Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Come posso curare un raffreddore?

Il raffreddore comune è causato da un’infezione virale nelle vie respiratorie superiori, nei seni paranasali, nella gola e nel naso. Sebbene sgradevole, in genere non è motivo di preoccupazione.

Nella stragrande maggioranza dei casi, nonostante il malessere, lo starnuto, il mal di gola, la tosse e il naso che cola, un raffreddore è un’infezione auto-limitante; questo significa che migliora di per sé senza richiedere alcun trattamento speciale.

La maggior parte delle persone migliora entro 1 settimana anche se, in alcuni casi, può durare più a lungo.

In questo articolo, si esamineranno i modi per trattare i sintomi di un raffreddore e ottenere un certo sollievo.

Fatti veloci su come trattare un raffreddore:

  • I raffreddori molto probabilmente andranno via da soli.
  • Il trattamento sembra rendere la vita più facile e più gestibile nel frattempo.
  • Non esiste una cura per il raffreddore comune, quindi, qualsiasi rimedio viene preso solo per curare i sintomi.

antibiotici

Gli antibiotici sono prescritti per le infezioni batteriche. I raffreddori sono causati da virus e non rispondono agli antibiotici. Gli antibiotici non aiuteranno i pazienti a migliorare più velocemente, né impediranno ai pazienti di trasmetterli ad altre persone.

Un articolo pubblicato nel comunicato afferma che la paura delle complicazioni non è una ragione sufficiente per prescrivere antibiotici per il raffreddore. Tuttavia, aggiunge che “per quanto riguarda gli anziani, gli antibiotici riducono significativamente il rischio di polmonite a seguito di un’infezione al torace”.

Echinacea

coneflowers viola in un campo

L’echinacea, anche conosciuta come coneflower viola è un fiore selvaggio nordamericano nativo. Le popolazioni indigene lo usano come rimedio a base di erbe per una varietà di malattie e condizioni. Gli studi hanno prodotto e continuano a produrre risultati contrastanti.

Ad esempio, in uno studio pubblicato nel 2007, è emerso che il rimedio a base di erbe riduceva la durata di un raffreddore di una media di 1,4 giorni e riduceva la probabilità di una persona di prendere il raffreddore del 58%.

Al contrario, i ricercatori della School of Medicine dell’Università del Wisconsin-Madison hanno riferito che l’echinacea non ha un grande impatto sul comune raffreddore e riduce solo la durata dei sintomi “di mezza giornata al massimo”.

acqua

La sudorazione e il naso che cola sono comuni quando le persone hanno il raffreddore; questi sintomi possono causare disidratazione. Questa perdita di liquidi deve essere costantemente sostituita. La bevanda migliore è l’acqua.

Quando qualcuno ha il raffreddore, dovrebbero bere molta acqua. Ricorda che il caffè e le bevande contenenti caffeina possono causare disidratazione, quindi considera di evitarli.

Zuppa di pollo

Gli esperti ritengono che il brodo di pollo aiuti davvero ad alleviare i sintomi del raffreddore. Si ritiene che inibisca il movimento dei neutrofili, le cellule del sistema immunitario che causano l’infiammazione e anche il movimento del muco.

Il brodo di pollo è anche acquoso e può aiutare con la disidratazione.

riposo

Riposare in abbondanza non solo aiuta ad alleviare alcuni dei sintomi e fa sentire le persone meno infelici, ma può anche ridurre la durata del loro raffreddore. Il riposo aiuta il sistema immunitario a combattere più efficacemente l’infezione virale.

Igiene

donna che starnutisce nell'incavo del suo gomito

Una buona igiene è importante per prevenire la diffusione dell’infezione. Stai lontano dal lavoro o dalla scuola mentre non ti senti bene.

Coprire la bocca con un fazzoletto di carta quando si tossisce o starnutisce e gettarlo immediatamente in un bidone della spazzatura. Assicurati di lavare le mani accuratamente con acqua calda e sapone.

Se non ci sono tessuti e una persona tossisce o starnutisce, i medici raccomandano di farlo nella parte interna del gomito, perché quella parte del corpo non contamina le superfici.

Acqua salata

Gargarismi con acqua salata: una soluzione composta da un quarto di cucchiaino di sale sciolto in 8 once di acqua tiepida e gargarismi può fornire un sollievo temporaneo per i sintomi di mal di gola. Una soluzione salina può aiutare a estrarre il fluido in eccesso dai tessuti infiammati nella parte posteriore della gola, con conseguente minor dolore. Il muco spesso può anche allentarsi, rendendo più facile l’espulsione.

Gocce saline nasali – disponibili in farmacia, possono aiutare i bambini piccoli con congestioni nasali. Le gocce saline nasali possono essere un’alternativa utile alle soluzioni saline per i gargarismi (fare in modo che bambini e bambini molto piccoli non facciano i gargarismi è praticamente impossibile).

Inalazione di vapore

Il vapore può aiutare ad alleviare i sintomi di congestione. Per un’inalazione di vapore tradizionale:

  • Metà riempire una padella con acqua e portarla a ebollizione.
  • Metti la padella su un tavolo robusto; assicurati che ci sia un asciugamano o un tappetino resistente al calore sotto di esso.
  • I pazienti possono sedere con la testa sulla padella e coprirsi con un asciugamano.
  • Respira profondamente con gli occhi chiusi.
  • Assicurati che il vapore non entri negli occhi.

Non usare l’inalazione di vapore con bambini piccoli – c’è il rischio di scottature. I bambini piccoli possono trarre beneficio stando vicino a una doccia calda e respirando il vapore.

Zinco

Studi precedenti hanno avuto risultati contrastanti sui benefici dello zinco per combattere il raffreddore. Gli studi più positivi dicono che lo zinco dovrebbe essere assunto entro 24 ore dall’inizio dei sintomi.

Ricercatori canadesi hanno recentemente scoperto che lo zinco tende a funzionare meglio con gli adulti che con i bambini; hanno aggiunto che gli effetti avversi, specialmente quando vengono prese dosi più elevate, sono comuni. Un grave effetto collaterale negativo è l’anosmia permanente o la mancanza di odore. Prima di usare lo zinco, è importante sapere quale preparazione e dosaggio stai assumendo.

Vitamina C

Una revisione Cochrane del 2013 ha esaminato gli effetti della vitamina C sul comune raffreddore. La revisione ha concluso che vi era una riduzione della durata dei sintomi nelle persone che stavano già assumendo almeno 200 milligrammi al giorno di supplementi di vitamina C. Una volta iniziati i sintomi, non hanno trovato alcun beneficio per l’assunzione di vitamina C.

Antistaminici

Gli antistaminici sedativi (di prima generazione) possono alleviare leggermente alcuni sintomi del raffreddore, come gli occhi lacrimosi, il naso che cola, la tosse e gli starnuti.Gli esperti non sono sicuri, tuttavia, se i benefici dell’uso di antistaminici superino di gran lunga gli effetti collaterali. Gli studi sono tornati con risultati misti.

Molti specialisti dicono che gli antistaminici seccano le membrane nasali, che rallentano il flusso di muco, minando la capacità dei passaggi nasali di liberarsi dei germi.

Una recente revisione, pubblicata su, ha dimostrato che gli antistaminici possono avere un effetto a breve termine sui sintomi, ma ciò si è verificato solo negli adulti durante i primi 2 giorni di trattamento. Non c’è abbastanza evidenza nei bambini per determinare l’efficacia di questo trattamento. Ancora una volta, gli effetti collaterali possono superare i benefici.

decongestionanti

I decongestionanti sono farmaci che riducono le membrane gonfie del naso, consentendo una respirazione più facile. Esistono decongestionanti orali o nasali. A meno che un medico non lo dica, i decongestionanti nasali non dovrebbero essere usati per più di 5 giorni – un uso prolungato potrebbe effettivamente bloccare maggiormente il naso.

I pazienti con ipertensione non dovrebbero usare decongestionanti, a meno che non siano sotto la supervisione di un medico. Molti ricercatori non sono sicuri che i decongestionanti funzionino davvero o se valgano la pena di raccomandarli perché funzionano solo per pochissimo tempo. I decongestionanti nasali non dovrebbero essere usati dai pazienti sugli antidepressivi MAOI (inibitori delle monoaminossidasi).

Medicine per la tosse

uomo versando la medicina per la tosse su un cucchiaio

I medicinali da banco per la tosse possono essere pericolosi per i bambini. La FDA afferma che non dovrebbero essere somministrati a bambini di età inferiore ai 2 anni.

Fever e trattamento del dolore

Antidolorifici e antipiretici (farmaci per ridurre la febbre) possono essere utili. Anche se una febbre alta potrebbe non essere desiderabile, una leggera febbre non è una cosa così negativa – aiuta il corpo a combattere le infezioni più rapidamente. Quando la temperatura corporea aumenta, virus e batteri trovano più difficile riprodursi. Ad eccezione dei pazienti molto giovani, i medici non raccomandano più di provare a provocare una leggera febbre.

Tuttavia, se i pazienti si sentono infastiditi e a disagio, un antipiretico di solito va bene. L’aspirina deve essere assunta solo dagli adulti più anziani, non dai bambini o dai giovani adulti.

Acetaminofene o ibuprofene sono efficaci per il trattamento di febbre e dolore. Verificare con un medico o un farmacista qualificato il dosaggio e il programma corretti per questi farmaci. La sovra-medicazione può causare lesioni o danni al fegato o lesioni ai reni o guasti.

Umidificatori d’aria

Durante i mesi freddi, quando il riscaldamento centrale asciuga l’aria, un umidificatore dell’aria contribuirà a mantenere umidi i passaggi nasali e della gola.

Like this post? Please share to your friends: