Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Come sono collegati il ​​diabete e l’ipertensione?

L’ipertensione, nota anche come ipertensione, colpisce spesso le persone con diabete di tipo 1 e di tipo 2.

L’American Diabetes Association riporta che dal 2000 al 2012, il 71% degli adulti con diabete aveva una pressione del sangue maggiore o uguale a 140/90 o stava assumendo farmaci per aiutare a normalizzare la pressione sanguigna.

Ipertensione e diabete

Molte persone con diabete hanno anche ipertensione o pressione alta. Avere queste condizioni insieme può renderli entrambi peggio.

Cos’è l’ipertensione?

Conosciuto il “killer silenzioso”, l’ipertensione di solito non ha segni o sintomi e molte persone non sono consapevoli di averlo.

[l'ipertensione si verifica spesso con il diabete]

L’ipertensione aumenta il rischio di ictus e infarto. Succede spesso con il diabete.

La pressione arteriosa viene misurata in millimetri di mercurio (mm Hg) e può essere valutata utilizzando un misuratore di pressione sanguigna.

Saranno prodotti due numeri. Il primo si riferisce alla pressione sanguigna sistolica o al livello più alto della pressione sanguigna durante un battito cardiaco. Il secondo, la pressione diastolica, indica il livello più basso.

Qualsiasi lettura della pressione sanguigna inferiore o uguale a 119/79 è considerata normale.

Una lettura tra 120 e 139 per la pressione sistolica e tra 80 e 89 per la pressione diastolica è considerata preipertensione. Questo è un segno di possibile ipertensione se una persona non intraprende misure preventive.

Un medico diagnosticherà una lettura di 140/90 mm Hg o superiore come ipertensione.

Le persone possono controllare l’ipertensione con abitudini di vita sane. Questi possono includere l’esercizio fisico e una dieta povera di grassi e povera di sodio. Se necessario, una persona con ipertensione può ridurre la pressione del sangue utilizzando farmaci.

Cos’è il diabete?

Il diabete si verifica quando aumenta la glicemia perché il corpo non può utilizzare correttamente il glucosio. Questo succede quando c’è un problema con i livelli di insulina nel sangue. Esistono due diversi tipi di diabete. L’insulina consente alle cellule del corpo di assorbire il glucosio.

Il diabete di tipo 1 rappresenta circa il 5% dei casi di diabete, secondo l’American Diabetes Association (ADA).

Il diabete di tipo 1 si verifica quando il corpo non produce abbastanza insulina. Con l’aiuto della terapia insulinica, chiunque può imparare a gestire e convivere con il diabete di tipo 1. I sintomi includono aumento della sete, minzione frequente, affaticamento, visione offuscata e aumento della fame.

Secondo l’ADA, il diabete di tipo 2 rappresenta almeno il 90% di tutti i casi diagnosticati di diabete. I fattori di rischio sono la storia familiare, il diabete gestazionale precedente durante la gravidanza, l’intolleranza al glucosio, la mancanza di esercizio fisico e il sovrappeso.

Alcuni gruppi etnici sono a più alto rischio di diabete di tipo 2, compresi afroamericani, ispanici e latini e nativi americani.

I sintomi sono simili a quelli del diabete di tipo 1, ma alcuni pazienti potrebbero non avere sintomi fino a quando i loro livelli di zucchero nel sangue raggiungono livelli pericolosi. Il trattamento per il diabete di tipo 2 comporta cambiamenti nella dieta, aumento dell’attività fisica, monitoraggio della glicemia e farmaci orali o iniezioni di insulina.

Qual è il link?

Gli studi hanno trovato che almeno 1 su 3 pazienti con diabete di tipo 1 hanno anche ipertensione.

Quando l’ipertensione e il diabete coesistono, gli effetti di una malattia tendono a peggiorare l’altra. Questo rende una combinazione mortale.

Il diabete fa tre cose che possono aumentare la pressione sanguigna:

  • diminuendo la capacità dei vasi sanguigni di allungarsi
  • aumentando la quantità di fluido nel corpo
  • cambiando il modo in cui il corpo gestisce l’insulina

Ipertensione e diabete coesistono generalmente perché condividono fattori di rischio simili, tra cui il sovrappeso, il seguire una dieta non sana e vivere uno stile di vita inattivo.

I pazienti devono riportare qualsiasi lettura costante della pressione arteriosa di 140/90 o superiore ai loro medici, in quanto ciò potrebbe causare complicanze.

Fattori di rischio

La combinazione di ipertensione e diabete può essere letale e insieme possono aumentare il rischio di infarto o ictus. Avere entrambe le condizioni aumenta anche il rischio di malattie renali e problemi ai vasi sanguigni degli occhi, che potrebbero portare alla cecità.

[il fumo aumenta il rischio di diabete e ipertensione]

Il diabete incontrollato non è l’unico fattore di rischio per l’ipertensione. Le probabilità di avere un infarto o ictus sono ulteriormente moltiplicate se esistono altri fattori di rischio, oltre al diabete.

Questi includono:

  • avere una storia familiare di malattie cardiache
  • stress
  • avere una dieta ricca di grassi o ad alto contenuto di sodio
  • non essere attivo
  • età avanzata
  • essere sovrappeso
  • fumo
  • consumo eccessivo di alcol
  • bassi livelli di potassio o vitamina D
  • avere un’altra condizione cronica, come apnea del sonno, malattia renale o artrite infiammatoria

Le persone con diabete dovrebbero cercare di minimizzare questi rischi il più lontano possibile, ad esempio, scegliendo uno stile di vita sano.

Prevenzione

I fattori di stile di vita sono il modo migliore per ridurre il rischio di ipertensione e mantenere i livelli normali. Esiste una vasta serie di prove, che dimostrano che il controllo della pressione arteriosa nelle persone con diabete riduce il rischio di complicanze.

Uno studio nel Regno Unito (Regno Unito) ha seguito 1.148 persone con diabete per diversi anni. I partecipanti la cui pressione arteriosa era ben controllata avevano un rischio significativamente ridotto di morire per complicazioni legate al diabete, all’ipertensione o ad entrambi.

Perdita di peso

Perdere anche una piccola quantità di peso può fare la differenza nel far scendere la pressione sanguigna.

Il National Heart Lung e Blood Institute (NHLBI) sottolinea che perdere 10 chili di peso può ridurre la pressione sanguigna.

Attività

Le persone che convivono con ipertensione e diabete dovrebbero cercare di essere attive almeno cinque giorni a settimana per almeno 30 minuti al giorno.L’attività regolare abbassa la pressione sanguigna e offre molti altri benefici per la salute.

Scelte di dieta sana

Le persone con diabete dovrebbero già monitorare da vicino la loro dieta per mantenere la glicemia. Dovrebbero anche limitare la quantità di sale in cottura ed evitare di aggiungere sale al cibo per aiutare a mantenere la pressione sanguigna.

Bere alcol con moderazione

[ridurre il consumo di alcol per ridurre l'ipertensione]

L’assunzione di troppo alcol porta ad un aumento della pressione sanguigna. Ridurre il consumo di alcolici in quantità consigliate di alcol riduce il rischio di ipertensione.

Secondo l’Istituto nazionale sull’abuso di alcol e l’alcolismo, le donne non dovrebbero bere più di 3 bevande in un solo giorno o superare un totale di 7 bevande a settimana. Gli uomini non dovrebbero bere più di 4 drink al giorno e non più di 14 a settimana.

Non fumare

La nicotina nelle sigarette aumenta la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca. Inoltre, aggiunge stress al cuore e aumenta il rischio di infarto e ictus.

I fumatori con diabete hanno un rischio più elevato di complicazioni gravi, tra cui:

  • malattie cardiache o renali
  • retinopatia, una malattia dell’occhio che può portare alla cecità
  • scarso flusso sanguigno nelle gambe e nei piedi, che può portare a infezioni e persino all’amputazione
  • neuropatia periferica o dolore nervoso alle braccia e alle gambe

Le persone che fumano dovrebbero fare ogni sforzo per fermarsi.

Trattamento con farmaci

I farmaci per la pressione arteriosa sono raccomandati se la pressione del sangue rimane costantemente sopra 140/90 per le persone con diabete, nonostante i cambiamenti dello stile di vita.

La maggior parte delle persone con ipertensione dovrà continuare a prendere i farmaci per la pressione sanguigna per il resto della loro vita.

L’unica eccezione potrebbe essere per qualcuno che la pressione arteriosa è stata ben controllata per un periodo di tempo significativo a causa di importanti cambiamenti dello stile di vita, come perdere molto peso, essere costantemente attivi o dopo una significativa riduzione del consumo di alcol.

Like this post? Please share to your friends: