Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Come smettere di vomitare: rimedi casalinghi

Non solo il vomito è a disagio, ma può anche portare a disidratazione e cambiamenti negli elettroliti del corpo. Il vomito può essere un sintomo particolarmente preoccupante nei bambini e negli anziani.

In questo articolo, guardiamo alcuni rimedi domestici per aiutare ad alleviare la nausea e il vomito.

Contenuto di questo articolo:

  1. Cosa causa nausea e vomito?
  2. Rimedi casalinghi
  3. Home rimedi per bambini
  4. Suggerimenti per il vomito alcol-correlato
  5. Quando vedere un dottore

Cosa causa nausea e vomito?

la signora è malata guardandosi allo specchio

Nausea e vomito possono essere sintomi di una serie di condizioni, alcune acute e alcune a causa di cause mediche sottostanti.

Esempi di queste cause includono:

  • intestino intasato
  • danno cerebrale
  • avvelenamento del cibo
  • infezione, ad esempio da batteri o virus
  • chinetosi
  • eccesso di cibo
  • gravidanza
  • effetti collaterali dei farmaci
  • ingerendo certe tossine, come l’alcol

Ognuno di questi contribuisce a cambiamenti chimici che irritano il cervello.

Il cervello ha diversi recettori che possono scatenare il vomito nella zona di trigger del chemorecettore (CTZ). C’è anche un’area nota come “centro vomito”, in cui il cervello rileva le tossine e può quindi segnalare il vomito.

Rimedi casalinghi

tè verde

In caso di intossicazione alimentare o infezione, il vomito è spesso il modo in cui il corpo si libera di sostanze nocive.

Tuttavia, ci sono passi che una persona può prendere per ridurre i sentimenti di nausea e mal di stomaco che spesso accompagnano il vomito. Questi includono:

  • Bere 1 o 2 once di liquidi chiari circa 30 minuti dopo l’ultimo episodio di vomito. Esempi di possibili fluidi includono acqua, brodo o tisana.
  • Evitare l’alcol e le bevande gassate durante il vomito, poiché peggioreranno solo la nausea e causeranno un’ulteriore disidratazione.
  • Succhiare caramelle dure, come gocce di limone o zecche, per eliminare i sapori sgradevoli.
  • Bere un tè allo zenzero, ginger ale o succhiare caramelle allo zenzero. Lo zenzero ha proprietà antinausea che possono aiutare una persona a sentirsi meglio.
  • L’uso di aromaterapia o l’odore di alcuni profumi può ridurre l’incidenza di nausea. I profumi che hanno proprietà antinausea includono lavanda, camomilla, olio di limone, menta piperita, rosa e chiodi di garofano.
  • Usando la digitopressione per alleviare la nausea. Secondo il Memorial Sloan Kettering Cancer Center, l’applicazione della pressione al punto P-6 (sul polso interno, sotto l’indice) può aiutare ad alleviare la nausea.

Ottenere un sacco di riposo è anche un passo importante per dare al corpo il tempo di cui ha bisogno per guarire dopo un episodio di vomito.

Home rimedi per bambini

Prevenire la disidratazione è un obiettivo importante quando un bambino sta vomitando. Tuttavia, potrebbero non sempre voler bere liquidi, quindi ci sono modi creativi per aiutarli a prendere liquidi.

  • Fai schiocchi di ghiaccio o cubetti di ghiaccio da soluzioni per la reidratazione orale o bevande contenenti elettroliti.
  • Dare una gelatina al bambino come alternativa ai liquidi. Possono tollerarlo meglio o avere maggiori probabilità di mangiarlo.
  • Diluire il succo di frutta con acqua. La diluizione riduce la quantità di zucchero nel succo che può peggiorare la diarrea che a volte accompagna il vomito.
  • Somministrare a un bambino fluidi di reidratazione 30-60 minuti dopo che hanno vomitato per ridurre la probabilità che il bambino vomiti immediatamente di nuovo. Inizia con una piccola quantità per assicurarti che il bambino lo tolleri.
  • Fornire cibi blandi al bambino che non hanno vomitato per circa 8 ore e hanno mantenuto i liquidi verso il basso. Gli esempi includono cracker, pane tostato, zuppe insipide, banane e purè di patate. Questi alimenti possono aiutare a riempire e sistemare lo stomaco.

Trattare i bambini che stanno vomitando può essere difficile perché non sono sempre in grado di esprimere ciò che sentono. Fornire piccole quantità di soluzioni idratanti alla volta può aiutare.

Suggerimenti per il vomito alcol-correlato

L’alcol ha un effetto disidratante sul corpo, che può essere una delle cause associate a una sbronza.

bottiglia vuota di alcol

L’alcol può anche irritare il rivestimento dello stomaco, aumentando l’acidità di stomaco e rallentando la digestione.

Di conseguenza, una persona può provare irritazione che porta a nausea e vomito.

Se una persona avverte vomito legato all’alcol, può ridurre i sintomi:

  • Bere liquidi. Prendere piccoli sorsi d’acqua o bevande contenenti elettroliti può aiutare a ridurre la disidratazione causata dal vomito.
  • Prendi un analgesico non paracetamolo. L’acetaminofene può essere dannoso per il fegato, che l’alcol ha già sottolineato. L’assunzione di ibuprofene come indicato è una scelta migliore per ridurre i dolori e i dolori associati al vomito. Tuttavia, l’ibuprofene può irritare lo stomaco in alcune persone, quindi le persone dovrebbero prenderlo con cura. Inoltre, l’ibuprofene può influenzare i reni, che possono già essere colpiti dalla disidratazione.
  • Prendi 1.200 milligrammi di vitamina B6. Secondo alcune fonti l’assunzione di vitamina B6 può aiutare a ridurre i sintomi dei postumi di una sbornia, in particolare se una persona ne ha, prima, durante e dopo aver bevuto.

Mangiare piccoli bocconi di pane tostato e bere sorsi di succo, caffè o tè può aiutare una persona a recuperare energia e tenere a bada la nausea. Attenzione però alle bevande contenenti caffeina, perché possono portare ad un’ulteriore disidratazione.

Una persona dovrebbe anche aspettare circa 30 minuti dopo l’ultimo episodio di vomito prima di mangiare per ridurre la probabilità che vomiteranno di nuovo.

Quando vedere un dottore

Mentre una persona, sfortunatamente, sperimenta nausea e vomito più di una volta nella vita, può essere difficile sapere quando una persona dovrebbe cercare un trattamento.

Le istanze in cui un adulto dovrebbe vedere un medico includono:

  • vomito che dura più di una settimana
  • se c’è una possibilità di gravidanza
  • se i rimedi casalinghi non alleviano il vomito
  • se una persona ha segni di grave disidratazione, come sete estrema, urina scura, pochissima urina e capogiri
  • se una persona sta vomitando dopo una lesione alla testa
  • vomito di sangue o vomito che assomiglia a “fondi di caffè”, che è spesso essiccato o sangue vecchio

Neonati e bambini non sono in grado di esprimere i sintomi della disidratazione e degli adulti, quindi i genitori devono essere consapevoli dei sintomi che potrebbero richiedere cure mediche.

Questi includono:

  • diarrea e vomito che dura più di 24 ore e non sta migliorando
  • febbre superiore a 104 ° F se il bambino ha più di 2 anni; febbre superiore a 100,4 ° F in un bambino di età inferiore ai 2 anni
  • sangue nelle feci o vomito
  • uno stomaco gonfio o segni di cattivo dolore alla pancia
  • urina scura o nessuna urina prodotta per 8 ore
  • incapacità a produrre lacrime quando piange, bocca secca e occhi infossati
  • non può essere calmato e continua a fare storie

Se un genitore ha qualche preoccupazione riguardo ai sintomi che il bambino sta vivendo, dovrebbe cercare un trattamento medico.

Un medico può raccomandare la reidratazione con liquidi per via endovenosa e prescrivere farmaci antinausea.

Like this post? Please share to your friends: