Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Come affrontare la depressione dopo l’aborto

C’è qualche polemica sulla depressione dopo l’aborto, e non solo nella professione medica. Non è chiaro che la depressione abortiva sia una condizione specifica, sebbene sia chiaro che le donne hanno risposte emotive all’aborto.

La depressione stessa è una condizione medica riconosciuta. Ma la depressione può essere causata dall’aborto?

C’è solo una ricerca limitata sugli effetti psicologici dell’aborto. Gran parte della ricerca è stata complicata da problemi tecnici come il non poter controllare altri fattori che potrebbero essere alla base di un caso di depressione, piuttosto che l’aborto stesso.

L’esperienza dell’aborto è diversa per ogni donna e varia ampiamente. I sentimenti dopo un aborto possono essere mescolati. Le donne possono avere sentimenti sia positivi che negativi.

In generale, l’aborto può essere seguito da sentimenti di tristezza, dolore, perdita o rimpianto. Se questi sentimenti si verificano e sono abbastanza gravi, o durano abbastanza a lungo, possono ammontare alla depressione.

Effetti emotivi

L’aborto può essere un evento di vita stressante per alcune donne che scelgono di interrompere la gravidanza.

La gravidanza in primo luogo può essere una fonte di stress in sé. Potrebbe essere stata una gravidanza indesiderata o legata ad altri problemi.

A seguito di un aborto, le donne possono avere reazioni ed emozioni inaspettate. L’argomento può essere difficile da discutere per motivi culturali e religiosi. Alcune donne possono provare maggiore senso di colpa e sofferenza emotiva a causa di influenze religiose che creano uno stigma sull’aborto.

[Donna triste]

Molte delle risposte psicologiche ed emotive all’aborto sono normali. La maggior parte non dovrebbe essere persistente o abbastanza grave da influire negativamente sulla vita quotidiana di una donna, e dovrebbe andare via.

La gamma di sentimenti tipici vissuti con l’aborto potrebbe includere:

  • Dolore, senso di perdita
  • Colpa
  • Rimorso o rimpianto
  • Stress, ridotta capacità di far fronte
  • Perdita di autostima
  • Sollievo, riduzione dell’ansia

Non tutte le donne hanno risposte emotive negative all’aborto. La maggior parte di quelli che fanno non avranno problemi di salute mentale duraturi.

Molte donne hanno risposte positive all’aborto, compresi i sentimenti di sollievo. Alcune donne non provano rimpianti, invece hanno un senso di sicurezza per aver fatto “la scelta giusta”.

Cos’è la depressione?

La depressione è una condizione psicologica o mentale. È un disturbo dell’umore.

Le persone con depressione possono avere questi segni e sintomi:

  • Sensazione bassa o triste
  • Capacità di pensiero ridotto
  • Scarsa concentrazione e difficoltà nel prendere decisioni
  • Colpa
  • Sensazione irritabile
  • Mancanza di energia, stanchezza
  • Perdita di interesse per il sesso
  • Perdita di interesse per attività precedentemente apprezzate
  • Modelli di sonno disturbato

La depressione ha diversi livelli di gravità. Le persone con depressione lieve sono in grado di portare avanti le loro solite attività quotidiane.

La grave depressione influisce negativamente sulla vita che potrebbe rivelarsi difficile da lavorare. Una grave depressione può anche portare a sintomi di salute mentale più gravi come la psicosi.

Sentimenti suicidari o autolesionismo sono sintomi gravi che richiedono un aiuto urgente.

La depressione non causa cambiamenti fisici, sebbene le persone depresse possano parlare più lentamente.

Gli effetti della depressione sui livelli di interesse possono anche avere un effetto secondario. La depressione che causa la perdita di interesse nel cibo può portare alla perdita di peso.

Depressione o dolore per l’aborto?

Il dolore dopo la morte di un partner, ad esempio, è una reazione naturale che non dovrebbe portare a una depressione a lungo termine.

Il dolore ha i sintomi della depressione ma è chiaramente correlato alla perdita.

Anche i sentimenti di perdita sono naturali dopo la conclusione non pianificata di una gravidanza, come quella causata da malattia o infortunio. Questi sintomi in risposta all’aborto spontaneo non dovrebbero anche durare.

Anche quando una donna ha scelto di interrompere la gravidanza con un aborto, possono comunque esserci sentimenti naturali di perdita, tristezza, dolore, senso di colpa e rimpianti.

Alcune donne potrebbero essere state fortemente influenzate dalle persone intorno a loro quando hanno preso una decisione. I sentimenti che sono simili ai sintomi della depressione dovrebbero normalmente migliorare.

Aborto spontaneo

Una gravidanza abortita può essere spontanea. Questo significa un aborto che non è stato scelto dalla donna ma è stato causato da malattia o infortunio. Problemi con la placenta, ad esempio, possono causare la perdita della gravidanza.

Altri termini usati per l’aborto spontaneo sono la morte in utero e l’aborto. La mortalità fetale in genere si riferisce alla perdita di gravidanze successive, mentre l’aborto spontaneo significa che la cessazione avviene nelle prime 24 settimane.

Fattori di rischio di depressione

Le donne che hanno un disturbo mentale prima di avere una gravidanza indesiderata e poi un aborto possono sperimentare l’evento in modo diverso rispetto alle donne mentalmente sane. Possono essere più a rischio, ma l’evidenza scientifica non è forte sul fatto che vi siano particolari fattori di rischio legati alla depressione legati all’aborto stesso.

[Donna ubriaca]

Le donne che hanno già un disturbo psichiatrico possono essere più propense di altre a provare sentimenti di dubbio prima di abortire. È più probabile che valutino l’esperienza di un aborto come un peso emotivo.

La Task Force dell’Associazione Psicologica Americana sulla salute mentale e l’aborto ha rilevato nel 2008 che alcune donne sono a più alto rischio di depressione. Questo rischio maggiore era lo stesso per le donne che hanno optato per l’aborto come per la gamma di altri esiti della gravidanza. I fattori di rischio includevano:

  • Povertà
  • Storia di violenza o problemi emotivi
  • Storia del consumo di droghe o alcol
  • Precedente parto indesiderato

I fattori di rischio più generali alla base della depressione al di là degli effetti specifici che potrebbero derivare dalla gravidanza e dall’aborto non sono ben compresi. Le cause esatte della depressione non sono note.

Un maggior rischio di depressione è legato alla genetica.Le persone con un parente di primo grado che hanno la depressione hanno maggiori probabilità di averle anche loro stesse.

Gli eventi della vita possono scatenare episodi di depressione, ma di solito sono temporanei. Non è chiaro il motivo per cui alcune persone sono innescate in una depressione duratura e più grave. I principali stress della vita includono la separazione e la perdita.

Altri fattori di rischio sono una scarsa capacità di far fronte alle pressioni della vita, essere femmine e avere una maggiore esposizione a cose che causano stress ogni giorno.

Cos’è la sindrome da stress post-aborto?

La sindrome da stress post-aborto (PASS o PAS) è un nome controverso. Né gli psicologi né gli psichiatri concordano sul fatto che il termine debba essere usato.

Il termine potrebbe essere stato creato da gruppi che sono contrari all’aborto. Gli scienziati hanno anche usato la frase, ma in relazione alla ricerca mal progettata.

Le caratteristiche assegnate a PASS sono state confrontate con quelle del DPTS (disturbo da stress post-traumatico).

[Donna che parla con terapeuta]

Potrebbe essere più appropriato considerare che alcune donne potrebbero sviluppare una forma di PTSD dopo il trauma di un aborto, ma un tale livello di sofferenza è molto raro.

Il consenso, anche dall’American Psychological Association, è che il rischio di malattie mentali dopo l’aborto non è peggiore di una decisione di continuare una gravidanza. Molti concordano sul fatto che non esiste una ricerca affidabile per dimostrare che il PASS esiste.

Uno studio condotto su 500 donne dalla nascita fino all’età di 30 anni ha rilevato che la salute mentale dopo l’aborto era leggermente peggiore rispetto ad altri cicli di gravidanza. L’effetto era piccolo, tuttavia, e non sarebbe una sindrome correlata al trauma.

Trattamento

La depressione è una condizione di salute mentale curabile. Tre opzioni generali sono usate per trattare la depressione:

  • Supporto
  • Terapia parlante
  • farmaci

Un lieve caso di depressione può beneficiare del supporto di un medico sotto forma di monitoraggio. I sintomi possono chiarire da soli, e in seguito i follow-up con il medico possono confermarlo.

Le terapie di conversazione sono disponibili per tutte le gravità della depressione. Questi includono parlare con uno psicologo esperto per la psicoterapia o la terapia cognitivo comportamentale (CBT). CBT aiuta la persona a capire i loro pensieri e come rispondono a loro.

La consulenza può anche essere disponibile con consulenti non specialisti o attraverso attività di gruppo.

Parlare con qualcuno sull’aborto può essere utile. Spesso gli operatori sanitari offrono a qualcuno di cui parlare dopo l’aborto e alla decisione.

Le opzioni di droga per la depressione sono numerose. Ci sono dozzine di farmaci antidepressivi che possono essere provati con l’aiuto di un medico. Questi sono di solito utilizzati per i casi di depressione moderata o grave.

Avere la depressione può essere un problema a lungo termine. Vivere con il disturbo e riprendersi può essere aiutato migliorando la dieta e facendo esercizio fisico.

Più attività fisica può sollevare l’umore e ha benefici per la salute più ampi. Potrebbe anche rivelarsi un buon modo per allontanarsi da pensieri deprimenti, preoccupanti o stressanti e per creare nuovi contatti sociali.

Altre opzioni per far fronte alla depressione includono attività come lo yoga e la meditazione consapevole.

Like this post? Please share to your friends: