Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Come tratti l’eritema nodoso?

L’eritema nodoso è una condizione che causa dolorosi urti rossi sotto la pelle sugli stinchi di una persona. A volte i dossi colpiscono anche caviglie, ginocchia, cosce e avambracci.

La condizione è una delle forme più comuni di un problema infiammatorio raro chiamato panniculite che colpisce il grasso sottocutaneo sotto la pelle.

La maggior parte dei casi di eritema nodoso (EN) si verifica in persone di età compresa tra i 20 ei 45 anni. Le donne hanno una probabilità cinque volte maggiore rispetto agli uomini di sviluppare EN.

La condizione è generalmente relativamente innocua, ma può essere un segno di un’infezione sottostante, altre condizioni infiammatorie o una risposta anormale ad un allergene o un farmaco.

Cause dell’eritema nodoso

Eritema nodoso sugli stinchi

Fino al 55 percento dei casi EN sono idiopatici, ovvero non hanno una causa nota.

In alcuni casi, EN è il risultato di una risposta immunitaria anormale, il più delle volte innescata da infezioni, farmaci o condizioni che causano l’infiammazione cronica.

I ricercatori non sono del tutto sicuri di come si sviluppa EN. Una teoria è che potrebbe essere causata dall’accumulo di complessi immunitari in minuscoli vasi sanguigni e connessioni nel grasso sottocutaneo. Questi accumuli portano all’infiammazione.

Circa l’1,2% delle persone con lebbra sviluppa un tipo di EN chiamato eritema nodoso leproso o reazione di tipo 2 lepra.

Le possibili cause di EN includono:

  • infezioni, come o mal di gola
  • infezioni batteriche, come o tubercolosi
  • infezione virale
  • infezioni fungine profonde
  • sarcoidosi
  • cancro
  • antibiotici
  • contraccettivi orali
  • gravidanza
  • condizioni che causano l’infiammazione cronica, come la malattia infiammatoria intestinale (IBS), la colite ulcerosa (UC) e il morbo di Crohn
  • sulfonamidi, salicilati e altri farmaci antiinfiammatori non steroidei (FANS)
  • bromuri e ioduri
  • genetica

Sintomi

EN può svilupparsi improvvisamente senza alcun segnale di avvertimento. Alcune persone manifestano sintomi non specifici prima che si sviluppino lesioni EN.

Molti dei primi segni di EN, specialmente il dolore alle articolazioni, continuano una volta che le piaghe si sono sviluppate e possono durare per settimane o mesi dopo che sono scomparse.

I primi segni e sintomi comuni di EN includono:

  • febbre
  • esaurimento inspiegabile
  • infezioni ai polmoni, alla gola o al naso
  • dolore e debolezza articolare e muscolare
  • articolazioni gonfie, spesso caviglie e ginocchia
  • congiuntivite
  • tosse
  • perdita di peso

I sintomi variano tra individui, ma una volta che le lesioni EN si sono sviluppate, hanno normalmente alcune caratteristiche comuni.

La maggior parte delle piaghe EN sono di solito:

  • molto doloroso
  • caldo al tatto
  • rosso vivo per una settimana a 10 giorni poi svanire in viola o blu
  • su entrambi i lati del corpo allo stesso modo
  • sulla parte anteriore degli stinchi, ma anche a volte le caviglie, le ginocchia, le cosce e gli avambracci
  • leggermente sollevato
  • di forma arrotondata
  • non ulcerare, o non causare rotture o strappi sulla superficie della pelle
  • di dimensioni variabili da un’uva a un pompelmo, ma per lo più tra 1 centimetro (cm) e 5 cm
  • variando in numero, da 2 a più di 50
  • aspetto lucido

Raramente, le macchie possono legarsi insieme per formare un anello a forma di mezzaluna che si diffonde per alcuni giorni prima di sbiadire.

Trattamento

 Image credit: James Heilman, MD, 2012 </ br>“></p> <p align=Con un adeguato riposo, la maggior parte dei casi di EN si risolve da sola entro 1 o 2 mesi, con nuove piaghe che continuano a svilupparsi o diffondersi nelle prime settimane.

Tuttavia, alcune persone sperimentano sintomi EN per 6 mesi o più. Questo è più probabile se è causato da una condizione medica sottostante o da un’infezione non trattata. L’EN cronica o a lungo termine causa anche dolori articolari.

Di solito i medici diagnosticano la EN prendendo una biopsia, o un campione di tessuto piccolo, dalle piaghe.

Il trattamento consigliato per ogni caso di EN dipende dalla causa. Anche le infezioni o le condizioni mediche sottostanti richiedono un trattamento.

Le forme comuni di trattamento per la EN comprendono:

  • riposo a letto, soprattutto se il gonfiore e il dolore sono gravi
  • cambiare i farmaci che causano la EN, ma solo a discrezione del medico
  • applicare il ghiaccio avvolto in un asciugamano sulla zona interessata per 15 o 20 minuti alla volta, più volte al giorno
  • elevando l’area interessata usando un sostegno, come un cuscino
  • dolore da banco e farmaci anti-infiammatori
  • calze a compressione leggera o bende e bendaggi di supporto
  • tetraciclina orale
  • ioduro di potassio, spesso da 400 a 900 microgrammi (mcg) al giorno per 1 mese quando iniziano i sintomi
  • corticosteroidi sistemici, spesso prednisone
  • creme steroidee

Eritema nodoso durante la gravidanza

Anche i cambiamenti ormonali causano EN. Circa dal 2 al 5 percento dei casi sono legati alla gravidanza.

IT che si sviluppa durante la gravidanza di solito cancella dopo il parto, ma può tornare se la donna rimane di nuovo incinta.

Alcune persone che assumono contraccettivi orali o farmaci per il controllo dell’ormone sviluppano EN, di solito entro i primi mesi sul farmaco.

prospettiva

Nonostante i suoi sintomi scomodi, EN è solitamente innocuo. A volte può essere un segno di infezione o condizione medica che richiede un trattamento, quindi dovrebbe essere sempre visto da un medico.

I casi di EN solitamente si risolvono con il riposo adeguato e le cure di base entro pochi mesi. Ma per alcune persone, la EN può diventare cronica e causare dolori articolari e piaghe per 6 mesi a 2 anni.

Se si presentano segni o sintomi di EN, una persona dovrebbe rivolgersi al medico per escludere il rischio di condizioni di base più gravi. Le persone dovrebbero anche parlare con un medico se la loro EN non chiarisce con il riposo e l’assistenza domiciliare.

Like this post? Please share to your friends: