Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Come si fa un esame della prostata?

Il cancro alla prostata è la seconda causa di morte per cancro negli uomini che vivono negli Stati Uniti, dietro solo il cancro ai polmoni.

Secondo l’American Cancer Society, 1 su 7 uomini avrà una diagnosi di cancro alla prostata nel corso della loro vita. Mentre i ricercatori continuano a capire se il cancro alla prostata può essere prevenuto o no, vengono eseguiti esami della prostata per ridurre l’alto numero di decessi dovuti alla malattia.

Che cos’è un esame della prostata?

Screening significa cercare i primi segni di una malattia in persone sane che non presentano alcun sintomo. Lo scopo dello screening è diagnosticare la malattia in una fase precoce in quanto è più facile da trattare e più probabile che sia curata.

Chi dovrebbe fare un test?

immagine della ghiandola prostatica dal lato

Gli uomini di età superiore ai 50 anni in tutto il mondo sono caldamente consigliati di avere almeno una discussione informata con il proprio medico in merito allo screening per il cancro alla prostata.

L’American Cancer Society raccomanda che la discussione sullo screening debba aver luogo per gli uomini nelle seguenti età:

  • 50 anni per gli uomini che sono a rischio medio di cancro alla prostata e che dovrebbero vivere almeno altri 10 anni.
  • 45 anni per gli uomini ad alto rischio di sviluppare il cancro alla prostata. Questo include afro-americani e uomini che hanno un padre, un fratello o un figlio con diagnosi di cancro alla prostata a meno di 65 anni.
  • 40 anni per gli uomini con più di un parente di primo grado che ha avuto il cancro alla prostata in tenera età.

Alcuni gruppi non raccomandano lo screening di routine. La Task Force dei servizi preventivi degli Stati Uniti ha modificato le loro raccomandazioni nel 2012 per raccomandare che gli uomini non siano sottoposti a screening per il cancro alla prostata.

Quali test sono disponibili?

Ci sono due test principali comunemente usati per lo screening del cancro alla prostata. Questi sono l’esame rettale digitale (DRE) e il test antigene prostatico specifico (PSA).

Nessuno dei due test può confermare il cancro alla prostata. Tuttavia, possono rivelare forti segni che un uomo ha un problema alla prostata e richiede ulteriori test come una biopsia della prostata.

Gli uomini che vogliono essere sottoposti a screening dovrebbero essere testati con il test del sangue del PSA. Se un uomo dà il suo consenso, il DRE viene solitamente condotto come una parte iniziale della proiezione.

Nel DRE, un medico o un infermiere inserisce un dito guantato e lubrificato nel retto. Lo fanno per controllare le dimensioni della prostata e provare anomalie.

Nel test del PSA, viene prelevato un campione di sangue in modo da poter misurare il livello di PSA nel sangue. Il PSA è una proteina prodotta dalla prostata.

DRE

Un medico parla con un paziente nel suo ufficio

Prima di avere un DRE, un uomo dovrebbe considerare le seguenti domande:

  • Cosa succederà durante il DRE?
  • Quanto durerà la procedura?
  • Sarà doloroso?
  • Quanto è accurato un DRE nel trovare il cancro?
  • Quando saranno disponibili i risultati di DRE?
  • Come verranno dati i risultati?
  • Chi spiegherà i risultati?
  • Quali ulteriori test saranno necessari se i risultati suggeriscono il cancro?

Gli uomini sono inoltre invitati a:

  • Informare il proprio team sanitario se hanno emorroidi o ragadi anali, poiché la DRE potrebbe peggiorarle
  • Scopri dal loro fornitore di assicurazione quali costi saranno coperti e se ci sono costi aggiuntivi

Negli Stati Uniti, agli uomini viene chiesto di dare il consenso prima del test. Il loro consenso dichiara di comprendere i vantaggi e i rischi del DRE e accetta di sottoporsi al test.

Durante il DRE

Un DRE non è generalmente doloroso e richiede solo pochi minuti.

Per iniziare l’esame, lo specialista inserirà delicatamente un dito gloved lubrificato nel retto. Lo specialista determinerà la dimensione della prostata e si sentirà in caso di urti, punti morbidi o duri e altre anomalie.

I cancri della prostata spesso iniziano nella parte posteriore della ghiandola, che può essere avvertita durante un esame rettale. Se la prostata viene ingrandita, durante l’esame il paziente può provare disagio o dolore lieve.

Dopo il DRE

La maggior parte degli uomini torna alle loro attività regolari subito dopo un DRE. Ci può essere un po ‘di sanguinamento dal retto in seguito, in particolare se ci sono emorroidi o ragadi anali.

Se il sanguinamento persiste o è significativo, si consiglia all’uomo di contattare il proprio medico.

Se il medico individua alcune aree problematiche durante il DRE, potrebbero essere necessari ulteriori test per esaminarli più da vicino.

Test del PSA

Un esame del sangue con etichetta PSA è tenuto da una mano guantata

Per garantire un test accurato, un paziente non deve avere:

  • un’infezione delle urine
  • eiaculato per 48 ore prima
  • esercitato pesantemente nelle precedenti 48 ore
  • ha avuto una biopsia della prostata nelle ultime 6 settimane

Questi fattori possono aumentare il livello di PSA. A volte, un livello di PSA elevato può essere semplicemente dovuto a un aumento dell’attività o tensione. L’esercizio intenso, il lavoro o un periodo di viaggio possono portare a un aumento del PSA.

Cosa è coinvolto nel test del PSA?

Il test PSA è un esame del sangue per problemi alla prostata. Misura la quantità di PSA prodotta dalla ghiandola prostatica. Alcune di queste proteine ​​si infiltrano nel sangue e possono essere misurate dai medici.

Più alto è il livello di PSA nel sangue, più è probabile che sia presente un problema di prostata. Tuttavia, molti fattori possono influenzare i livelli di PSA, come età ed etnia. Alcune ghiandole della prostata producono livelli più elevati di PSA rispetto ad altri.

Anche i livelli di PSA possono essere influenzati da:

  • alcune procedure mediche
  • alcuni tipi di farmaci
  • una prostata ingrossata
  • infezione alla prostata

Cosa succede dopo un test del PSA?

Un test PSA richiede solitamente 14 giorni per essere completato.

Se il livello di PSA è normale, lo specialista sanitario può lasciare ulteriori test per la scelta dell’individuo. Potrebbero decidere di fare il test ogni 1-2 anni.

Se il livello di PSA è elevato, è probabile che lo specialista faccia riferimento all’uomo per ulteriori test. Questi test potrebbero includere un esame della ghiandola prostatica e possibilmente una biopsia della prostata.

Lo specialista prenderà in considerazione una serie di fattori come:

  • età
  • storia di famiglia – in particolare tutti i casi di cancro alla prostata
  • etnia
  • peso corporeo
  • precedente storia medica

Qual è la ghiandola prostatica?

Gli uomini hanno una piccola ghiandola sotto la vescica che ha le dimensioni di una noce. Questa è la ghiandola prostatica.

La prostata circonda la prima parte del tubo che trasporta l’urina dalla vescica al pene. Questo tubo è chiamato l’uretra e porta anche lo sperma. La ghiandola prostatica è divisa in due lobi, a sinistra e a destra di un solco centrale.

Qual è la funzione della prostata?

La funzione più importante della ghiandola prostatica è quella di produrre un liquido che, insieme agli spermatozoi dei testicoli, costituisce lo sperma.

I muscoli della prostata assicurano che lo sperma venga premuto nell’uretra e espulso durante l’eiaculazione.

Like this post? Please share to your friends: