Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Come fermare il sollevamento a secco

Il sollevamento a secco fa vomitare o sta attraversando i movimenti e la sensazione di vomito senza produrre alcun vomito.

I sollevamenti a secco sono estremamente comuni e si verificano spesso dopo periodi di vomito. Possono anche verificarsi da soli come un sintomo o effetto collaterale di una condizione medica di base o come il risultato di determinate situazioni e farmaci.

Anche il sollevamento a secco è considerato il primo stadio del vomito, sebbene non sempre porti a vomito.

Come fermare il sollevamento a secco

La donna si piegò in due, tenendo la mano sulla bocca, ansimando, in procinto di star male.

Sebbene possa essere spiacevole, la maggior parte dei casi di sollevamento a secco dura solo per un breve periodo e si risolve con le cure di base.

Per i casi causati da un eccessivo consumo di alcol, una persona dovrebbe immediatamente smettere di bere alcol e passare a liquidi chiari.

I casi di nausea e secchezza da moderata a grave, tuttavia, possono causare gravi disidratazioni e potenzialmente danneggiare i tessuti e gli organi.

Le opzioni terapeutiche più comuni per il trattamento di secchezza intensa sono i fluidi per via endovenosa (IV) e i farmaci anti-nausea (antiemetici).

Se il sollevamento a secco è correlato a una condizione specifica, la causa sottostante richiederà anche un trattamento specifico.

I rimedi domestici comuni per i casi da lievi a moderati di sollevamento a secco includono:

  • L’idratazione. Prendendo piccoli, lenti, sorsi di acqua normale può aiutare una persona a reidratarsi. È spesso più facile iniziare con trucioli di ghiaccio o ghiaccioli.
  • Elettroliti. Quando il vomito rallenta, una persona dovrebbe bere bevande ricche di sali di idratazione cruciali chiamati elettroliti. Questi includono molte bevande sportive e brodi di zuppa. I preparati orali per la reidratazione possono anche essere acquistati premiscelati o preparati a casa. Inizia sempre con piccoli sorsi e aumenta la quantità come tollerata.
  • Rilassati e riposati. Se possibile, una persona può sdraiarsi con la testa sollevata e respirare profondamente. I respiri rilassanti possono aiutare a minimizzare i sintomi del sollevamento a secco.
  • Cibo come tollerato. Una volta che il vomito si è fermato, riprendi a mangiare ciò che ti piace. Alcuni trovano che cibi semplici come il porridge, il pane tostato, la salsa di mele, il brodo e le banane sono più facili da digerire e ridurre la nausea. La chiave è mantenere le porzioni piccole.
  • Zenzero. Integratori di zenzero, masticazioni, gengive e bevande sono stati a lungo usati per ridurre la nausea. Lo zenzero è ora un ingrediente in alcuni farmaci anti-nausea di marca, come Gravol Ginger Tablets.
  • Alcool isopropilico. Uno studio del 2015 ha rilevato che l’odore di un tampone imbevuto di alcol a 2,5 centimetri di distanza per un massimo di 4 minuti può aiutare a ridurre la nausea.
  • Carboidrati semplici Saltine, pane tostato secco, riso integrale e farina d’avena sono spesso relativamente facili da digerire.
  • Antiemetici. Farmaci anti-nausea da banco bloccano i neurotrasmettitori che scatenano nausea, secchezza del vomito e vomito. Seguire le istruzioni del pacchetto per l’uso.
  • Antiacidi. Gli antiacidi da banco contengono composti, come il carbonato di calcio, il magnesio e il bicarbonato di sodio, che aiutano a neutralizzare gli acidi dello stomaco.
  • Aromaterapia. Un piccolo studio ha dimostrato che l’inalazione di oli essenziali con lo zenzero o una combinazione di zenzero, menta verde, menta piperita e cardamomo può ridurre la nausea dopo l’intervento chirurgico.

Asciutto durante la gravidanza

È essenziale trattare o risolvere casi di vomito secco durante la gravidanza

per evitare la disidratazione, la malnutrizione, la perdita di peso e potenziali danni alla donna e al bambino.

La prima linea di trattamento per il sollevamento a secco con la gravidanza è in genere l’idratazione, una dieta più equilibrata e l’assunzione di integratori.

I cambiamenti dello stile di vita, come mangiare pasti più piccoli distribuiti uniformemente durante il giorno, possono anche aiutare a ridurre i sintomi.

Mangiare uno spuntino ad alto contenuto proteico prima di andare a letto o qualche saltina secca per prima cosa al mattino può ridurre la nausea e il bruciore secco durante la gravidanza.

Per i casi più gravi, un medico può anche prescrivere farmaci anti-nausea e vitamine. Questi possono includere:

  • piridossina (vitamina B6)
  • tiamina (vitamina B1)
  • antistaminici
  • inibitori della dopamina o della serotonina

Sebbene meno supportati da studi scientifici, sono state proposte diverse opzioni di trattamento naturale e occasionalmente utilizzate per trattare la nausea, soprattutto durante la gravidanza.

Le opzioni terapeutiche alternative per la nausea includono:

  • agopuntura
  • acustimolazione, che utilizza lievi correnti elettriche
  • braccialetti per digitopressione o digitopressione

Le cause

L'uomo sudava e prendeva fiato dopo essersi esagerato a correre.

Il sollevamento a secco generalmente serve a preparare il corpo al vomito, aiutando a invertire il movimento del contenuto nello stomaco e nella conduttura alimentare (esofago).

Il sollevamento a secco può verificarsi anche quando il cervello continua a inviare il segnale per liberare lo stomaco anche se è già vuoto.

Il sollevamento a secco comporta la contrazione delle pareti e del diaframma addominale, che consente ai polmoni di espandersi mentre lo stomaco e l’esofago si rilassano. Questo forza il contenuto dello stomaco e dell’esofago verso l’alto.

Quando non c’è nulla nello stomaco da vomitare, il corpo può continuare a subire i moti fisici del vomito, ma non può espellere nulla se non il fluido occasionale di muco o chiaro. Questo è ansante.

In alcuni casi, il sollevamento a secco può anche essere attivato quando non vi è alcun motivo valido per svuotare lo stomaco, ad esempio in risposta a un odore oa una vista.

Il sollevamento a secco è spesso causato da una combinazione di fattori. Vomito e nausea spesso accompagnano il sollevamento a secco, quindi condividono molti degli stessi fattori di rischio.

Ma ci sono condizioni mediche, farmaci e determinate situazioni che possono aumentare in modo specifico il rischio di sollevamento a secco.

Le situazioni comuni associate al sollevamento a secco includono:

  • consumo eccessivo di alcol
  • disidratazione
  • basso livello di zucchero nel sangue
  • esercizio intenso, soprattutto dopo aver saltato un periodo di riscaldamento o aver tentato di allenarsi ben oltre il normale livello
  • ansia e stress
  • chinetosi
  • eccesso di cibo

Altre condizioni note per causare il sollevamento a secco includono:

Gravidanza

La gravidanza causa comunemente nausea, vomito e può portare a secchezza. La nausea è in genere più grave durante le prime fasi della gravidanza ed è particolarmente comune nelle prime ore del mattino quando lo stomaco è vuoto, ma può verificarsi in qualsiasi momento durante il giorno.

Uno studio del 2016 che ha esaminato più di 5.000 donne durante la gravidanza ha rilevato che il 33,6% ha riferito di nausea quotidiana e 9,6% di vomito al giorno.

I ricercatori non sono esattamente sicuri del perché la gravidanza causa nausea, ma è probabilmente dovuta a una combinazione di cambiamenti immunitari, ormonali e anatomici.

Condizioni gastrointestinali

Le condizioni che interferiscono con la digestione, come la sindrome dell’intestino irritabile (IBS), la gastrite, il morbo di Crohn e la malattia da reflusso gastroesofageo (GERD) sono le cause più comuni di nausea e secchezza.

Il sollevamento a secco può essere particolarmente comune durante le riacutizzazioni quando i sintomi sono più gravi.

Reflusso acido

L’indigestione può far viaggiare gli acidi dello stomaco sul tubo del cibo, che può essere scomodo o doloroso. Questa sensazione può anche causare nausea.

Infezione

Indipendentemente dalla posizione nel corpo, un’infezione grave può causare al sistema immunitario di iniziare nausea e vomito in risposta al problema.

La presenza fisica dei parassiti tende a far sì che l’intestino e lo stomaco si sentano molto pieni o molto vuoti, innescando un conato non necessario.

Allergie alimentari o avvelenamento

Gli allergeni alimentari o le tossine possono causare vomito intenso, improvviso e uno svuotamento completo del contenuto dello stomaco e dell’intestino.

Questa grave risposta spesso continua per qualche tempo dopo che l’allergene è stato liberato dallo stomaco, con conseguente sensazione di secchezza.

Disturbi del fegato, dei reni o del pancreas

La nausea e una perdita di appetito sono alcuni dei più comuni segni premonitori di malattie croniche e disturbi del fegato, dei reni e del pancreas.

Emicrania

L’emicrania è una ben nota causa di nausea, vomito e secchezza. Questo è spesso in risposta a forti dolori, disorientamento e sensibilità alla luce.

Sindrome da vomito ciclico

Circa l’80% dei bambini e il 25% degli adulti con sindrome da vomito ciclico (CVS) ha anche mal di testa.

La condizione è caratterizzata da improvvisi e casuali periodi di vomito intenso, nausea e esaurimento fisico che si verificano ogni poche settimane o mesi.

farmaci

Droghe, integratori, pillole e medicinali sparsi.

Alcuni farmaci noti per causare il sollevamento a secco includono:

  • farmaci antidepressivi
  • farmaci anti-ansia
  • farmaci e terapie per il cancro
  • narcotici
  • antibiotici
  • farmaci anestetici usati durante la chirurgia
  • insulina e metformina

Condizioni dell’orecchio interno

Infezione, infiammazione o dolore nell’orecchio interno possono causare vertigini, cinetosi e nausea.

Forte dolore o shock

Il corpo può rispondere a forti dolori o shock provocando nausea e spesso ansie.

Condizioni intracraniche

Qualsiasi lesione o condizione cerebrale, come trauma, sanguinamento, tumore o infezione virale, può aumentare la pressione nel cervello e causare nausea e secchezza del respiro.

Quando vedere un dottore

Se il sollevamento a secco continua per più di 24 ore o è grave, una persona deve consultare un medico.

I casi da moderati a gravi di sollevamento a secco possono causare disidratazione, che può richiedere cure mediche e monitoraggio per prevenire complicazioni tra cui lesioni renali.

I motivi per richiedere assistenza medica immediata per il sollevamento a secco includono:

  • febbre molto alta
  • sangue nel vomito o nelle mucose
  • forte dolore addominale
  • eruzione cutanea
  • torcicollo
  • mal di testa insolito
  • impulso rapido che continua anche quando non si vomita attivamente o si secca
  • sospetta lesione alla testa o infezione
  • presenza di ulteriori condizioni mediche, in particolare condizioni gastrointestinali
  • sintomi di significativa disidratazione, come sete estrema, urina di colore scuro e bocca secca
  • confusione e disorientamento
  • perdita di conoscenza

Mentre la nausea rara e persistente e il sollevamento a secco possono essere un segno di condizioni di salute più gravi, come una malattia o un’infezione di un organo. Chiunque frequenti esperienza di respirare a secco senza causa apparente dovrebbe parlare con un medico.

Like this post? Please share to your friends: