Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Come le noci e l’olio di noci riducono il colesterolo

Evidenze emergenti suggeriscono che una dieta ricca di noci può aiutare a ridurre i livelli di colesterolo “cattivo” a bassa densità di lipoproteine ​​(LDL) e migliorare la salute generale del cuore, oltre a fornire una serie di altri benefici per la salute.

Altre noci contengono principalmente acidi grassi monoinsaturi, ma le noci sono principalmente composte da acidi grassi polinsaturi (PUFA) e contengono quantità significative di acido alfa-linolenico (ALA), la fonte vegetale di acido grasso omega-3.

Le noci sono anche ricche di altri nutrienti, come il folato, che aiuta a ridurre il rischio di difetti del sistema nervoso centrale nei bambini non ancora nati e la vitamina E, che aiuta a formare l’emoglobina, la proteina che trasporta l’ossigeno nel sangue.

Tuttavia, sono anche un alimento ipercalorico, che suscita preoccupazioni sul fatto che l’assunzione a lungo termine possa portare ad un aumento di peso. In questo articolo, studieremo una serie di studi che dimostrano i pro ei contro di una dieta che include le noci.

Fatti veloci sulle noci

Ecco alcuni punti chiave sulle noci. Maggiori dettagli e informazioni di supporto sono nell’articolo principale.

  • Le noci sono una ricca fonte di folati e vitamina E
  • Mangiare noci può essere collegato a una riduzione dei fattori di rischio cardiovascolare
  • Le noci possono ridurre la progressione del cancro del colon
  • L’esordio del morbo di Alzheimer può essere rallentato dalle noci della dieta
  • Come con altre noci, le noci sono ad alto contenuto di calorie

Noci, colesterolo e salute del cuore

[Noci a forma di cuore]

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), circa 73,5 milioni di adulti negli Stati Uniti (31,7% della popolazione adulta) hanno alti livelli di colesterolo LDL.

Ma meno della metà (il 48,1 percento) sta ricevendo un trattamento per abbassare i loro livelli, mettendo se stessi ad aumentato rischio di malattie cardiache e di altre condizioni cardiovascolari.

I risultati preliminari di uno studio in corso presentato ad aprile durante l’incontro di Experimental Biology 2016 a San Diego, in California, indicano che il consumo giornaliero di noci ha un effetto positivo sui livelli di colesterolo, senza aumentare il peso corporeo.

I ricercatori hanno studiato i dati su 514 adulti più anziani, con un’età media di 69 anni, partecipando allo studio di Walnuts and Healthy Aging (WAHA).

Circa alla metà dei partecipanti è stato chiesto di aggiungere una manciata di noci alla loro dieta quotidiana, rappresentando il 15% del loro apporto calorico giornaliero, mentre l’altra metà è stata invitata a consumare la loro normale dieta quotidiana senza frutta secca.

Dopo 1 anno, il team ha scoperto che i partecipanti alla dieta a base di noci avevano livelli significativamente più bassi di colesterolo LDL rispetto a quelli che consumavano la loro dieta abituale. Non ci sono state differenze significative tra i gruppi riguardo ai cambiamenti nel peso corporeo e ai livelli di colesterolo HDL “buono”.

“Acquisire i grassi buoni e gli altri nutrienti dalle noci mantenendo a bada l’adiposità [grasso corporeo] e riducendo i livelli di colesterolo nel sangue è importante per il benessere generale degli adulti che invecchiano.E ‘incoraggiante vedere che mangiare noci può essere di beneficio a questa particolare popolazione”.

Dott. Emilio Ros, ricercatore capo, Hospital Clinic di Barcellona, ​​Spagna

Altre ricerche

Un certo numero di altri studi ha anche indicato che un aiuto quotidiano alle noci può portare benefici alla salute cardiovascolare.

La ricerca, pubblicata su, ha esaminato individui, di età compresa tra 25 e 75 anni, che erano ad alto rischio di diabete. Ad un gruppo di partecipanti è stato chiesto di includere 56 grammi di noci nella loro dieta quotidiana; il secondo gruppo escludeva le noci.

Dopo 6 mesi, il team ha scoperto che il funzionamento della parete dei vasi sanguigni (endotelio) era significativamente migliorato e il colesterolo LDL era ridotto nel gruppo che mangiava noci.

Tuttavia, il team ha anche riferito che il consumo di noci non ha avuto effetti significativi sulla pressione sanguigna, glicemia o livelli di colesterolo HDL. È stato anche riferito che quando il gruppo di noci non ha ricevuto consigli dietetici su come regolare l’apporto calorico, ha portato a significativi aumenti del grasso corporeo.

Ulteriori approfondimenti provengono da una recensione pubblicata nel 2015 che utilizzava i dati di 61 prove coinvolgenti più di 2.500 persone. Pubblicato in, gli autori hanno concluso che il consumo di noci, comprese le noci, era associato a una riduzione dei fattori di rischio cardiovascolare, come i livelli di colesterolo LDL e trigliceridi.

“I nostri risultati di studio supportano ulteriormente il crescente corpo di ricerca che le noci, come le noci, possono ridurre il rischio di malattie cardiovascolari”.

Dr. Michael Falk, autore dell’autore, Life Sciences Research Organization, Bethesda, MD.

Più benefici per la salute

Oltre ai potenziali benefici cardiovascolari di una dieta ricca di noci, mangiare questi dadi con moderazione può essere associato a una serie di altri benefici per la salute, secondo i risultati della ricerca.

Fertilità maschile

Uno studio, pubblicato in, ha scoperto che mangiare noci era associato a un miglioramento in diversi indicatori di salute dello sperma.

In totale, 117 uomini sani, di età compresa fra i 21 e i 35 anni, che hanno consumato una dieta di tipo occidentale, sono stati divisi in due gruppi. Il primo gruppo ha mangiato 75 grammi di noci al giorno per 12 settimane, mentre al secondo gruppo è stato chiesto di evitare le noci. Alla fine del periodo di studio, i ricercatori hanno scoperto che gli uomini assegnati a mangiare le noci avevano aumentato significativamente la vitalità, la motilità e la morfologia degli spermatozoi rispetto a quelli del gruppo senza noci.

Tuttavia, non è noto se l’alimentazione delle noci possa giovare ai giovani con problemi di fertilità, ha detto la ricercatrice capo Wendie Robbins, dell’Università della California.

Cancro

[Quattro noci]

La ricerca, pubblicata nel, ha preso i dati da più di 75.000 donne nello studio sulla salute degli infermieri.I risultati suggeriscono che una porzione da 28 grammi di noci, compresi i frutti di bosco come mandorle, noci del Brasile e noci, almeno due volte alla settimana, è collegata a una significativa riduzione del rischio di cancro al pancreas.

L’autore principale, Ying Bao di Brigham e Women’s Hospital e Harvard Medical School, Boston, MA, spiega:

“Questa riduzione del rischio era indipendente da fattori di rischio accertati o sospetti per il cancro del pancreas tra cui età, altezza, obesità, attività fisica, fumo, diabete e fattori dietetici”.

Uno studio condotto nel 2015 sui topi e pubblicato su, suggerisce che una dieta contenente noci possa rallentare la crescita del cancro del colon provocando cambiamenti benefici nei geni del cancro.

Abilità cognitive

Nel 2014, il Dr. Lenore Arab, della David Geffen School of Medicine presso l’Università della California, ha pubblicato uno studio in, che indica che il consumo di noci può migliorare le capacità mentali.

Il team ha utilizzato i dati di più sondaggi di National Health e Nutrition Examination (NHANES) di adulti statunitensi tra i 20 ei 90 anni. Hanno scoperto che un’aumentata assunzione giornaliera di noci era associata a un miglioramento delle prestazioni in sei test di abilità mentale, tra cui la memoria, la concentrazione e la velocità di elaborazione delle informazioni. Gli autori concludono:

“Queste associazioni significative e positive tra consumo di noci e funzioni cognitive tra tutti gli adulti, indipendentemente dall’età, dal sesso o dall’etnia, suggeriscono che l’assunzione giornaliera di noci può essere un comportamento dietetico semplice e benefico”.

Il morbo di Alzheimer

I possibili effetti benefici del consumo di noci sulla funzione cerebrale sono stati identificati anche in uno studio del 2014 sui topi allevati specificamente per modellare la progressione della malattia di Alzheimer.

Il dott. Abha Chauhan, dell’Istituto di Stato di New York per la ricerca di base in disabilità dello sviluppo, ha scoperto che gli animali nutriti con una dieta ricca di noci mostravano miglioramenti significativi nelle capacità di apprendimento, memoria, ansia e altre misure della funzione cerebrale rispetto ai topi che erano non alimentato alle noci

Questi risultati seguono i risultati di uno studio precedente condotto dal Dr. Chauhan, che ha suggerito che l’estratto di noce può proteggere dagli effetti dannosi della proteina beta-amiloide. Questa proteina è il principale costituente delle placche amiloidi, che si formano nel cervello di persone che sviluppano la malattia di Alzheimer.

“Questi risultati suggeriscono che l’integrazione alimentare con le noci può avere un effetto benefico nel ridurre il rischio, ritardare l’esordio, rallentare la progressione o prevenire l’AD [malattia di Alzheimer]”, i ricercatori commentano nel.

rischi

Anche se le noci sono un alimento ricco di nutrimento, sono anche ad alto contenuto di calorie e hanno il potenziale per causare aumento di peso se mangiate in grandi quantità. Pertanto, dovrebbero essere consumati con moderazione come parte di uno stile di vita sano per evitare qualsiasi possibile effetto negativo.

Inoltre, come con la maggior parte dei tipi di noci, le noci hanno il potenziale di causare reazioni allergiche gravi o addirittura fatali e dovrebbero essere rigorosamente evitate da persone con allergie alle noci.

Sommario

Vi è un crescente numero di ricerche che suggeriscono che una dieta sana a base di piante comprendente quantità moderate di noci ha effetti benefici sui livelli di colesterolo e sulla salute del cuore e può migliorare l’abilità cerebrale e proteggere da una varietà di condizioni.

Tuttavia, va anche sottolineato che molti degli studi che riportano gli effetti benefici delle noci sono stati sostenuti da parti interessate, come la California Walnut Commission, e che sono necessarie ulteriori ricerche per confermare questi possibili benefici per la salute.

Like this post? Please share to your friends: