Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Che cosa causa la febbre e cosa posso fare al riguardo?

La febbre, o piressia, si verifica quando la temperatura corporea interna sale a livelli considerati superiori alla norma.

Normalmente indica il presente di un’altra condizione, solitamente un’infezione.

La temperatura corporea media è di circa 98,6 ° Fahrenheit (37 ° C) e le temperature superiori a 38 ° C (100,4 ° F) sono considerate febbre. Tre siti comuni per il controllo della temperatura sono la bocca, sotto il braccio e il retto.

Sebbene sgradevole, la febbre da sola non è generalmente considerata pericolosa. Tuttavia, nei bambini piccoli, negli adulti più anziani o in individui con altri problemi di salute, la febbre deve essere controllata da un medico.

Fatti veloci sulla febbre

Ecco alcuni punti chiave sulla febbre. Maggiori dettagli sono nell’articolo principale.

  • I sintomi comuni di una febbre includono brividi e agitazione
  • Le infezioni batteriche o virali sono cause comuni.
  • La febbre può essere parte del modo del corpo di combattere l’infezione.
  • L’aspirina e il paracetamolo possono aiutare a ridurre la febbre, ma l’aspirina non è adatta ai bambini.

Le cause

La febbre di solito non è un problema in sé, ma un sintomo di un’altra condizione. Indica che c’è qualcosa di sbagliato in qualche parte del corpo.

Può succedere quando qualcosa va storto con una vasta gamma di funzioni.

Come spiega un ricercatore, “la risposta febbrile è orchestrata dal sistema nervoso centrale attraverso meccanismi endocrini, neurologici, immunologici e comportamentali”.

Una febbre può aiutare il corpo a combattere le infezioni, perché aumenta la quantità di interferone antivirale e antitumorale nel sangue. Ciò rende difficile la replicazione di batteri e virus.

La temperatura corporea può anche aiutare a misurare il successo dei trattamenti medici.

Condizioni che causano la febbre

Le infezioni sono la causa più comune di febbre, ma varie condizioni, malattie e medicinali possono aumentare la temperatura corporea.

Questi includono:

  • infezioni e malattie infettive come l’influenza, il raffreddore, l’HIV, la malaria, la mononucleosi infettiva e la gastroenterite
  • droghe legali e illegali, inclusi antibiotici, anfetamine e cocaina
  • traumi o lesioni, come infarto, ictus, colpo di calore, esaurimento da calore o ustioni
  • danno ai tessuti, come ad esempio emolisi (rottura dei globuli rossi per liberare l’emoglobina), chirurgia, infarto, sindrome da schiacciamento ed emorragia
  • altre condizioni mediche, come infiammazione della pelle, artrite, ipertiroidismo, alcuni tipi di cancro, lupus, malattia infiammatoria intestinale, coaguli di sangue, disordine metabolico, gotta ed embolia

Gli antibiotici, i narcotici, i barbiturici e gli antistaminici possono causare “febbri della droga” a causa di reazioni avverse, ritiro o a causa del disegno del farmaco.

Come fa il corpo a regolare la temperatura?

La temperatura di una persona è determinata dal set-point di termoregolazione del corpo.

Il corpo aumenta questo set-point in risposta a minacce, come infezioni batteriche o virali. Quando il set-point sale, si verifica una febbre. A questo punto, il corpo crede che abbia l’ipotermia. Percepisce che è troppo freddo.

Mentre il corpo lavora per raggiungere il nuovo setpoint di temperatura, emergono sintomi comunemente associati a febbre, come sensazione di freddo, aumento della frequenza cardiaca, rigidità e brividi.

La temperatura corporea è controllata da una parte del cervello chiamata ipotalamo e anche una rete di sistemi svolge un ruolo chiave. Questi formano un circuito che regola la temperatura. L’ipotalamo invia segnali al corpo che lo dice di riscaldarsi o raffreddarsi.

tipi

La febbre può essere classificata in diversi modi.

Un modo è il tempo. La febbre può essere:

  • acuta, che dura meno di 7 giorni, come in una infezione virale del tratto respiratorio superiore
  • subacuta, che dura fino a 14 giorni, come, per esempio, nella febbre tifoide
  • cronico o persistente, della durata di oltre 14 giorni, come nella tubercolosi, HIV e tumori

Possono anche essere classificati in base alla gravità:

  • basso grado
  • moderare
  • alto
  • iperpiressia

L’altezza della temperatura può aiutare a indicare quale tipo di problema lo sta causando.

La febbre può anche essere:

  • sostenuta o continua, dove non fluttua più di 1,5 ° F (1 ° C) per 24 ore, ma non è mai normale in questo momento
  • intermittente, quando la febbre si verifica per diverse ore nel giorno, ma non sempre
  • remittente, quando fluttua di oltre 2 ° C ma non diventa normale

Il tifo può essere alla base di una febbre prolungata, la tubercolosi tende a causare una febbre intermittente e l’endocardite infettiva può scatenare una febbre remittente.

Le febbri che esistono per giorni o settimane senza spiegazione sono chiamate febbri di origine indeterminata (FUO).

Sintomi

La febbre è un sintomo, ma può manifestarsi con i propri sintomi e con altri sintomi.

Una persona che ha la febbre può anche avere:

  • alta temperatura
  • brividi, brividi e tremori
  • sudorazione intermittente o eccessiva
  • arrossamento della pelle
  • palpitazioni
  • sentirsi deboli, vertigini o svenire

Le misurazioni della temperatura corporea variano, quindi i medici possono cercare altri segni di malattia che possono accompagnare la febbre.

Questi includono:

  • letargo
  • depressione
  • basso appetito
  • sonnolenza
  • aumento della sensibilità al dolore
  • incapacità di concentrazione

Rimedi casalinghi

I bambini piccoli con la febbre dovrebbero vedere un medico, ma i bambini più grandi e gli adulti non sempre hanno bisogno di farlo. Dovrebbero riposare e rimanere idratati. Gli adulti possono assumere paracetamolo, ibuprofene o aspirina per ridurre la temperatura. I bambini non dovrebbero prendere l’aspirina.

Una persona con la febbre è a rischio di disidratazione, quindi dovrebbe bere molto liquido.

Può aiutare a:

  • rimuovere alcuni vestiti
  • Raffreddare la stanza, ad esempio, utilizzando un ventilatore
  • metti un panno fresco e umido sulla fronte
  • fai un bel bagno

Se un bambino di età compresa tra 0 e 36 mesi ha la febbre, dovrebbe vedere un medico.

Trattamento

Se un adulto ha la febbre accompagnato da altri sintomi, dovrebbe consultare un medico.

I sintomi possono includere:

  • un torcicollo
  • forte mal di testa
  • stato mentale alterato
  • gonfiore articolare
  • bruciore con la minzione
  • dolore al petto
  • tosse produttiva
  • dolore addominale
  • una febbre che è costantemente alta per più di 3 giorni

Nei casi in cui la febbre si intensifica a tal punto che è probabile il danno tissutale, la febbre deve essere portata sotto controllo.

Gamma

La temperatura corporea normale è di circa 98,6-100,4 ° F o 37-38 ° C.

Le seguenti temperature indicano diversi livelli di febbre:

Temperatura ° F ° C
Febbre da media a bassa 100.5-102.2 38.1-39
Febbre moderata 102.2-104.0 39.1-40
Febbre di alta qualità 104.1-106.0 40.1-41.1
iperpiressia oltre 106.0 oltre 41.1

Come viene misurata la temperatura corporea?

Signora che tiene il termometro che controlla la febbre

La temperatura corporea viene misurata posizionando un termometro in bocca, orecchio, ano o braccio. Le letture potrebbero non essere tutte uguali.

La temperatura corporea varia anche dopo aver mangiato, durante i periodi di alti livelli di attività, con indumenti diversi, dopo aver fumato, in stanze calde o fredde e in vari punti del ciclo mestruale di una donna.

Può anche dipendere dall’ora del giorno. Spesso è più basso al mattino che durante il giorno o la sera.

Con le suddette variazioni in mente, la tabella seguente riassume le temperature medie diurne per ogni posizione di misurazione e la temperatura di solito considerata febbrile o febbrile per un adulto.

Area di misurazione Temp. Media Febbre
Ano, vagina, orecchio 99,6 ° F (37,6 ° C) 100,4 ° F (38,0 ° C)
Bocca 98,2 ° F (36,8 ° C) 99,5 ° F (37,5 ° C)
Ascella 97,6 ° F (36,4 ° C) 99,0 ° F (37,2 ° C)

Nei bambini

Bambino che riposa e madre che controlla la febbre

Se un bambino di età inferiore ai 4 mesi ha una temperatura rettale superiore a 100,4 ° F o 38 ° C, deve essere immediatamente visitato da un medico.

Altri segnali di pericolo nei bambini piccoli che richiedono attenzione immediata includono:

  • sembra molto male
  • essere sonnolento o pignolo
  • già avendo un sistema immunitario indebolito
  • avere un attacco
  • avendo mal di gola, eruzioni cutanee, torcicollo, mal d’orecchi o mal di testa

Se un bambino di età compresa tra 0 e 36 mesi ha la febbre, dovrebbe consultare un medico se la causa non è già stata chiarita o se ha altri sintomi, come letargia o eruzione cutanea.

L’aspirina non è adatta ai bambini a causa del rischio di sindrome di Reye.

La febbre è facile da misurare, ma può essere difficile determinarne la causa. Un medico chiederà altri sintomi, farmaci, viaggi recenti e altri rischi di infezione per diagnosticare quale potrebbe essere la causa. È quindi possibile gestire qualsiasi causa sottostante che necessiti di trattamento.

Like this post? Please share to your friends: