Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Che cos’è un livello di glucosio nel sangue sano?

La glicemia, o glucosio nel sangue, è lo zucchero che il flusso sanguigno porta a tutte le cellule del corpo per fornire energia.

Le misurazioni di zucchero nel sangue o di glucosio nel sangue rappresentano la quantità di zucchero trasportata nel sangue durante un istante.

Lo zucchero viene dal cibo che mangiamo. Il corpo umano regola i livelli di glucosio nel sangue in modo che non siano né troppo alti né troppo bassi. L’ambiente interno del sangue deve rimanere stabile affinché il corpo funzioni. Questo equilibrio è noto come omeostasi.

Lo zucchero nel sangue non è lo stesso del saccarosio, lo zucchero nella zuccheriera. Ci sono diversi tipi di zucchero. Lo zucchero nel sangue è noto come glucosio.

I livelli di glucosio nel sangue cambiano durante il giorno. Dopo aver mangiato, i livelli aumentano e poi si calmano dopo circa un’ora. Sono al loro punto più basso prima del primo pasto del giorno, che normalmente è la colazione.

Glicemia e cellule

[indice glicemico]

Quando mangiamo carboidrati, come zucchero o saccarosio, il nostro corpo lo digerisce in glucosio, uno zucchero semplice che può facilmente convertirsi in energia.

Il sistema digestivo umano scompone i carboidrati dal cibo in varie molecole di zucchero.

Uno di questi zuccheri è il glucosio, la principale fonte di energia del corpo.

Il glucosio passa direttamente dal sistema digestivo nel flusso sanguigno dopo che il cibo è stato consumato e digerito.

Ma il glucosio può entrare nelle cellule solo se c’è anche insulina nel sangue. Senza l’insulina, le cellule morirebbero di fame.

Dopo aver mangiato, le concentrazioni di zucchero nel sangue aumentano. Il pancreas rilascia automaticamente l’insulina in modo che il glucosio penetri nelle cellule.

Mentre sempre più cellule ricevono glucosio, i livelli di zucchero nel sangue tornano di nuovo normali.

Il glucosio in eccesso viene conservato sotto forma di glicogeno o glucosio immagazzinato nel fegato e nei muscoli. Il glicogeno svolge un ruolo importante nell’omeostasi, perché aiuta la funzione del nostro corpo durante gli stati di fame.

Se una persona non mangia per un po ‘, le concentrazioni di glucosio nel sangue diminuiranno. Il pancreas rilascia un altro ormone chiamato glucagone. Il glucagone attiva la scissione del glicogeno in glucosio e questo fa tornare i livelli di glucosio nel sangue alla normalità.

Livelli alti

Nelle persone sane, i livelli di zucchero nel sangue a digiuno dovrebbero essere inferiori a 99 milligrammi per decilitro (mg / dL).

Nelle persone con diabete, i livelli oscilleranno di più, quindi l’obiettivo della gestione della glicemia è di mantenere i livelli entro una gamma sana.

L’American Diabetes Association raccomanda livelli target per una persona con diabete tra 70 e 130 mg / dL prima di mangiare e meno di 180 mg / dL 2 ore dopo aver mangiato.

L’indice glicemico

L’indice glicemico può aiutare le persone a scegliere cibi che non alterino i loro livelli di zucchero nel sangue.

L’indice dà un valore a ciascun alimento, in modo che le persone possano sapere quali evitare.

Gli alimenti che fanno aumentare drasticamente i livelli di glucosio nel sangue, come le caramelle, sono alti nell’indice glicemico. Quelli che ridurranno al minimo le fluttuazioni, perché rilasciano energia lentamente, includono sono bassi. Misurato contro il glucosio, che è 100 nell’indice, Gatorade, ad esempio, ha un valore di 89, il miele è a 61 e i ceci a 10.

Il carico glicemico (GL) è basato sul GI. Dà un’idea dell’impatto che una porzione di cibo avrà sui livelli di energia.

Cos’è l’iperglicemia

Se i livelli di zucchero nel sangue sono sempre più alti, questo è noto come iperglicemia.

[insulina e siringa]

Le persone con diabete scarsamente controllato, la sindrome di Cushing e alcune altre malattie spesso soffrono di iperglicemia. Le persone che assumono steroidi per via orale possono anche soffrire di iperglicemia mentre assumono questo farmaco.

L’iperglicemia si verifica normalmente quando non c’è abbastanza insulina nel corpo o quando il corpo non risponde correttamente all’insulina.

Senza l’insulina, il glucosio non può entrare nelle cellule e quindi si accumula nel sangue.

Segni e sintomi di iperglicemia o alti livelli di zucchero nel sangue sono:

  • Una bocca secca
  • Minzione frequente
  • Aumento della sete

Ci possono essere anche stanchezza, vertigini, visione offuscata, mal di testa, nausea e debolezza.

Le complicazioni a lungo termine del diabete incontrollato colpiscono i piccoli vasi sanguigni che forniscono nervi, reni, retina e altri organi.

Alcuni problemi seri che possono svilupparsi includono:

  • Perdita della vista
  • Malattia renale che porta all’insufficienza renale
  • Disfunzione erettile
  • Ulcere del piede
  • Danno ai nervi permanenti, causando intorpidimento e formicolio
  • Scarsa guarigione delle ferite
  • Aumento del rischio di infarto o ictus

La ricerca ha anche collegato alti livelli di glucosio nel sangue con declino cognitivo.

Bassi livelli

L’ipoglicemia si verifica quando le concentrazioni di zucchero nel sangue scendono sotto il livello normale. Le persone con diabete hanno un rischio più elevato di iperglicemia e ipoglicemia.

I primi segni e sintomi di ipoglicemia sono:

  • Labbra formicolio
  • Tremante nelle mani e in altre parti del corpo
  • Viso pallido
  • Sudorazione
  • Palpitazioni o aumento della frequenza cardiaca
  • Ansia
  • Capogiri o vertigini

Il cervello umano ha bisogno di un apporto costante di glucosio. La glicemia gravemente bassa può avere i seguenti effetti:

  • Confusione e disorientamento
  • Comportamento da ubriaco
  • Difficoltà di concentrazione
  • Una mentalità paranoica o aggressiva
  • Meno comunemente, la persona può sperimentare convulsioni o perdere conoscenza

Tra le persone con diabete, l’ipoglicemia grave può essere fatale.

Le cause dell’ipoglicemia includono:

  • Diabete
  • Alcuni farmaci, ad esempio, il chinino per il trattamento della malaria
  • Bere alcol senza mangiare, perché il fegato non può rilasciare il glicogeno
  • Alcune malattie, in particolare gravi epatiti e disturbi del rene
  • Anoressia

Se i reni e il fegato non funzionano correttamente, è più difficile per il corpo abbattere ed espellere i farmaci. L’anoressia ha comunemente l’ipoglicemia come uno dei suoi sintomi.

Un’eccessiva produzione di insulina può portare all’ipoglicemia. Alcuni tumori producono sostanze chimiche simili all’insulina, oppure un tumore può consumare così tanto glucosio che non è sufficiente per il resto del corpo.

I pazienti sottoposti a bypass gastrico possono presentare ipoglicemia.

Nesidioblastosi, una condizione che coinvolge l’allargamento delle cellule beta, spesso provoca una sovrapproduzione di insulina. Le cellule beta sono le cellule produttrici di insulina nel pancreas.

Disturbi del sistema endocrino, come alcuni disturbi della ghiandola pituitaria e delle ghiandole surrenali, possono portare ad una produzione anormalmente bassa e al rilascio di alcuni ormoni che svolgono un ruolo chiave nella produzione di glucosio.

Mantenimento di livelli sani

Le persone con diabete devono prestare particolare attenzione a mantenere costanti i livelli di glucosio nel sangue, ma anche quelli senza diabete dovrebbero seguire abitudini salutari per evitare di mettersi a rischio.

Cos’è il monitoraggio della glicemia?

Il monitoraggio della glicemia è il test regolare della glicemia o dei livelli di glucosio nel sangue.

È una parte essenziale del buon controllo del diabete. Molte persone con diabete devono controllare più volte ogni giorno in modo che possano pianificare attività e pasti e sapere quando prendere i loro farmaci.

Una persona può testare i propri livelli di glucosio nel sangue con un glucometro, che viene fornito con lancette o minuscoli aghi, un diario di bordo e strisce reattive. Un glucometro misura i livelli di glucosio nel sangue.

Come usare un glucometro

È abbastanza facile usare un glucometro.

[misurazione del glucosio]

  1. Impostare il glucometro, una striscia reattiva, il dispositivo a lancetta e un tappetino per alcol
  2. Lavati le mani con acqua calda e sapone
  3. Accendere il glucometro e inserire una striscia reattiva al suo interno quando il dispositivo è pronto
  4. Con un pad preparato per l’alcol, asciuga il punto in cui prevedi di pungere il dito. Aspetta che l’alcool evapori
  5. Pungere il dito con la lancetta e premere delicatamente fino ad ottenere una piccola goccia di sangue
  6. Metti la goccia di sangue sulla striscia
  7. Attendere che il misuratore di glucosio elabori i dati
  8. Leggere il risultato sullo schermo del glucometro
  9. A seconda di cosa è la lettura, seguire le istruzioni del medico
  10. Tenere un registro di ogni lettura di glucosio, in quanto ciò aiuta i medici a trovare il miglior piano di trattamento per voi. Con dispositivi più moderni, i risultati della lettura vengono memorizzati automaticamente

I pazienti con diabete di tipo 2 normalmente testano le loro concentrazioni di zucchero nel sangue almeno una volta al giorno. Coloro che hanno bisogno di assumere insulina, che comprende tutti quelli con diabete di tipo 1 e alcuni di tipo 2, devono testare il sangue più volte al giorno.

Ottenere una lettura accurata del livello di glucosio nel sangue può aiutare a ottenere un buon controllo del diabete.

Consigli sullo stile di vita

Le scelte di vita spesso possono aiutare a controllare la glicemia. Può essere utile seguire una dieta sana con molta frutta e verdura, mantenere un peso sano e fare regolarmente esercizio fisico.

Altri suggerimenti per il controllo della glicemia includono:

  • Mangiare a orari regolari e non saltare i pasti
  • Bere acqua invece di succo e soda
  • Scegliere la frutta invece di un candy bar
  • Usando il controllo delle porzioni, quindi un piatto conterrà una quarta carne, un quarto di alimenti amidacei e una metà di verdure non amidacee

Chiunque manifesti sintomi di glicemia bassa o alta dovrebbe consultare un medico, indipendentemente dal fatto che sia stato diagnosticato o meno il diabete.

Like this post? Please share to your friends: