Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Come affrontare il diventare un nuovo genitore

Avere un bambino è uno degli eventi più importanti che molte persone vivranno. I mesi prima e dopo la nascita sono spesso stressanti e, in questa funzione di Spotlight, forniamo alcuni suggerimenti e consigli di base che potrebbero prendere il bordo in questo momento più spigoloso.

Genitori in grande aspettativa con scarpe da bambino

Ogni anno, quasi 4 milioni di bambini nascono negli Stati Uniti. Ogni nuova consegna porta alla famiglia immediata un inebriante mix di gioia, dramma, sorrisi e conflitti.

C’è una grande quantità di informazioni su Internet e oltre che aiuta a guidare una mamma o un padre che sta preparando attivamente, quindi può essere difficile ridurli all’essenziale. La verità è che quando arriva il bambino, la maggior parte dei consigli salperà direttamente fuori dalla finestra.

In questo articolo, forniamo alcune informazioni che, si spera, aiuteranno a gettare le basi. Nulla può facilitare completamente la transizione verso la genitorialità, ma sentirsi in cima alle cose aiuterà.

1. La preparazione è la chiave

Molti genitori sono preoccupati di non essere preparati quando arriverà il grande giorno. Ecco alcuni suggerimenti che possono aiutare ad alleviare questa preoccupazione.

Pronto soccorso infantile

Una delle maggiori preoccupazioni di avere un figlio è che potrebbero ammalarsi o ferirsi. Anche se non vi è alcuna preparazione che toglierà completamente quella paura, sapere cosa si dovrebbe fare se dovesse accadere un incidente è un’idea solida.

Ci sono centinaia di corsi di primo soccorso per neonati disponibili in tutti gli Stati Uniti. Sapere di avere alcune conoscenze mediche rilevanti allenterà le tensioni.

Anche l’acquisto di un manuale base di primo soccorso per bambini può essere di beneficio.

Pratica le basi

Quando ti aspetti il ​​tuo primo figlio, potresti non avere mai fasciato o vestito un bambino, o addirittura aver cambiato un pannolino. Mentre il grande giorno si avvicina, queste procedure di base potrebbero giocare nella tua mente – solo un’altra sconosciuta in un mare di incognite.

Il primo punto da sottolineare è che queste attività sono semplici. Tuttavia, non c’è niente come effettivamente fare qualcosa per mettere la mente a riposo. Quindi, compra una bambola che ha all’incirca le stesse dimensioni di un bambino e metti un pannolino sopra. Vestila e fasciala.

Non solo ti sentirai un po ‘più sicuro, ma avrai anche un nuovo giocattolo per il tuo bambino imminente.

2. Stoccaggio del gabinetto delle droghe

Durante i primi anni di vita di un bambino, è probabile che ci siano alcuni singhiozzi, dentizione, eruzioni cutanee e febbri. È quindi bene avere a portata di mano le forniture mediche appropriate.

Acquistandoli prima della nascita potrebbe salvarti (e anche loro) un mal di testa. Sebbene questo elenco non sia affatto esauriente, i seguenti elementi sono un buon inizio:

  • termometro digitale
  • antidolorifico per bambini non aspirina
  • pinzetta
  • siringa a bulbo per estrarre il muco da un naso chiuso
  • unguento antibatterico
  • giocattoli da dentizione
  • strofinare alcol per pulire pinzette, termometri e forbici
  • batuffoli di cotone per applicare lozioni e per pulire i rifornimenti con alcool denaturato
  • lievi saponi liquidi
  • crema per eruzioni cutanee da pannolino
  • lamentarsi dell’acqua
  • shampoo per bambini
  • lozione abbronzante per bambini

3. Hack della camera da letto

Non ci sono due bambini uguali e nessun bambino dorme lo stesso. Alcuni hanno il sonno leggero, risvegliato da uno scricchiolio del pavimento, ma altri non sarebbero stati risvegliati da un passato di volo del Boeing 747.

Tuttavia, ci sono alcune modifiche alla camera da letto che potrebbero rendere le ore notturne un po ‘più facili nei prossimi mesi.

Tende oscuranti I bambini hanno bisogno di dormire durante il giorno e le tende oscuranti garantiscono una quantità fissa di oscurità in qualsiasi momento. Questa coerenza aiuterà (si spera) a metterli nell’umore del sonno.

Macchina rumore bianco. Anche se starai insinuando quando il tuo bambino dorme, è impossibile prevenire tutti i rumori estranei.

Una macchina con rumore bianco aiuta a cancellare i suoni di sottofondo. Questo può essere particolarmente utile per i genitori di multipli se stanno dormendo nella stessa stanza.

Vale la pena notare che alcuni ricercatori ritengono che queste macchine possano danneggiare le orecchie di un bambino se vengono lasciate accese per lunghi periodi di tempo o posizionate in prossimità del bambino. Quindi, mantieni il volume basso e assicurati che non sia troppo vicino al bambino.

Tappeti. Se disponi di pavimenti in legno, appoggia i tappeti in modo che, mentre vai in punta di piedi, il suono sia attutito.

culla in una stanza buia

Luce notturna regolabile. Il partner essenziale per le tende oscuranti è una luce notturna.

Nelle ore piccole, quando è necessario alzarsi per preparare una bottiglia, cambiare un pannolino o usare il bagno, l’ultima cosa che si desidera è sbattere lo stinco o il mignolo nell’angolo del letto o salire su una spazzola.

Una luce fioca, facilmente accessibile dal tuo letto, ti farà risparmiare innumerevoli lividi e inutili risvegli.

Posizionamento del pannolino. Conservare una scorta di pannolini e salviette in un posto facilmente raggiungibile dal letto. In effetti, è una buona idea avere un pannolino di ricambio e alcune salviette in alcune posizioni, tra cui l’auto, il passeggino e la casa dei tuoi migliori amici o genitori.

Non si sa mai quando potrebbe essere necessario effettuare un rapido cambiamento. E, naturalmente, una borsa per pannolini ben fornita che può essere afferrata quando esci da casa è un’ottima idea.

Dormire in sicurezza per i bambini

Sindrome da morte improvvisa infantile (SIDS) è la morte di un bambino durante il sonno senza una chiara ragione. È il peggior incubo di ogni genitore. Nell’ottobre 2016, l’American Academy of Pediatrics ha pubblicato un documento che spiega il modo più sicuro per allestire un ambiente per dormire.

Il rapporto si basa su centinaia di documenti di ricerca pubblicati. Di seguito sono riportati alcuni dei principali messaggi da portare a casa.

  • I bambini dovrebbero essere posti sulla schiena per dormire.
  • Dovrebbero dormire direttamente su una superficie stabile, ad esempio un materasso in una culla approvata dalla sicurezza, coperto da un lenzuolo dotato di nessun altro oggetto morbido (come cuscini, cuscini, giocattoli) o lettiera.
  • Assicurarsi che l’area intorno al letto sia priva di potenziali pericoli, come cavi elettrici o cavi pendenti.
  • I dispositivi di seduta, inclusi passeggini, altalene, seggiolini auto, imbragature per neonati e portatrici di neonati, non sono consigliati per il sonno di routine a casa o in ospedale, soprattutto per i bambini piccoli. Inoltre consigliano di dormire su divani o poltrone.
  • I bambini dovrebbero dormire vicino al letto dei genitori, ma su una superficie separata. Secondo il rapporto, non dovrebbero dormire nello stesso letto a causa dei rischi di “soffocamento, strangolamento e intrappolamento”.
  • I bambini dovrebbero dormire nella stanza dei genitori per almeno i primi 6 mesi di vita.
  • Sebbene non sia chiaro perché, dormire con un ciuccio sembra ridurre il rischio di SIDS (anche se cade fuori dalla bocca di un bambino).
  • I genitori dovrebbero evitare di fumare, alcol e droghe illecite.
  • Avere le vaccinazioni appropriate al momento giusto può avere un effetto protettivo contro i SIDS.

Dormi quando il bambino dorme?

Dormire quando il bambino dorme suona bene in teoria, ma in pratica, poiché un bambino può dormire solo a brevi intervalli, non sempre funziona bene per i genitori.

Inoltre, quando il bambino dorme, potrebbe essere necessario svolgere i compiti che sono caduti lungo la strada mentre ti prendi cura di loro, come pulire, mangiare e fare la doccia.

Molte coppie trovano che la cura del bambino a turni funzioni meglio. Tuttavia, non esiste un approccio giusto o sbagliato, quindi trova ciò che funziona per te.

4. Prenditi cura di te stesso

Donna che mangia i broccoli con un bambino

Durante la gravidanza, l’importanza di una dieta salutare per la madre è un gioco da ragazzi.

Mangiare molta frutta e verdura ed evitare droghe, tabacco e alcol sono essenziali.

Una volta che il bambino è nato, tuttavia, questa auto-cura deve continuare – e questo include il padre.

Il bambino dipende da te per la sopravvivenza, quindi è fondamentale mantenere la propria salute. Inoltre, non mangiare abbastanza o mangiare cibi di bassa qualità può farti sentire più stanco, il che non è l’ideale.

Può essere difficile trovare il tempo per cucinare da soli, ma ottenere le sostanze nutritive giuste è altrettanto importante una volta che il bambino è arrivato, specialmente durante l’allattamento.

Un po ‘di tempo per te

Se possibile, ogni volta che ne hai la possibilità, prenditi un po ‘di tempo per te stesso. Brevi pause dall’assistenza all’infanzia possono fare del tuo benessere psicologico senza fine.

Accetta aiuto

Molte persone trovano difficile accettare l’aiuto, probabilmente perché non vogliono disturbare gli altri o sono troppo orgogliosi. A questo punto della tua vita, dì “sì” per aiutare; potrebbe salvare la tua sanità mentale.

5. Mantieni la prospettiva

È difficile mantenere una testa livellata quando si è infradici di pannolini e fluidi corporei e più privati ​​del sonno di quanto non sia mai stato nella tua vita. Tuttavia, leggere e capire cosa aspettarsi prima della grande giornata può essere utile.

Un’esperienza onnipresente come genitorialità ha generato una ricchezza di racconti e falsità di vecchie mogli, e alcune di queste possono essere inutili. Qui, rompiamo alcuni miti e idee sbagliate.

Genitori viene “naturalmente”. Avere un bambino è sicuramente un processo naturale, ma la genitorialità certamente non viene naturale per molte persone. Non preoccuparti se inizialmente ti sembra decisamente innaturale.

L ‘”istinto materno”. Questo potere ultraterreno dovrebbe significare che tu sai sempre la cosa giusta da fare per il tuo bambino – ma raramente è così semplice. A volte, l’istinto materno può essere azzeccato, mentre altre volte è meglio descritto come ansia materna. Ascolta la tua voce interiore, ma non aver paura di chiedere una seconda opinione.

Amore a prima vista? Potresti non innamorarti del tuo bambino non appena lo vedi, ma non preoccuparti, perché è normale. A volte il legame è istantaneo, ma a volte ci vuole tempo.

I nuovi padri, in particolare, potrebbero impiegare più tempo per sviluppare uno stretto legame. Quindi se la vista del tuo neonato non ti riempie ancora d’amore, cerca di non farti prendere dal panico.

L’allattamento al seno è facile. L’allattamento al seno è naturale, ma non è naturale per tutte le donne. Ci vuole persistenza, e anche con persistenza, non è realizzabile per tutti.

Sebbene “il seno sia il migliore”, non è l’unica opzione. Le donne che non sono in grado di allattare spesso si picchiano, ma non dovrebbero farlo. Questo periodo della tua vita è abbastanza difficile senza un ulteriore livello di colpa.

Lasciare un bambino a piangere è salutare. Non vi è alcuna prova che lasciare che un neonato pianga da solo è “buono per rafforzare i polmoni” o “insegna loro ad essere più indipendenti”. In effetti, ci sono prove che lasciare un bambino a piangere potrebbe avere conseguenze fisiologiche negative.

Raggruppamento e fasce. I bambini non hanno sempre bisogno di essere avvolti in strati su strati di vestiti e coperte. Come regola generale, dovrebbero indossare solo un altro strato di te.

conclusioni

Sebbene questo articolo sia tutt’altro che esaustivo, speriamo che fornisca almeno un paio di indicazioni utili. Alla fine della giornata, diventare genitori è un grande cambiamento e, come in tutte le grandi transizioni, è probabile che ci siano molti sobbalzi lungo la strada.

Restare calmi è il consiglio migliore e più difficile da seguire. Come per la guerra, la chiave per una transizione graduale in genitorialità è la preparazione. In bocca al lupo.

Like this post? Please share to your friends: