Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Come evitare il piede di trincea a Glastonbury

Se stai programmando di andare al festival di musica di Glastonbury questo fine settimana e le tue preghiere per un caldo e asciutto pochi giorni non viene data risposta, potresti fare attenzione ai consigli del giornalista della BBC Andy Sully e prenditi cura dei tuoi piedi, o potresti finire con la trincea piede, come ha fatto l’anno scorso.

Il Glastonbury Festival of Contemporary Performing Arts, meglio conosciuto come Glastonbury o Glasto, è il più grande festival di musica e spettacolo del suo genere al mondo. Lo scorso anno questo popolare evento di tre giorni (i biglietti costano 145 sterline a testa e venduti in meno di due ore) ha attratto oltre 175.000 persone che hanno assistito a oltre 700 esibizioni live in più di 80 tappe.

Per tre giorni, i frequentatori del festival vivono un’esistenza hippie, dormendo sotto le stelle o in tenda, soprattutto quando il tempo è umido, come se fosse l’ultimo anno quando l’implacabile pioggia pesante ha trasformato il festival in quello che sembrava più un vero e proprio campo di battaglia fangoso.

La podologa Amber Kibby, amministratore fiduciaria di un’organizzazione benefica che fornisce servizi medici a Glastonbury, Festival Medical Services, ha dichiarato a Sully che la squadra di 13 podologi del festival è iniziata nel 1998, l’anno peggiore per il trench foot.

A quei tempi, vedevano 90 casi di piede di trincea al giorno, ma i numeri sono diminuiti ogni anno da allora, ha detto Kibby, che ha ritenuto che i pazienti fossero meglio preparati al giorno d’oggi; portano calzini e stivali impermeabili o “stivali di gomma” e cambiano da scarpe e calze bagnate come spesso è possibile.

Il piede di trincea è una condizione che si sviluppa nei piedi dopo un po ‘di immersione in condizioni fredde, umide e insalubri, da qui l’altro nome, piede d’immersione. Succede quando i vasi sanguigni nei piedi limitano il flusso di sangue alle aree estreme dei piedi per risparmiare calore. Una volta impostato, può richiedere diversi mesi per guarire.

Era una lamentela familiare che colpiva i soldati che combattevano durante la prima guerra mondiale, che si fermavano per ore e ore in fredde trincee fangose, senza l’opportunità di togliersi le scarpe e gli stivali bagnati e asciugarsi e scaldarsi i piedi.

In quelle condizioni non era insolito che il trench diventasse così cattivo da diventare gangrenoso e molti soldati dovettero fare amputazioni per salvare le loro vite. Durante l’inverno del 1914-15 oltre 20.000 soldati dell’esercito britannico furono trattati per il piede di trincea.

Dopo che ai soldati fu ordinato di cambiarsi le calze almeno due volte al giorno. Fu anche detto loro di asciugare i loro piedi e ricoprirli di una barriera d’acqua con olio di balena. Le stime suggeriscono che fino a dieci galloni di olio di balena al giorno sono stati usati da ciascun battaglione nella parte anteriore per questo scopo.

Secondo i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), i sintomi del piede trench includono:

  • Sensazioni di pizzicore e / o prurito.
  • Dolore, gonfiore, pelle fredda e macchiata.
  • Sensazione di intorpidimento e sensazione pungente o pesante al piede.
  • Il piede può diventare rosso, secco e doloroso dopo che diventa caldo.
  • La pelle può sviluppare vesciche, seguite da pelle e tessuti che muoiono e cadono.
  • In casi veramente brutti, se non trattata, la condizione può diffondersi alle dita dei piedi, al tallone e all’intero piede.

Come i soldati di prima linea sono stati avvisati di fare, puoi smettere di fare il piede, cambiando le scarpe bagnate e le calze per quelle asciutte e, se possibile, asciugare i piedi in aria e tenerli sollevati fino a secco. Anche se l’olio di balena è probabilmente fuori questione, potresti prendere delle protezioni per calze in polipropilene o coprirti i piedi con la vaselina, come consigliava il chirurgo pediatra Kaser Nazir a Sully.

Se sei sfortunato e sviluppi il piede di trincea, il CDC ti consiglia di:

  • Pulisci e asciuga accuratamente i tuoi piedi.
  • Indossa calzini puliti e asciutti ogni giorno, o più frequentemente se hai intenzione di rimanere nel fango per lunghi periodi.
  • Trattare il piede colpito applicando impacchi caldi o immergendolo in acqua leggermente più calda della temperatura corporea per circa 5 minuti.
  • Non indossare calze durante il sonno o il riposo.
  • Se hai una ferita al piede, può essere infettato, quindi controllalo almeno una volta al giorno in caso di peggioramento dei sintomi.
  • Chiedi a un dottore di controllare i tuoi piedi il prima possibile.

D’altra parte, le vostre preghiere potrebbero essere esaudite e diversamente dall’anno scorso, il bagno di fango sarà sostituito dal glorioso sole britannico, ma non lo farei.

Fonti: BBC, CDC, Spartacus Educational (WWI), wikipedia (Glastonbury).

Scritto da: Catharine Paddock, PhD

Like this post? Please share to your friends: