Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Come trattare gli spasmi esofagei

Uno spasmo esofageo è una contrazione involontaria e spesso dolorosa nell’esofago, o conduttura alimentare. Spasmi esofagei dolorosi possono disturbare la vita di una persona, ma alcuni trattamenti e rimedi possono aiutare ad alleviare i sintomi.

L’esofago è il tubo che collega la bocca e lo stomaco. Normalmente, utilizza una serie di contrazioni controllate e coordinate per trasportare il cibo dalla bocca allo stomaco.

Alcuni alimenti o condizioni sottostanti possono talvolta innescare spasmi esofagei anormali. Queste contrazioni possono durare solo pochi minuti o fino a diverse ore.

In questo articolo, esaminiamo le cause degli spasmi esofagei e come alleviare i sintomi utilizzando farmaci, rimedi naturali e cambiamenti dietetici.

Identificazione degli spasmi esofagei

spasmi esofagei causano dolore alla gola e al torace

Gli spasmi esofagei sono una condizione abbastanza rara. Si verificano principalmente negli adulti di età superiore ai 60 anni.

Esistono due tipi principali di spasmi esofagei:

  • Spasmi di schiaccianoci, che sono intensamente dolorosi ma non causano rigurgito, cioè quando l’acido dello stomaco o altre sostanze ritornano nell’esofago.
  • Spasmi esofagei diffusi, che sono meno dolorosi ma possono causare rigurgito.

Una persona con uno spasmo esofageo può manifestare i seguenti segni e sintomi:

  • un intenso dolore o sensazione di tensione al petto, che può essere scambiata per il dolore al cuore
  • sentirsi come se qualcosa fosse bloccato in gola o al torace
  • difficoltà a deglutire
  • bruciore di stomaco
  • cibo o liquido che torna in gola

Gli spasmi esofagei possono essere diagnosticati utilizzando un test speciale in cui una persona ingoia il bario per rendere visibile l’esofago in una radiografia. I medici possono anche usare la manometria, che usa un tubo sottile e specializzato per misurare le contrazioni nell’esofago.

Trattamento

Le opzioni di trattamento variano a seconda della frequenza con cui una persona ha degli spasmi esofagei e di quanto gravi siano i loro sintomi.

Un medico può raccomandare diversi approcci diversi per il trattamento degli spasmi esofagei, tra cui:

  • identificare ed evitare cibi trigger
  • fare cambiamenti nello stile di vita
  • provare i rimedi naturali
  • gestione delle condizioni mediche sottostanti
  • prendere farmaci
  • chirurgia

Discutiamo di seguito queste opzioni di trattamento.

Identificare ed evitare cibi trigger

Alcune persone con spasmi esofagei possono identificare i cibi e le bevande che scatenano i loro sintomi. Una volta che sanno quali alimenti causano gli spasmi, possono evitarli in futuro.

Tenere un diario alimentare può essere utile per sapere quali alimenti scatenano gli spasmi esofagei. Le persone dovrebbero registrare le seguenti informazioni nel loro diario alimentare:

  • il tipo di cibo o bevanda
  • se fosse caldo o freddo
  • la quantità di cibo consumato in un pasto
  • eventuali reazioni avverse, come allergie alimentari

Il cibo e le bevande comuni che scatenano gli spasmi esofagei includono:

  • vino rosso
  • cibo piccante
  • cibo che è molto caldo o freddo

Cambiamenti nello stile di vita

Un medico può raccomandare alcuni cambiamenti dello stile di vita per le persone con spasmi esofagei, tra cui:

  • perdere peso se una persona è sovrappeso o obesa
  • evitando vestiti costrittivi
  • mangiare pasti più piccoli più frequentemente
  • non mangiare troppo vicino al momento di coricarsi o prima di coricarsi
  • Smettere di fumare
  • evitando l’alcol, specialmente il vino rosso

Rimedi naturali

Alcune ricerche suggeriscono che l’uso di prodotti di menta piperita può aiutare a ridurre gli spasmi esofagei.

Una revisione del 2018 suggerisce che l’olio di menta piperita può essere efficace per il trattamento dello spasmo esofageo distale in alcune persone. L’olio di menta piperita può aiutare a rilassare i muscoli, compresi quelli nell’esofago.

Miscelare alcune gocce di estratto di menta piperita per uso alimentare in un bicchiere d’acqua e berla prima di un pasto può aiutare a prevenire gli spasmi. È importante usare l’estratto di menta piperita piuttosto che l’olio essenziale di menta piperita, poiché quest’ultimo può essere tossico.

I prodotti di liquirizia e mentolo possono anche avere un effetto rilassante sui muscoli dell’esofago.

Gestire le condizioni sottostanti

I medici possono prescrivere farmaci e tecniche per gli spasmi esofagei

In alcuni casi, condizioni sottostanti come depressione, ansia o malattia da reflusso gastroesofageo (GERD) possono causare spasmi esofagei.

Una combinazione di farmaci, terapia e tecniche di gestione dello stress può aiutare una persona a gestire la depressione o l’ansia di fondo. Un medico può anche prescrivere antidepressivi per il dolore causato da spasmi esofagei.

I medici possono prescrivere inibitori della pompa protonica o bloccanti H2 per le persone con GERD, che può anche aiutare a ridurre gli spasmi esofagei.

medicazione

Se i trattamenti tradizionali non funzionano, una persona potrebbe essere in grado di provare altre terapie che aiutano a rilassare i muscoli esofagei. Questi includono iniezioni di Botox e calcio antagonisti.

Chirurgia

La chirurgia per gli spasmi esofagei può essere utilizzata come ultima risorsa se altri rimedi non hanno funzionato. Sono disponibili due procedure:

  • Miotomia, in cui un chirurgo taglia i muscoli all’estremità inferiore dell’esofago per indebolire gli spasmi. È necessaria una maggiore ricerca a lungo termine sull’efficacia di questo intervento chirurgico.
  • Miotomia endoscopica peridentale (POEM), in cui un chirurgo guida un endoscopio con una minuscola telecamera nella gola della persona attraverso la bocca e fa un’incisione nel loro esofago per indebolire gli spasmi.

Quando cercare un medico

Ogni volta che qualcuno avverte un dolore intenso o una sensazione di spremitura nel petto, dovrebbero cercare cure mediche immediate. Mentre questi sintomi possono indicare uno spasmo esofageo, è cruciale escludere altri gravi problemi medici, tra cui attacchi di cuore.

Per diagnosticare gli spasmi esofagei, un medico chiederà a una persona i loro sintomi e farà una serie di test, tra cui:

  • un’endoscopia per guardare in basso l’esofago
  • Raggi X con bario
  • test del pH esofageo per vedere se l’acido dello stomaco sta facendo il backup nell’esofago
  • manometria esofagea, che misura le contrazioni mentre una persona beve acqua

Le cause

La depressione può causare uno spasmo esofageo

Mentre non è sempre chiaro cosa causa spasmi esofagei, alcuni fattori possono mettere i nervi nell’esofago a rischio di malfunzionamento.

Questi fattori includono:

  • ansia e depressione
  • malattia da reflusso gastrointestinale (GERD)
  • alcuni cibi e bevande
  • alcuni trattamenti contro il cancro, tra cui interventi chirurgici sul collo o radiazioni sul torace

I fattori di rischio che possono aumentare la probabilità di uno spasmo esofageo includono:

  • una storia di GERD
  • consumare cibi o bevande molto caldi o molto freddi
  • bere vino rosso
  • avendo la pressione alta

prospettiva

Gli spasmi esofagei sono dolorosi ma non altrimenti dannosi. I trattamenti sono disponibili per aiutare una persona con spasmi esofagei a gestire e prevenire i loro sintomi.

Evitare i trigger e fare cambiamenti nello stile di vita sono spesso il modo consigliato per trattare e prevenire gli spasmi esofagei.

È anche essenziale che qualcuno con questa condizione tratti qualsiasi condizione soggiacente, come depressione, ansia o GERD.

Like this post? Please share to your friends: