Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Che cosa causa il dolore vulvare?

La vulva è i genitali esterni nelle donne. Il dolore o il disagio in questi tessuti sensibili è abbastanza comune con la maggior parte delle donne che hanno sperimentato dolore alla vulva ad un certo punto.

Quando quel dolore dura per 3 mesi o più e non è dovuto a una causa specifica, si chiama vulvodinia.

In questo articolo, esaminiamo una varietà di cause del dolore vulvare e di come potrebbero essere trattati.

Qual è la vulva?

Modello di area genitale femminile, tra cui vulva, grandi labbra, piccole labbra e vagina.

La vulva è l’area che comprende i genitali esterni nelle donne. Contiene diverse strutture diverse, tra cui:

  • Labia majora o labbra esterne: queste sono le serie più ampie di pieghe della pelle che circondano la vagina e altre strutture vulvare. Contengono i capelli sulle superfici esterne.
  • Labia minora o labbra interne: queste sono le più piccole e più interne delle due pieghe della pelle e non hanno capelli su di esse. Le piccole labbra si incontrano in una piccola struttura nota come prepuzio o cappuccio che protegge il clitoride.
  • Clitoride: il clitoride è un piccolo pezzo di tessuto che contiene molte terminazioni nervose e si gonfia di sangue durante la stimolazione sessuale.
  • Vestibolo o apertura della vagina: l’apertura della vagina contiene anche piccole ghiandole di Bartolini, che secernono un fluido che funge da lubrificante durante l’attività sessuale.

Il dolore vulvare può verificarsi in ognuna di queste strutture.

Sintomi

Il dolore vulvare varia tra le donne e può essere descritto come:

  • ardente
  • pungente
  • irritata
  • crudo
  • accoltellamento
  • pressione
  • pulsazione
  • pizzicore

Il dolore può verificarsi in un punto, quando è noto come localizzato, o in tutta la vulva e viene quindi conosciuto come generalizzato.

Può anche essere provocato, il che significa che è causato dalla pressione o dal tocco, o non provocato, il che significa che si verifica da solo senza toccare. Per alcune donne, il dolore va e viene, ma può anche essere costante.

Il dolore vulvare può essere attivato da:

  • attività sessuale
  • inserimento di un tampone
  • indossare jeans aderenti o aderenti
  • seduta

Il dolore e il disagio che si verificano quando la pressione viene applicata all’apertura della vagina si chiama vestibolodinia.

Le cause

Donna che tiene le mani sopra il suo cavallo a causa del dolore vulvare.

Ci sono molte diverse cause di dolore vulvare. Alcune delle potenziali cause del dolore nella vulva includono:

infezioni

Infezioni croniche da lieviti o infezioni batteriche possono causare dolore che va da lievi disagi e prurito a gravi bruciori o pulsazioni.

Le infezioni virali e batteriche, come la vaginosi batterica o il virus dell’herpes simplex, possono anche causare dolore o disagio vulvare.

Trauma

La vulva contiene tessuti molto sensibili e contiene terminazioni nervose. È facile che quelle terminazioni nervose siano danneggiate dal parto, dall’attività sessuale o andando in bicicletta o a cavallo.

Condizioni di dolore cronico

La ricerca ha scoperto che le donne che hanno la vulvodinia hanno maggiori probabilità di avere anche una condizione di dolore cronico, come la fibromialgia, la cistite interstiziale o la sindrome dell’intestino irritabile.

allergie

Alcune donne hanno allergie a saponi o prodotti per l’igiene femminile che possono causare dolore, disagio e irritazione nell’area genitale.

La maggior parte delle donne con allergie riferisce anche di avere irritazione o infiammazione.

Cambiamenti ormonali

I cambiamenti ormonali associati alla menopausa o al periodo mestruale possono causare gonfiore, infiammazione, secchezza e disagio dei tessuti sensibili.

Cancro

Il cancro vulvare è la crescita di cellule anormali nei tessuti della vulva. Questo tipo di cancro può causare prurito, bruciore, infiammazione e dolore.

La maggior parte dei casi di cancro vulvare causa anche grumi, piaghe o cambiamenti della pelle.

Trattamento

Medico femminile che parla al paziente femminile per dare diagnosi e trattamenti.

Il trattamento dipende dalla causa del dolore vulvare. Ciò può significare farmaci per curare un’infezione, sostituzione ormonale per gestire i cambiamenti ormonali o interventi chirurgici per riparare un infortunio.

Inoltre, un terapista o un fisioterapista può aiutare ad alleviare i muscoli tesi o affrontare il dolore o l’ansia cronici.

Altri trattamenti possono includere:

  • Biofeedback: quando usato per il dolore vulvare, questo tipo di terapia insegna alle donne come rilassare i muscoli del pavimento pelvico e controllare come il loro corpo risponde ai trigger del dolore.
  • Anestetici topici: di solito sono unguenti e possono essere applicati 20-30 minuti prima dell’attività sessuale. Queste creme possono rendere la zona insensibile in modo che la donna non senta alcun dolore o fastidio.
  • Terapia del pavimento pelvico: in alcuni casi, la terapia del pavimento pelvico può aiutare a rilassare i muscoli del bacino e può alleviare il dolore e la tensione muscolare. Il rafforzamento di questi muscoli supporta gli organi del bacino, inclusi la vescica, l’utero e il retto, e aiuta anche a rilassarli.
  • Blocchi nervosi: un blocco nervoso può essere efficace per chi ha dolore che interferisce con la loro vita quotidiana e non ottiene sollievo da altri trattamenti o terapie. Durante questo trattamento, un medico inietta una medicina paralizzante nei nervi che forniscono i genitali esterni. Questo blocca i recettori del dolore e può alleviare il disagio.

Rimedi casalinghi

Diverse strategie di casa possono essere utilizzate per ridurre il dolore o il disagio. Questi includono:

  • Essere consapevoli dei prodotti per l’igiene: qualcuno con dolore vulvare dovrebbe ridurre al minimo l’uso di prodotti che possono irritare la vulva. Possono iniziare evitando prodotti profumati o saponi forti. Inoltre, dovrebbero evitare di usare prodotti per l’igiene femminile a “trama asciutta” a favore di assorbenti e tamponi mestruali in cotone al 100%.
  • Non douching: la vagina è autopulente e non è necessario utilizzare i doppi o altri detergenti. Questi prodotti possono essere irritanti, specialmente nelle donne con dolore o irritazione vulvare.
  • Ottenere supporto: Vulvodinia può influenzare la relazione di una persona, l’autostima o l’intimità con un’altra persona. Ottenere supporto è vitale. Ci sono gruppi di supporto o terapisti che possono aiutare le donne e i loro partner a imparare a gestire la condizione.
  • Evitare indumenti stretti: abiti stretti e tessuti sintetici come spandex o Lycra possono innescare il dolore vulvare.
  • Utilizzo di sitz bath: sedersi in pochi centimetri di acqua calda con un cucchiaino di sale Epsom può contribuire ad alleviare l’irritazione.

Quando vedere un dottore

Alcune donne trovano imbarazzante parlare di dolore vulvare o di disagio con il proprio medico.

È importante ricordare che il medico è un professionista e addestrato per aiutare con tutte le questioni mediche. Una donna può anche richiedere una dottoressa se questo la rende più a suo agio.

Il dolore vulvare può causare problemi di qualità della vita e può segnalare che qualcosa non va. Nella maggior parte dei casi, il dolore vulvare può essere trattato, ma è importante diagnosticare correttamente il problema.

Un medico cercherà i segni di una causa seria, come l’infezione o il cancro, e può raccomandare trattamenti per alleviare il dolore o il disagio.

Like this post? Please share to your friends: