Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Come può la nostra salute beneficiare delle temperature più fredde?

L’inverno è qui ora, le temperature stanno calando, e c’è la possibilità che diventi ancora più freddo. Tutto ciò che la maggior parte di noi vuole fare è stare in casa con una tazza di tè caldo e un film commovente, ma le temperature fredde ci portano benefici per la salute? Se sì, quali sono? Indaghiamo.

donna in inverno

Non so voi, ma sono sicuramente ciò a cui potreste riferirvi in ​​modo poco scientifico come “persona estiva”. Mi trovo bene nella stagione calda, amo indossare abiti leggeri e adoro le lunghe giornate di sole che mi fanno sentire produttivo.

Ma d’inverno, mi lamento sempre per il freddo, mi metto sotto cinque diversi strati di vestiti e lo aspiro malinconicamente fino a quando le temperature non risorgono. Ma sbaglio nell’essere così sprezzante di questa stagione e delle basse temperature che porta?

La ricerca ha suggerito che le temperature fresche potrebbero portare una serie di benefici per la salute e che non dovremmo sempre evitare l’esposizione al freddo. In questo articolo, ti diamo una panoramica di alcuni di questi benefici riportati.

Il freddo può aumentare la qualità del sonno

I nostri corpi seguono un ritmo circadiano che autoregola i comportamenti di mangiare, dormire e attività in base ai cicli giorno-notte, permettendoci così di funzionare normalmente. I ricercatori hanno scoperto che una disregolazione dei ritmi circadiani può portare a un sonno interrotto, che a sua volta può portare a una serie di problemi di salute.

Gli studi che sono stati recentemente trattati hanno scoperto che l’insonnia e altri disturbi del sonno possono compromettere la nostra percezione e la funzione cognitiva e aumentare il rischio di malattie renali e diabete.

La ricerca ha rivelato che, quando ci addormentiamo, la temperatura corporea inizia a scendere. Gli insonni, tuttavia, sembrano incapaci di regolare adeguatamente il calore corporeo, portando a difficoltà nell’addormentarsi.

È qui che entrano le temperature esterne. Uno studio ha sperimentato “tappi di raffreddamento”, cioè un copricapo che mantiene la testa del dormiente a temperature più basse, e ha scoperto che gli insonni hanno beneficiato dell’esposizione, il che ha permesso loro di dormire meglio.

Le attuali linee guida sul sonno – supportate dalla ricerca esistente – suggeriscono che la temperatura ideale nelle nostre camere da letto mentre ci prepariamo per andare a dormire dovrebbe essere tra i 60 ei 67 gradi Fahrenheit (tra i 15,5 ei 19 gradi Celsius).

La linea di fondo è che non si dovrebbe essere gelati, naturalmente – che non aiuta davvero il sonno – ma gli ambienti moderatamente freddi potrebbero fare il trucco.

Ti dà appetito

Uno studio pubblicato sembra sostenere l’annosa affermazione che il nostro appetito aumenta in inverno, dato che le temperature scendono rapidamente. “[T] ha presentato studio ha rivelato che piccole variazioni stagionali di apporto calorico giornaliero, composizione della dieta, attività fisica e peso corporeo sono infatti presenti in individui normali negli Stati Uniti”, concludono gli autori.

Un altro esperimento condotto suini, che hanno un simile aspetto fisiologico per l’uomo, ha visto che anche gli animali tendevano a mangiare meno a temperature ambiente più elevate, ma il loro appetito aumentava negli ambienti più freddi.

Un altro studio, questa volta esplorando l’impatto di un intenso esercizio aerobico e della temperatura ambientale sull’assunzione calorica, ha scoperto che essere attivi in ​​un ambiente fresco stimola il nostro senso di fame.

Quindi, se hai difficoltà a mangiare porzioni salutari, fare una camminata veloce o correre nell’aria fredda d’inverno, appena prima di un pasto, potrebbe aiutarti ad aumentare l’appetito.

“Il grasso è in fiamme”

Se, d’altra parte, sei preoccupato che la tua tendenza a mangiare di più in questa stagione porterà ad un aumento di peso indesiderato, non preoccuparti: il freddo può anche essere usato per catalizzare la perdita di peso.

donna che misura la sua vita

I nostri corpi immagazzinano due tipi di grasso: bianco e marrone. Il primo è spesso definito come “grasso cattivo”, in quanto si accumula semplicemente. E se si accumula eccessivamente, può portare al sovrappeso o all’obesità. Al contrario, il grasso bruno è “grasso buono”, poiché è il carburante che i nostri corpi bruciano per produrre energia.

Non sorprende, quindi, che gli scienziati siano sempre alla ricerca di modi per stimolare il corpo a trasformare la sua riserva di grasso bianco in grasso bruno. Il principale modo di “rosolare” il grasso bianco che la ricerca ha scoperto è attraverso l’esposizione a temperature più fresche.

Nella stagione fredda, i nostri corpi cercheranno modi per mantenere caldo, il che richiede di immergersi nella riserva di grasso per il carburante. Uno studio pubblicato ha scoperto che l’esposizione a temperature fredde può attivare il metabolismo del grasso bruno negli uomini adulti. Questo si riferisce al freddo moderato che non è accompagnato da brividi.

Gli autori dell’editoriale che è stato pubblicato insieme a questo studio spiegano che l’attività del grasso bruno “è regolata dal cervello, in base alla necessità di calore per il controllo della temperatura corporea”.

“Il calore”, continuano, “deriva inizialmente dalla combustione dei lipidi immagazzinati all’interno del tessuto adiposo marrone, ma durante la prolungata [produzione di calore], i componenti del cibo ingerito vengono convogliati al tessuto come una scorta continua di substrato.”

Invece di essere depositato, cioè, il grasso viene costantemente bruciato per generare calore. Gli autori dicono:

“Loro [gli autori dello studio] dimostrano che il tessuto adiposo bruno negli uomini adulti è in realtà metabolicamente molto attivo quando viene stimolato fisiologicamente, cioè anche il grasso bruno umano è in fiamme”.

Brividi il tuo eccesso di peso

Inoltre, i brividi da solo stimolano la combustione del grasso, hanno dimostrato i ricercatori. Uno studio pubblicato sulla rivista ha scoperto che i brividi stimolano la secrezione dell’irisina, un ormone che induce il consumo di grassi.

Apparentemente, solo 15 minuti trascorsi a tremare in un ambiente freddo ha lo stesso effetto dell’esercizio per un’ora.

Imprenditori più audaci hanno escogitato un modo per massimizzare l’effetto: indossare un giubbotto pieno di impacchi di ghiaccio. Questo giubbotto, indossato per un’ora, dovrebbe aiutare chi lo indossa a bruciare fino a 250 calorie.

Eppure, anche l’inventore del giubbotto sottolinea il fatto che questo dispositivo non è un operatore miracoloso e non ti rimetterai magicamente in forma senza un’adeguata nutrizione.

L’infiammazione e il dolore hanno avuto inizio?

Un altro ben noto vantaggio dell’esposizione a basse temperature è la diminuzione dell’infiammazione localmente. Molti di noi probabilmente ricorderanno di aver sentito, quando eravamo piccoli, di applicare un impacco freddo come il ghiaccio a un urto dopo un incidente al parco giochi.

Tradizionalmente, il ghiaccio o una compressa immersi in acqua fredda sono stati usati per trattare una vasta gamma di urti e lividi, anche se dovremmo stare attenti a quanto freddo applichiamo per ogni tipo di infiammazione e su ogni persona.

“La quantità di freddo applicata al corpo non dovrebbe superare la capacità del corpo di neutralizzarlo”, scrive il naturopata Christopher Vassey, l’autore di.

Ma alcuni sostengono che l’immersione in acqua fredda per il trattamento dell’infiammazione non sia significativamente più efficace di altre opzioni di recupero. Tuttavia, i ghiaccioli continuano ad essere usati quando si tratta di calmare il mal di gola, poiché intorpidiscono le terminazioni nervose in gola e riducono la sensazione di dolore.

I ricercatori della Johns Hopkins University di Baltimora, MD, consigliano che la crioterapia – che è un trattamento basato sull’esposizione al freddo – può essere efficace nel ridurre il dolore locale, ma nota anche che potrebbe essere meglio se usiamo impacchi freddi in combinazione con farmaci e altri trattamenti, a seconda dei casi.

Effetti psicologici

Sfortunatamente, per molte persone, la stagione fredda è associata a bassi stati d’animo e senso di stanchezza, in quanto cadono preda di disturbi affettivi stagionali, un tipo di depressione che di solito si manifesta in inverno. Tuttavia, non è tutto negativo e negativo; la ricerca ha dimostrato che il clima freddo o ostile ha anche sorprendenti aspetti positivi.

illustrazione della creatività

Uno studio condotto presso l’Università di Newcastle nel Regno Unito ha scoperto che in caso di maltempo – compresi i giorni freddi – si tende a fare telefonate più lunghe, ma per meno persone. Ciò significa che quando il tempo ci allontana da altre attività, tendiamo a rimanere a casa o vicino a casa e vogliamo riconnetterci con le persone che contano di più per noi.

Un altro studio suggerisce che gli ambienti freddi potrebbero promuovere un tipo di creatività che i ricercatori chiamano “creatività referenziale”, basata su “indizi freddi”. Le temperature fredde possono renderci più bravi a riconoscere le metafore, inventare nuovi nomi di pasta e “essere astratti nel fare regali”, dicono.

Questi esempi possono sembrare degli sforzi abbastanza inutili da soli – chi ha bisogno di inventare nuovi nomi per la pasta? – ma, secondo gli autori dello studio, suggeriscono che le basse temperature ci aiutano a superare le abitudini mentali ea pensare fuori dagli schemi.

“Lo stile di elaborazione referenziale situato in contesti fisicamente freddi”, concludono gli scienziati, “beneficia ampiamente del tipo di creatività che richiede una maggiore flessibilità per passare da un frame mentale all’altro e per rompere il set dai sistemi di conoscenza preesistenti”.

Da dicembre è arrivato e le vacanze invernali sono dietro l’angolo, ora è la tua occasione per afferrare i guanti e la sciarpa e sfidare il freddo alla ricerca di regali di Natale perfetti, o – perché no? – una tazza di vin brulè.

Quindi, dopo un po ‘di tempo trascorso fuori dall’aria fresca, perché non tornare a questo articolo e facci sapere: come pensi che le temperature fredde ti possano beneficiare?

Like this post? Please share to your friends: