Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Che cosa significa quando si ha un sacco di scarico acqueo limpido?

Lo scarico vaginale è fluido che scorre attraverso la vagina per mantenerlo pulito e umido e per prevenire l’infezione. Lo scarico sano è solitamente simile al muco e non ha odore. Può essere chiaro o bianco latte. In alcuni casi, può essere appiccicoso e avere una consistenza più spessa.

Queste caratteristiche possono cambiare, secondo le fasi del ciclo mestruale. Tuttavia, se la scarica assume improvvisamente un odore, un colore o una consistenza insoliti, ciò potrebbe segnalare un’infezione. Ciò è particolarmente vero se l’irritazione vaginale o vulvare, il dolore o il prurito accompagna lo scarico.

Le potenziali infezioni includono:

  • vaginosi batterica
  • candida
  • tricomoniasi
  • clamidia
  • gonorrea
  • herpes genitale

Se una persona sospetta di avere una delle condizioni sopra elencate, dovrebbe cercare un trattamento medico tempestivo.

Quando si verifica la scarica?

WOman con scarico acquoso che si siede coprendo il cavallo con le mani.

È possibile avere perdite vaginali a qualsiasi età. La quantità di scarica dipende da alcuni fattori, compresa la fase del ciclo mestruale.

È probabile che una persona abbia più dimissione se è:

  • incinta
  • prendendo pillole anticoncezionali
  • sessualmente attivo

Durante la gravidanza

È particolarmente importante essere alla ricerca di scariche insolite durante la gravidanza. Essere a conoscenza di eventuali modifiche, tra cui:

  • una differenza di odore, colore o consistenza
  • dolore che accompagna lo scarico
  • dolore o prurito nella zona vaginale

Questi potrebbero segnalare una condizione medica. Consultare un medico

Lo scarico normale tende ad essere simile al muco e non impregnerà un cuscinetto o un salvaslip. Consultare un medico se una maggiore quantità di scarico umido richiede un tampone o una fodera, in quanto ciò può indicare membrane rotte, comunemente note come rottura dell’acqua.

Prima di un periodo

La scarica vaginale cambia durante il ciclo mestruale.

In preparazione all’ovulazione e durante esso, lo scarico tende ad essere elastico e bagnato. Il corpo produce più muco in questa fase che dopo. L’ovulazione avviene tra i giorni 11 e 21 del ciclo mestruale.

Poco prima di un periodo, la scarica è spesso bianca o torbida, a causa dei livelli elevati del progesterone ormonale.

Dopo un periodo

Immediatamente dopo un periodo, le secrezioni vaginali possono essere brunastre, a causa dei resti di sangue nella vagina.

Una volta che questo è spazzato via, una persona può passare 3-4 giorni senza dimissione.

Sanguinamento in tempi insoliti

Il termine spotting si riferisce allo scarico vaginale che contiene piccole quantità di sangue. Se ciò si verifica in un momento dispari del ciclo, può indicare:

  • la presenza di un oggetto estraneo
  • uno squilibrio ormonale
  • un’infezione
  • un problema con l’utero.

Chiunque abbia esperienza di individuazione non correlata al proprio periodo dovrebbe consultare un medico.

Le persone che hanno attraversato la menopausa, definite come 12 mesi senza un periodo, in genere non dovrebbero trovare il sangue nelle loro dimissioni. Anche una piccola quantità dovrebbe essere allevata da un medico.

Durante la gravidanza, può essere normale perdere un po ‘di sangue, specialmente dopo il sesso o un esame pelvico. Il sangue è di solito rosa chiaro o marrone e il flusso si arresta rapidamente.

Se il sangue è rosso vivo o se c’è molto sangue nella scarica, consultare un medico. Questo può indicare un aborto o un problema con la placenta.

Trattamento

Donna che prende antibiotico per via orale mentre tiene bicchiere d'acqua.

Lo scarico anormale può segnalare un’infezione vaginale, solitamente vaginosi batterica, tricomoniasi o candidosi.

Questi possono essere trattati nei seguenti modi:

  • Vaginosi batterica: un medico di solito prescrive farmaci antibiotici. Questo può comportare la clindamicina o il metronidazolo orale o intravaginale.
  • Tricomoniasi: viene trattato con antibiotici orali.
  • Candidosi: un medico può raccomandare farmaci orali o topici. Alcuni farmaci per uso topico sono disponibili da banco (OTC) e possono risolvere il problema in 1-3 giorni. I farmaci orali sono disponibili su prescrizione medica.

Ciascuna di queste infezioni richiede un trattamento medico, ma praticare una buona igiene può aiutare a prevenire il ripetersi. Lavare frequentemente i genitali, senza sapone o con un sapone non allergenico, come uno che include glicerina. Asciugare l’area picchiettando delicatamente.

Altri suggerimenti includono:

  • cambiando biancheria intima regolarmente
  • asciugandosi dalla parte anteriore a quella posteriore, per evitare la contaminazione fecale
  • lavarsi le mani dopo la minzione e i movimenti intestinali

Sebbene queste misure possano aiutare, non possono eliminare un’infezione.

Asporto e quando vedere un dottore

Consultare un medico se:

  • appare più scarica del normale
  • la scarica ha un odore, un colore o una consistenza insoliti
  • il sanguinamento si verifica tra periodi o dopo il sesso
  • il dolore accompagna la minzione
  • l’area vaginale è pruriginosa o dolente
  • il dolore si verifica nella pelvi, l’area tra l’addome e le cosce

Lo scarico vaginale cambia naturalmente, in concomitanza con il ciclo mestruale o la gravidanza. Essere consapevoli di odori, colori o trame insoliti, in quanto questi possono segnalare una condizione medica.

Like this post? Please share to your friends: