Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Colica biliare: cause e trattamento

Colica biliare può accadere quando un calcoli biliari blocca un dotto biliare, causando un intenso mal di stomaco. È anche noto come attacco di calcoli biliari o attacco della cistifellea.

Molte persone hanno calcoli biliari senza rendersene conto, in quanto raramente causano sintomi. Ma se le persone soffrono di coliche biliare, potrebbero aver bisogno di un intervento chirurgico per rimuovere le pietre.

La dieta può giocare un ruolo nella creazione di calcoli biliari e mangiare una dieta più salutare potrebbe impedirne la formazione.

Il trattamento per le coliche biliari è di solito un intervento chirurgico per rimuovere la cistifellea, che impedisce al problema di ripetersi.

Cos’è la colica biliare?

Medico che indica il modello anatomico della cistifellea.

La colica biliare è un intenso mal di stomaco causato da calcoli biliari. Il dolore può andare e venire in “attacchi”.

Circa il 10-15% degli adulti nei paesi sviluppati sono affetti da calcoli biliari. Ogni anno, solo dall’1 al 4 per cento di queste persone avrà una colica biliare.

La cistifellea è un organo nel corpo in cui è immagazzinata la bile. La bile è una sostanza prodotta dal fegato che aiuta con la digestione nell’intestino tenue. Questa parte dell’intestino è collegata allo stomaco e assorbe i nutrienti dal cibo e dalle bevande.

I calcoli biliari si formano quando uno squilibrio chimico avviene nella cistifellea. Questo squilibrio può causare alti livelli di colesterolo o un prodotto di scarto chiamato bilirubina nella bile. Piccoli cristalli possono svilupparsi e gradualmente crescere in calcoli biliari.

La cistifellea è collegata al fegato da aperture conosciute come dotti biliari. Se un calcoli biliari blocca uno di questi dotti, può causare coliche biliare.

Sintomi

Il sintomo chiave della colica biliare è un dolore allo stomaco improvviso e intenso che dura da 1 a 5 ore. Il dolore è causato dall’aumentata pressione nella cistifellea. Questo dolore si sente solitamente in luoghi specifici, tra cui:

  • al centro dell’addome o della pancia
  • sotto le costole sul lato destro
  • il lato del corpo o la scapola

A differenza del più comune mal di stomaco, il dolore alle coliche biliare non scompare quando una persona passa il vento, è malata o va in bagno.

La colica biliare è spesso nota come attacco di cistifellea o calcoli biliari. Questo perché può ripetutamente accadere ogni volta che un calcoli biliari blocca un dotto biliare. Il dolore andrà via se il calcoli biliari non bloccherà più il dotto biliare.

Ci possono essere settimane o mesi tra gli episodi di colica biliare. Un attacco può accadere in qualsiasi momento del giorno o della notte, ma spesso viene attivato mangiando un pasto abbondante o cibi grassi.

Fattori di rischio

Donna messicana matura fuori che cicla sulla bici.

Alcune persone sono più a rischio di sviluppare calcoli biliari rispetto ad altre e hanno maggiori probabilità di avere coliche biliare. Questi gruppi includono:

  • donne
  • persone di oltre 40 anni
  • persone che sono obese
  • persone con una storia familiare di calcoli biliari
  • Nativi americani
  • Messicano-americani
  • persone che hanno perso peso molto velocemente
  • persone con problemi gastrointestinali, come il morbo di Crohn
  • persone che hanno il diabete o la resistenza all’insulina

I calcoli biliari formati dalla bilirubina piuttosto che dal colesterolo sono meno comuni. Le persone che hanno un rischio maggiore di sviluppare questa forma di calcoli biliari, noto come una pietra del pigmento, sono:

  • persone con la condizione del fegato nota come cirrosi
  • persone con un’infezione dei dotti biliari
  • persone che hanno anemia falciforme e condizioni correlate

Colica biliare e dieta

Una dieta ricca di calorie e carboidrati raffinati e povera di fibre aumenta il rischio di calcoli biliari.

I carboidrati raffinati sono alimenti che sono stati elaborati per estrarre la crusca. Gli esempi includono pane bianco o riso bianco. Questi alimenti possono aumentare il rischio di formazione di calcoli biliari.

I cibi che contengono molti grassi saturi, come burro, torte o carni grasse, comprese le salsicce, possono aumentare il colesterolo. Se il colesterolo si accumula nella bile, può portare a calcoli biliari.

Una dieta salutare contiene molta frutta e verdura fresca, carboidrati integrali e proteine ​​magre. Mangiare una dieta equilibrata può aiutare a prevenire i calcoli biliari.

Trattamento

Chirurghi in sala operatoria in procinto di eseguire la colecistectomia laparoscopica.

La colica biliare richiede un trattamento, poiché è probabile che gli attacchi si ripetano più volte se non viene fatto nulla.

Senza la rimozione della cistifellea, è probabile che i calcoli biliari si ripetano entro 5 anni dall’episodio.

Il trattamento più comune per le coliche biliari è la rimozione chirurgica della cistifellea. La colecisti non è un organo essenziale e il corpo può funzionare normalmente senza di esso.

La chirurgia per rimuovere la cistifellea è nota come colecistectomia. Esistono due tipi chiamati open o laparoscopic, entrambi descritti qui:

  • Colecistectomia laparoscopica: in questo caso vengono effettuati piccoli tagli nell’addome e viene inserito un tubo sottile con una videocamera collegata. La fotocamera mostra un chirurgo dove operare per rimuovere la cistifellea.
  • Colecistectomia aperta: questa procedura può essere necessaria se la cistifellea è molto sfregiata o infiammata. Il chirurgo eseguirà un taglio da 4-6 pollici nell’addome per estrarre la cistifellea.

Una persona è sotto anestesia generale quando vengono eseguiti entrambi i tipi di intervento chirurgico.

La chirurgia laparoscopica è l’opzione preferita perché il recupero è più veloce e di solito non richiede un pernottamento in ospedale. La persona sarà in grado di continuare con le normali attività in circa una settimana.

La chirurgia potrebbe non essere possibile per tutti i casi di calcoli biliari che causano colica biliare. Farmaci o terapie possono essere usati se questo è il caso.

I calcoli biliari possono essere sciolti con determinati farmaci, anche se questo funziona meglio su piccole pietre.

La litotripsia ad onde d’urto è un’altra opzione di trattamento. Un ultrasuono viene utilizzato per trovare la calcoli biliari, e quindi una macchina invia onde d’urto attraverso il corpo per rompere il calcoli biliari. Non ci sono tagli o incisioni sulla pelle.

complicazioni

La colica biliare deve passare una volta che il calcoli biliari è stato spostato. Se un calcoli biliari blocca un dotto biliare per più di qualche ora, causerà altri problemi.

La cistifellea può diventare infiammata o gonfia, che può portare a danni o infezioni e può influenzare i dotti biliari o il fegato.

È anche possibile che un calcoli biliari ostruisca il dotto pancreatico, che collega il pancreas al dotto biliare. Se ciò accade, può provocare l’infiammazione del pancreas.

Il pancreas è un organo chiave nel corpo che crea ormoni e svolge un ruolo nella digestione. Se un blocco del dotto pancreatico o del dotto biliare viene lasciato in cura, può causare complicazioni potenzialmente letali.

Il dotto biliare può anche essere danneggiato durante l’intervento chirurgico. Anche se un evento raro, questo può causare dolore e infezione e richiederà un ulteriore intervento chirurgico.

prospettiva

Il dolore allo stomaco intenso e duraturo non deve essere ignorato. Nel caso della colica biliare, questa condizione è probabile che si verifichi ripetutamente, anche se ci sono mesi tra gli attacchi.

La chirurgia per rimuovere la cistifellea è di solito efficace e l’uso della chirurgia laparoscopica può aiutare a garantire che una persona compia un rapido recupero.

Like this post? Please share to your friends: