Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Come riconosco l’infiammazione della colecisti?

La cistifellea è un organo del sistema digestivo a forma di pera situato sul lato destro dell’addome. Il suo compito è quello di immagazzinare e rilasciare la bile per la digestione dei grassi.

Se la sua connessione (il dotto) al fegato viene bloccata da una “pietra”, la bile si solleva, facendo infiammare la cistifellea (colecistite acuta). Una volta infiammata, la cistifellea diventa allargata e arrossata e l’accumulo di liquido nell’organo può sviluppare un’infezione secondaria.

Questo articolo ti aiuterà a riconoscere i sintomi di un’infezione della cistifellea e ad agire rapidamente

Sintomi

Ulteriori sintomi di infiammazione della colecisti possono variare in base all’età e allo stato di salute della persona, ma in generale i sintomi più comunemente associati all’infiammazione della cistifellea sono:

Immagine di calcoli biliari che colpisce il fegato.

  • Dolore al quadrante in alto a destra: il dolore di solito si manifesta improvvisamente, spesso con un esordio poco dopo aver mangiato un pasto ricco di grassi. Può iniziare appena sopra l’ombelico, ma alla fine si sistemerà sotto il bordo della gabbia toracica, sul lato destro dell’addome in cui si trova la cistifellea.
  • Nausea e vomito: poiché il rilascio di bile nell’intestino tenue è ostruito, i grassi non possono essere scomposti per la digestione, con conseguente mancanza di appetito, sensazione di nausea e vomito.
  • Febbre: un leggero aumento della temperatura superiore a 100 ° F (37,8 ° C) è presente in circa la metà degli individui.
  • Malessere: una sensazione generale di disagio, malattia e disagio o una generale mancanza di benessere. Il malessere è un disturbo comune a molte malattie ed è spesso la prima indicazione di infiammazione o infezione.

Il dolore alla cistifellea può inizialmente essere descritto come “coliche” – dolori spasmodici nell’addome – ma col passare del tempo si trasformerà in un dolore costante, grave che non è alleviato dal riposo, dal cambiamento di posizione o da altre misure. Il dolore può anche essere presente nella regione della spalla destra o nella regione posteriore destra superiore.

Col passare del tempo, il dolore si intensificherà, specialmente quando si fa un respiro profondo o con qualsiasi tipo di movimento. La maggior parte delle persone chiama il proprio medico entro 4-6 ore dall’inizio di questo tipo di dolore.

Nei bambini e negli anziani, i sintomi della cistifellea possono essere vaghi. Possono mancare di dolore e febbre e si lamentano solo di malessere, mancanza di appetito e debolezza. Solo il 15% dei pazienti con infiammazione della colecisti è ittero (colorazione gialla a pelle).

complicazioni

In un pronto soccorso, un paziente con una cistifellea acutamente infiammata di solito giace perfettamente immobile sul lettino perché il loro dolore è aggravato dal minimo movimento.

Anche i muscoli addominali saranno tesi (guarding), che è essenzialmente uno spasmo. La protezione aiuta a proteggere l’organo infiammato dal dolore potenziale causato dall’esame.

In alcuni casi, una cistifellea infiammata può rompersi e progredire in una infezione potenzialmente letale (sepsi).

Se è indicato un trattamento chirurgico, la colecistectomia laparoscopica (rimozione della cistifellea) è lo standard di cura. Dopo un episodio di infiammazione della colecisti, episodi aggiuntivi sono comuni.

Qualsiasi individuo che avverte sintomi di infiammazione o infezione della cistifellea deve cercare immediatamente un medico per evitare complicazioni potenzialmente gravi o potenzialmente letali.

Ulteriori informazioni sulla colecistite, compreso il modo in cui è causata, trattata e prevenuta.

Ulteriori informazioni sui calcoli biliari, incluso il modo in cui vengono diagnosticati e i trattamenti disponibili.

Le cause

Circa il 90% dei casi di infiammazione della cistifellea è dovuto a calcoli biliari – piccole masse cristalline composte da pigmenti biliari, colesterolo e sali di calcio.

Circa il 20% degli americani ha calcoli biliari e ben un terzo di queste persone svilupperà infiammazione. La possibilità di infiammazione della cistifellea aumenta con l’età. Altri fattori di rischio includono sesso femminile, gravidanza, obesità, diabete, anamnesi di calcoli biliari e rapida perdita di peso.

La maggior parte degli “attacchi” alla cistifellea proviene dall’infiammazione, e solo il 5% è dovuto a un’infezione batterica.

Ci sono diversi sintomi di infiammazione della colecisti, ma il più comune è il dolore nella parte in alto a destra dell’addome che si irradia alla spalla destra.

Like this post? Please share to your friends: