie suggeriscono che lo stimming può contrastare una mancanza di sensibilità stimolando il sistema sensoriale.

Altri suggeriscono che lo stimming può avere un effetto calmante, distogliendo l’attenzione da un’esperienza travolgente.

I comportamenti di stopping possono offrire conforto alle persone con autismo. Possono variare in intensità e tipo e possono verificarsi a causa di una varietà di emozioni.

Sia i bambini che gli adulti con autismo possono stimolare occasionalmente o costantemente in risposta a emozioni come eccitazione, felicità, noia, stress, paura e ansia. Possono anche stimolare nei momenti in cui si sentono sopraffatti.

Tipi di stimming

Esempi di stimming includono quanto segue:

Dimostrazione uditiva

La regolazione uditiva utilizza il senso dell’udito e del suono della persona. Può includere comportamenti come:

  • suoni vocali, come ronzio, grugniti o strilli acuti
  • toccando oggetti o orecchie, coprendo e scoprendo le orecchie e schioccando le dita
  • discorso ripetitivo, come la ripetizione di testi di canzoni, frasi di libri o linee di film

Dimostrazione tattile

La regolazione tattile utilizza il senso del tatto della persona. Può includere comportamenti come:

  • sfregamento o graffio della pelle, con le mani o gli oggetti
  • movimenti della mano, come aprire e chiudere i pugni
  • finger-tapping

Dimmer visivo

La visione visiva usa il senso della vista di una persona. Può includere comportamenti ripetitivi come:

  • fissando o guardando oggetti, come ventilatori a soffitto o luci
  • lampeggio ripetitivo o accensione e spegnimento delle luci
  • muovendo le dita davanti agli occhi
  • mano-sbattimento
  • tracciamento oculare o scrutamento dagli angoli degli occhi
  • posizionamento di oggetti, come allineare oggetti

Dimostrazione vestibolare

Il dimming vestibolare utilizza il senso di movimento e l’equilibrio di una persona. Può includere comportamenti ripetitivi come:

  • dondolandosi dalla parte anteriore a quella posteriore o da un lato all’altro
  • Filatura
  • salto
  • pacing

Solfato olfattivo o gustativo

Dimostrazione olfattiva e gusto usano l’olfatto e il gusto di una persona. Possono includere comportamenti ripetitivi come:

  • annusando o odorando persone o oggetti
  • leccata
  • assaggiare oggetti mettendoli in bocca

Lo stimming può essere mostrato in altri comportamenti ripetitivi, che dovrebbero essere discussi con un medico. Alcuni comportamenti di interruzione potrebbero essere pericolosi.

Complicazioni di stimming

Mentre lo stimming spesso non è un comportamento pericoloso, può avere effetti fisici, emotivi o sociali negativi su alcuni individui.

Per alcuni, lo stimming può includere comportamenti a rischio elevato come sbattere le mani, la testa, le gambe e gli oggetti, che possono essere potenzialmente dannosi fisicamente.

A volte, questo comportamento non è la stimming, ma un metodo di comunicazione non verbale che una persona usa per farsi capire. Se una persona si comporta in questo modo, è una buona idea parlare con un medico.

Per alcuni bambini e adulti, lo stimming può interferire con la loro attenzione e le capacità di apprendimento, così come l’interazione sociale con gli altri.

Sfortunatamente, per coloro che non comprendono appieno come le persone con autismo affrontano le loro emozioni attraverso lo stimming, questo comportamento può essere sconvolgente, distraente, spaventoso o pericoloso.

A volte, questo fraintendimento può portare a coloro che hanno l’autismo a diventare socialmente isolati oa limitarsi a fare quello che vogliono.

Opzioni di trattamento e suggerimenti

Adolescente che ha terapia con consulente femminile.

Stimming è un comportamento mostrato da persone con autismo che lo utilizzano come meccanismo di coping per particolari emozioni.

Stimming è pensato per fornire una sensazione piacevole e portarlo via bruscamente potrebbe avere effetti negativi e non è raccomandato.

Per ridurre l’intensità e la frequenza dello stimming, o persino per interrompere il comportamento, gli esperti raccomandano di sostituire lentamente i comportamenti con altri che sono più sicuri o più accettabili.

I comportamenti sostitutivi dovrebbero anche fornire alla persona la stessa esperienza piacevole, stimolante o calmante.

Esempi inclusi:

  • ponendo le mani nelle tasche o toccando delicatamente con le dita invece di sbattere le mani
  • masticare o mordere un oggetto di gomma sicuro anziché le dita o un braccio

Esistono altri modi per gestire o ridurre i comportamenti di stimming. Questi metodi possono includere:

Uso di farmaci

Alcuni farmaci usati nelle persone con autismo possono essere in grado di ridurre i comportamenti di stimming.

Tuttavia, alcuni di questi farmaci hanno effetti collaterali.Le persone dovrebbero discutere i rischi e i benefici dei farmaci con il proprio medico.

Il modo in cui questi farmaci controllano lo stimming non è completamente compreso. Ma gli esperti pensano che possano fornire eccitazione o ridurre i movimenti motori.

Terapia occupazionale e comportamentale

Determinate terapie comportamentali o occupazionali possono aiutare le persone con autismo a ridurre o a smettere di comportarsi in maniera striptica. L’analisi comportamentale applicata (ABA) è un metodo per trattare l’autismo attraverso un sistema di ricompensa.

In alcuni casi, la terapia occupazionale può essere utile. Potrebbe essere raccomandato per aiutare a sviluppare le risposte appropriate a determinati sensi, come il suono e la vista.

Parlare con un professionista sanitario qualificato sarà utile per capire quali sono le raccomandazioni più appropriate.

Modifica e pratica ambientale

persona che stringe la palla antistress.

Se c’è un trigger noto che inizia o peggiora la stimming, può essere utile provare a rimuovere o modificare la situazione per ridurre l’ansia e lo stress.

Ad esempio, se grandi folle tendono a rendere una persona ansiosa e il loro comportamento di stopping aumenta, potrebbero cercare di mantenere ambienti meno affollati quando possibile.

Se è impossibile interrompere completamente lo stimming, potrebbe essere possibile modificare l’attività in qualcosa di più appropriato.

Ad esempio, se un bambino agita le mani quando è stressato o ansioso, incoraggiarli a spremere una palla antistress o un peluche piuttosto che agitare le braccia potrebbe essere un’opzione più appropriata.

Potrebbe persino essere possibile incoraggiare la persona a fare il comportamento ripetitivo solo quando si trova in un ambiente sicuro, come a casa sua o in casa di una persona cara.

Con gli attuali progressi nelle terapie per l’autismo, le famiglie non devono affrontare da sole queste sfide. Parlare con un medico o un altro professionista della salute può aiutare a determinare il metodo migliore per affrontare lo stimming.

Like this post? Please share to your friends: