Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Come funzionano gli impianti penieni?

La chirurgia implantare del pene è una procedura che aiuta gli uomini con disfunzione erettile che non ha risposto ad altri tipi di trattamenti.

La chirurgia implantare del pene comporta l’inserimento di un dispositivo protesico all’interno del pene e dello scroto. Questo dispositivo aiuta l’uomo a raggiungere un’erezione e riguadagnare la funzione sessuale.

In questo articolo, esaminiamo i tipi di impianti del pene disponibili e come funzionano. Diamo anche uno sguardo a ciò che un uomo può aspettarsi dall’avere un intervento chirurgico all’impianto penieno.

Chi è un candidato per le protesi del pene?

Gli uomini con disfunzione erettile (DE) causati da un problema medico specifico sono i migliori candidati per questo tipo di procedura.

Tuttavia, nella maggior parte dei casi, i medici cercano prima trattamenti più semplici e meno invasivi. Se questi trattamenti non hanno successo, gli uomini con ED possono prendere in considerazione un intervento chirurgico all’impianto penieno.

Tipi di impianti

Chirurghi in sala operatoria che lavorano su un impianto penieno

Sono disponibili diversi tipi di protesi peniene. Il tipo che viene utilizzato dipenderà dalle esigenze e dalle preferenze dell’uomo.

Ci sono diversi fattori che l’uomo e il suo medico dovranno prendere in considerazione prima di decidere quale impianto sarà il più adatto, tra cui:

  • dimensione e tipo del corpo
  • le età dell’uomo e del suo compagno
  • dimensione del pene, del glande e dello scroto
  • qualsiasi storia di precedente chirurgia addominale o pelvica
  • la presenza di colostomia
  • una storia di trapianto di rene
  • indipendentemente dal fatto che il pene sia circonciso o meno
  • salute generale e benessere
  • aspettativa di vita

Esistono tre tipi principali di protesi peniene.

Pompa gonfiabile a tre pezzi

La pompa gonfiabile a tre pezzi prevede l’inserimento di due cilindri nel pene, una pompa gonfiabile nello scroto e un contenitore pieno di liquido nell’addome. Tutti questi componenti sono collegati da tubi speciali.

Spremere la pompa nello scroto provoca movimenti di liquidi dal contenitore nei cilindri, creando un’erezione. Quando la valvola di rilascio viene schiacciata, il fluido esce dal cilindro e torna nel contenitore, rendendo il pene flaccido.

Quando gonfiato, un impianto pompa gonfiabile in tre pezzi agisce e si sente come un erezione naturale. L’impianto si sente anche naturale e confortevole quando è flaccido.

Gonfiabile a due pezzi

Questo tipo di impianto è simile al dispositivo gonfiabile a tre pezzi e funziona allo stesso modo. Tuttavia, invece di un contenitore separato riempito di liquido, il liquido viene mantenuto all’interno della pompa nello scroto.

Tuttavia, il dispositivo gonfiabile in due pezzi non è rigido come l’impianto in tre pezzi.

Canne semirigide o malleabili

Questo tipo di impianto penieno coinvolge un chirurgo che impianta due barre flessibili nel pene. Gli impianti non cambiano mai di dimensioni o rigidità e mantengono uno stato semirigido. Tuttavia, possono essere facilmente posizionati in posizioni diverse.

Gli impianti di solito sono piegati verso il basso, ma possono essere raddrizzati in una posizione verso l’alto quando necessario per un rapporto sessuale.

Anche se sono molto facili da usare, molti uomini trovano che il loro stato rigido costante sia scomodo.

Com’è il sesso usando un impianto?

Quando l’impianto viene gonfiato o spostato in posizione, ha una sensazione simile all’erezione normale di un uomo, sia in circonferenza che rigidità.

Alcuni uomini riferiscono che l’impianto non rende la loro erezione duratura quanto di consueto, anche se alcuni impianti più recenti hanno affrontato questo problema.

Un’altra differenza è che gli impianti non influiscono sulla testa del pene, il che significa che non diventa difficile.

Gli impianti penieni non influenzano il modo in cui si sente il rapporto sessuale; né influenzano la capacità di un uomo di avere un orgasmo o eiaculare.

Cosa aspettarsi dalla chirurgia

giovane medico di sesso maschile che parla con un giovane paziente maschio su un impianto penieno

Comprensibilmente, la maggior parte degli uomini è un po ‘nervosa per avere un intervento chirurgico sul loro pene. Sapere cosa aspettarsi prima, durante e dopo la procedura può essere davvero utile nel ridurre quell’ansia.

Prima di programmare un intervento chirurgico, il medico dovrebbe avere una discussione completa con l’uomo riguardo a:

  • rischi
  • benefici
  • alternative
  • tipi di impianti
  • la procedura raccomandata
  • cosa aspettarsi dopo l’intervento

Una volta che l’uomo ha deciso quale tipo di impianto desidera, il medico dovrebbe fornirgli istruzioni dettagliate su come dovrebbe prepararsi per l’intervento.

A volte un uomo dovrà sottoporsi a dei test prima della procedura per assicurarsi di essere abbastanza in salute da sottoporsi all’intervento chirurgico.

Le istruzioni prima dell’intervento chirurgico possono includere:

  • non mangiare o bere nulla per un determinato periodo di tempo prima dell’intervento chirurgico
  • lasciare oggetti di valore a casa
  • rasatura o pulizia dell’area
  • avere qualcuno disponibile a guidare a casa

La procedura di solito dura per 1-2 ore e si svolge in un ospedale o in un centro di chirurgia ambulatoriale. Si svolge sotto anestesia per impedire all’uomo di provare ciò che sta accadendo.

Durante la procedura, il chirurgo eseguirà un taglio nel pene sotto la testa e posizionerà l’impianto all’interno. È importante personalizzare la dimensione dell’impianto in base alle dimensioni del corpo e del pene.

Per gli impianti gonfiabili, il chirurgo esegue piccoli tagli nello scroto per posizionare la pompa e la valvola. Se il chirurgo sta impiantando un sistema a tre pezzi, faranno anche incisioni nell’addome per mettere il contenitore del fluido in posizione.

Recupero dalla chirurgia implantare

Gli uomini che hanno questa procedura dovrebbero essere in grado di tornare a casa lo stesso giorno. Avranno bisogno di assumere farmaci antidolorifici per aiutare con disagio e antibiotici per prevenire l’infezione.

Il medico fornirà istruzioni aggiuntive, che possono includere:

  • in attesa di 4-6 settimane dopo l’intervento chirurgico prima di riprendere l’attività sessuale
  • mantenendo il pene rivolto verso l’ombelico per evitare che si curvi verso il basso
  • quando e se i punti dovranno essere rimossi
  • quando riprendere l’attività fisica, lavorare ed esercitare
  • istruzioni per l’uso dell’impianto

Il medico dovrebbe inoltre fornire informazioni sugli esercizi pratici che comportano il gonfiaggio e lo sgonfiaggio dell’impianto ogni giorno. Questi esercizi aiuteranno ad allungare il tessuto circostante.

Vale la pena notare che gli impianti del pene non aumentano la lunghezza naturale del pene. In molti casi, un pene eretto con impianti penieni sarà spesso leggermente più corto di prima.

prospettiva

La chirurgia implantare del pene è abbastanza invasiva.

Sebbene un impianto possa essere un trattamento efficace per l’ED, può anche ridurre il riflesso naturale per ottenere un’erezione. Per alcuni uomini, questo significa che non avranno mai un’erezione naturale senza l’utilizzo dell’impianto di nuovo.

Nonostante tutto ciò, la maggior parte degli uomini e dei loro partner sono abbastanza contenti del loro impianto e lo trovano molto efficace.

L’aspettativa di vita dell’impianto dipende dal dispositivo specifico utilizzato. Circa il 60-80% dei dispositivi continuerà a funzionare per 10 anni.

Like this post? Please share to your friends: