Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Cinque modi per fermare lo squillo dopo un concerto

L’esposizione prolungata a forti rumori, come la partecipazione a un concerto senza protezioni per le orecchie, può danneggiare le delicate strutture all’interno dell’orecchio. Ciò può causare uno squillo nelle orecchie, noto come tinnito.

L’acufene può essere fastidioso, poiché il suono può rendere difficile l’udito e interrompere la vita quotidiana. L’acufene dopo un concerto è solitamente temporaneo e dovrebbe ridursi in pochi giorni.

Tuttavia, il danneggiamento delle strutture nell’orecchio può essere permanente, quindi è importante adottare misure per prevenire ulteriori perdite uditive.

Come si verifica il danno da rumore?

banda e folla al concerto

I forti rumori possono danneggiare le minuscole cellule dei capelli nell’orecchio interno. Queste cellule ciliate vibrano in risposta al rumore e inviano un messaggio al cervello. Una volta distrutte, le cellule non ricrescono.

Gli scienziati ritengono che il danno a queste cellule induca il cervello a interpretare erroneamente il segnale che riceve, quindi invece crea un suono. Questo è ciò che fa sì che una persona senta squillare nelle loro orecchie dopo un concerto, anche quando la stanza è silenziosa.

Alcuni musica dal vivo possono essere estremamente rumorosi. Qualsiasi esposizione a suoni pari o superiore a 85 decibel (dB) può causare la perdita dell’udito causata dal rumore.

Per riferimento, il volume di una conversazione tipica è di circa 60 dB. Il livello di rumore proveniente dal traffico cittadino è di circa 85 dB. I concerti sono generalmente ben oltre questo livello di 85 dB.

Mentre il frequentatore di un concerto medio può avere sintomi che durano solo un paio d’ore, chiunque ascolti musica dal vivo regolarmente può iniziare a sperimentare l’acufene per periodi di tempo più lunghi se non prendono provvedimenti per trattare o prevenire il danno.

Cinque rimedi casalinghi

C’è una varietà di modi per contribuire a facilitare il ronzio nelle orecchie, tra cui:

1. Ridurre l’esposizione a suoni forti

giovane donna che ascolta la musica attraverso le cuffie

Mentre le orecchie possono spesso recuperare dai danni, è comunque importante ridurre l’esposizione a suoni forti quando si verificano gli acufeni.

Ciò potrebbe significare parlare tranquillamente, evitare bar o eventi rumorosi ed evitare cuffie in-ear. Guardare la televisione o ascoltare la radio a volumi più bassi del solito può anche aiutare a recuperare le orecchie.

2. Distrazione

A volte, una persona nota solo il ronzio nelle orecchie quando non ci sono altri suoni per competere con esso. In questi casi, può aiutare a distrarre le orecchie dallo squillo ascoltando musica soft o un podcast coinvolgente.

La meditazione e lo yoga possono anche aiutare a distogliere l’attenzione dal suono. Queste tecniche possono anche aiutare a ridurre lo stress, che a volte è un fattore che contribuisce al tinnito.

3. Rumore bianco

Se lo squillo causa problemi di sonno, potrebbe essere utile utilizzare un leggero rumore bianco per distrarre il cervello dal focalizzarsi sul suono.

Alcune persone trovano che il ronzio di un ventilatore sia sufficiente per consentire loro di dormire. Altri preferiscono i suoni delle onde dell’oceano o la statica di un televisore per aiutarli a dormire.

4. Toccando la testa

Un altro metodo per ridurre o eliminare il ronzio nelle orecchie dopo un concerto è un tipo di battito della testa.

Toccando la testa richiede alcuni semplici passaggi:

  • Posiziona i palmi sulle orecchie, appoggiando le dita alla base del cranio nella parte posteriore della testa.
  • Tenendo le orecchie coperte con i palmi, solleva l’indice e tocca la parte posteriore della testa. Questo dovrebbe produrre un suono all’interno della testa simile al tocco di un tamburo.
  • Picchietti delicatamente la testa circa 50 volte.
  • Ripeti la procedura un paio di volte al giorno secondo necessità per il sollievo.

5. Ridurre alcol e caffeina

Alle persone con il ronzio nelle orecchie dopo un concerto viene spesso detto di smettere di bere alcolici e caffeina. Sebbene ci siano poche prove scientifiche a supporto di questa affermazione, alcune persone potrebbero scoprire che ridurre la quantità di caffeina o di alcool che bevono potrebbe aiutare a ridurre i sintomi.

Quando vedere un dottore

Se il ronzio nelle orecchie non scompare dopo circa un giorno, potrebbe essere il momento di vedere un medico. È possibile che qualcosa di diverso dal concerto stia causando l’acufene.

Numerose cose potrebbero influenzare il ronzio nelle orecchie e i medici vorranno controllare i colpevoli più probabili. Durante l’appuntamento, un medico probabilmente eseguirà un esame fisico del condotto uditivo.

In alcuni casi, l’eccesso di cerume o un oggetto estraneo può rimanere bloccato all’interno dell’orecchio e causare tinnito. I medici possono anche verificare la presenza di segni di un’infezione all’orecchio, chiedere informazioni sui livelli di stress della persona e chiedere informazioni sui farmaci che assumono.

L’acufene influenzato da uno qualsiasi di questi fattori dovrebbe chiarire una volta trattata la condizione sottostante.

Nei casi di acufene cronico, i medici possono raccomandare dispositivi acustici o farmaci per alleviare alcuni dei sintomi.

Prevenzione

Sentire un ronzio nelle orecchie dopo un concerto è un segno di danno all’udito, che può essere permanente. Prendere misure preventive è fondamentale per evitare la perdita dell’udito causata dal rumore.

Tappi per le orecchie

uomo al festival musicale con tappi per le orecchie

I tappi per le orecchie di gommapiuma sono disponibili in molte farmacie o negozi di generi alimentari, e molti locali musicali li forniscono anche agli ospiti.

Ci sono persino aziende che producono tappi per le orecchie personalizzati per ridurre il volume del suono di un concerto senza compromettere la qualità del suono.

In caso di emergenza, pulire i tovaglioli di carta appallottolati e posizionati delicatamente nell’orecchio esterno può aiutare a soffocare i suoni forti di un concerto.

Posti a sedere

Quando si acquistano i biglietti per un concerto, può essere utile prestare attenzione a dove saranno collocati gli altoparlanti nella sede. La prenotazione di posti più distanti dagli altoparlanti può aiutare a ridurre la quantità di suoni che raggiungono l’orecchio.

Fare delle pause

Il rumore forte continuo mette solo l’orecchio più a rischio di acufene. Fare pause regolari in un concerto per uscire all’aria aperta o visitare il bagno può aiutare a dare una pausa alle orecchie.

prospettiva

Le persone che provano il ronzio nelle orecchie dopo un concerto non hanno bisogno di farsi prendere dal panico, poiché i sintomi probabilmente inizieranno a svanire nel giro di poche ore.

I rimedi casalinghi possono spesso aiutare ad accelerare il processo e un viaggio dal medico può scoprire qualsiasi causa sottostante nei casi di tinnito persistente.

Durante l’esperienza di acufene temporaneo dopo l’esposizione a musica ad alto volume non è una causa immediata di preoccupazione, il danno arrecato all’udito di una persona può aumentare nel tempo.

Molte delle cause degli acufeni sono prevenibili, come visitare concerti o ascoltare musica ad alto volume nelle cuffie, quindi è importante prendere provvedimenti per prevenire la perdita dell’udito causata dal rumore.

Like this post? Please share to your friends: