Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Come fai a sapere se stai avendo un attacco di panico o di ansia?

I termini attacco di panico e attacco di ansia sono usati in modo intercambiabile, ma non sono la stessa cosa. Le caratteristiche chiave si distinguono l’una dall’altra, sebbene abbiano molti sintomi in comune.

Questi tipi di attacco hanno diverse intensità e durate.

Gli attacchi di panico sono generalmente più intensi degli attacchi d’ansia. Arrivano anche dal nulla, mentre gli attacchi di ansia sono spesso associati a un innesco.

I sintomi di ansia sono legati a numerose condizioni di salute mentale, tra cui disturbo ossessivo-compulsivo e traumi, mentre gli attacchi di panico colpiscono principalmente quelli con disturbo di panico.

Quali sono i segni e i sintomi?

Le differenze tra ansia e attacchi di panico sono meglio evidenziate confrontando i sintomi di ciascuna condizione:

Sintomi di attacco di panico

Attacco di panico contro attacco di ansia

Gli attacchi di panico si verificano all’improvviso, senza un evidente trigger.

I sintomi includono:

  • un battito cardiaco battito o martellante
  • dolore al petto
  • vertigini o stordimento
  • vampate di calore o brividi
  • nausea
  • intorpidimento o formicolio alle estremità
  • tremante
  • mancanza di respiro
  • mal di stomaco
  • sudorazione
  • la sensazione di essere soffocato o soffocato

Le persone che avvertono un attacco di panico possono anche:

  • sentire una perdita di controllo
  • senti come stanno impazzendo
  • temere improvvisamente che moriranno
  • sentirsi distaccati da se stessi, che si chiama depersonalizzazione, e sentirsi distaccati da ciò che li circonda

I sintomi di panico tendono a raggiungere il picco dopo 10 minuti, poi gradualmente diminuiscono.

Tuttavia, diversi attacchi di panico possono verificarsi in fila, facendo sembrare che un attacco duri ancora a lungo.

Dopo un attacco, molte persone si sentono stressate, preoccupate o comunque inusuali per il resto della giornata.

Sintomi di attacco di ansia

Mentre gli attacchi di panico si verificano improvvisamente, i sintomi di ansia seguono un periodo di preoccupazione eccessiva.

I sintomi possono diventare più pronunciati in pochi minuti o ore. Sono in genere meno intensi di quelli degli attacchi di panico.

I sintomi di attacco di ansia includono:

  • essere facilmente spaventato
  • dolore al petto
  • vertigini
  • bocca asciutta
  • fatica
  • paura
  • irritabilità
  • perdita di concentrazione
  • dolore muscolare
  • intorpidimento o formicolio alle estremità
  • una frequenza cardiaca rapida
  • irrequietezza
  • mancanza di respiro
  • disturbi del sonno
  • la sensazione di essere soffocato o soffocato
  • preoccupazione e angoscia

I sintomi di ansia spesso durano più a lungo dei sintomi di un attacco di panico. Possono persistere per giorni, settimane o mesi.

Differenziazione tra attacchi di panico e attacchi d’ansia

Poiché i sintomi sono così simili, può essere difficile distinguere tra attacchi di panico e attacchi di ansia.

Ecco alcuni suggerimenti che possono aiutare:

  • Gli attacchi di panico di solito si verificano senza un trigger. L’ansia è una risposta a un percepito fattore di stress o minaccia.
  • I sintomi di un attacco di panico sono intensi e dirompenti. Spesso implicano un senso di “irrealtà” e distacco. I sintomi di ansia variano in intensità, da lievi a gravi.
  • Gli attacchi di panico compaiono improvvisamente, mentre i sintomi di ansia diventano gradualmente più intensi per minuti, ore o giorni.
  • Gli attacchi di panico di solito diminuiscono dopo pochi minuti, mentre i sintomi di ansia possono prevalere per lunghi periodi.

Quali sono le cause?

L'attacco di panico e l'attacco di ansia possono entrambi essere causati dallo stress sul luogo di lavoro

Attacchi di panico possono essere previsti o imprevisti. Gli attacchi inaspettati non hanno trigger apparenti.

Attacchi di ansia e attacchi di panico attesi possono essere attivati ​​da:

  • stress da lavoro
  • stress sociale
  • guida
  • caffeina
  • ritiro da alcol o droghe
  • condizioni croniche o dolore cronico
  • farmaci o integratori
  • varie fobie (eccessive paure di oggetti o situazioni)
  • ricordi di traumi passati

Fattori di rischio

Le persone hanno maggiori probabilità di sperimentare attacchi di panico se hanno:

  • una personalità ansiosa
  • un altro problema di salute mentale, come la depressione, il disturbo bipolare o un disturbo d’ansia
  • familiari con disturbi d’ansia o di panico
  • una condizione medica cronica, come un disturbo della tiroide, diabete o malattie cardiache
  • problemi con l’alcol o l’abuso di droghe
  • stress continui nelle loro vite personali o professionali
  • vissuto un evento stressante, come un divorzio o un lutto
  • trauma esperto in passato
  • assistito a un evento traumatico

Le donne hanno più probabilità dei maschi di avere attacchi di ansia o di panico.

Diagnosi

Un medico o un professionista della salute mentale può diagnosticare un attacco di panico, un disturbo di panico o un disturbo d’ansia.

Basano le loro diagnosi sulle definizioni contenute nel (DSM-5).

Questi professionisti non possono diagnosticare un attacco di ansia, perché non è una condizione definita clinicamente nel DSM-5. Possono, tuttavia, riconoscere i sintomi dell’ansia.

Per diagnosticare una di queste condizioni, un medico discuterà i sintomi e gli eventi della vita. Possono anche eseguire una valutazione psicologica per vedere quale categoria, se esiste, i sintomi cadono in.

Potrebbe essere necessario escludere condizioni fisiologiche che condividono sintomi simili.

Per fare questo, un medico può eseguire:

  • un esame fisico
  • analisi del sangue
  • test del cuore, come un elettrocardiogramma

Cosa dovrei fare durante un attacco di panico o di ansia?

Le seguenti strategie possono aiutare:

Riconoscere cosa sta succedendo

I sintomi di un attacco di panico o di ansia possono essere estremamente spaventosi. Riconoscere la situazione e ricordare che i sintomi passeranno presto può ridurre l’ansia e la paura.

Respirare lentamente e profondamente

La difficoltà di respirazione è tra i sintomi più comuni e allarmanti di questi tipi di attacco.

Per rallentare la respirazione, focalizzare l’attenzione sul respiro. Inspirare ed espirare ad un ritmo lento e costante fino alla scomparsa dei sintomi.

Contare fino a quattro durante ogni inspirazione ed espirazione.

Prova le tecniche di rilassamento

I metodi di rilassamento, come il rilassamento muscolare progressivo e l’immaginazione guidata, possono ridurre la sensazione di panico e ansia.

Una persona può apprendere queste tecniche online o lavorando con un terapista qualificato.

Pratica la consapevolezza

La consapevolezza aiuta le persone a rimanere radicate nel momento presente.

Può essere particolarmente utile per le persone con ansia, che tendono a preoccuparsi dei fattori di stress percepiti e potenziali.

Pratica la consapevolezza osservando attivamente i pensieri, le emozioni e le sensazioni senza giudicare o reagire a loro.

Un medico o un professionista della salute mentale può adattare il trattamento per aiutare le persone a gestire gli attacchi di panico o di ansia.

Rimedi casalinghi

Aiuta l'attacco di panico e l'esercizio di attacco d'ansia

L’Associazione di Ansia e Depressione d’America consiglia i seguenti rimedi casalinghi per lo stress e l’ansia:

  • mantenere un atteggiamento positivo
  • gestire o ridurre i fattori di stress
  • scopri i trigger
  • limitare l’assunzione di alcol e caffeina
  • mangiare pasti salutari ed equilibrati
  • dormire per 8 ore a notte
  • esercitarsi ogni giorno
  • prenditi del tempo ogni giorno per attività divertenti
  • pratica la meditazione, lo yoga o la respirazione profonda
  • costruire una rete di supporto

Trattamenti medici

Le persone che discutono se cercare un trattamento spesso si chiedono:

La terapia può funzionare?

L’impegno nella terapia può aiutare a identificare i trigger e gestire i sintomi. La terapia ha anche lo scopo di aiutare le persone ad accettare il loro passato e lavorare per il loro futuro.

Un tipo, chiamato terapia comportamentale cognitiva, può essere particolarmente utile per le persone con disturbi d’ansia e di panico.

La medicina aiuta?

I farmaci possono ridurre i sintomi nelle persone con panico o ansia gravi o ricorrenti. Può essere usato in combinazione con la terapia o come trattamento autonomo.

Un medico può prescrivere:

  • farmaci anti-ansia
  • antidepressivi
  • benzodiazepine

Porta via

Gli attacchi di panico e ansia sono diversi, ma condividono alcuni sintomi.

Gli attacchi di ansia seguono spesso periodi di preoccupazione prolungata. Gli attacchi di panico tendono a verificarsi improvvisamente, e i sintomi sono spesso più intensi.

Il panico e l’ansia possono essere angoscianti e dirompenti, ma le strategie di auto-aiuto possono ridurre l’intensità dei sintomi. La terapia e i farmaci possono prevenire o ridurre il numero di episodi futuri.

Quanto prima una persona cerca aiuto, tanto migliore sarà il risultato.

Like this post? Please share to your friends: