Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Cos’è il congelamento?

Frostbite è un tipo di lesione da freddo in cui il freddo estremo danneggia la pelle e i tessuti sottostanti.

Il freddo estremo può causare una serie di lesioni e condizioni, tra cui gelo, geloni, congelamento, ipotermia e piede di trincea. Frostnip è le prime fasi del congelamento.

Cos’è il congelamento?

Quando fa molto freddo, o se una persona è esposta al freddo per un lungo periodo, il flusso di sangue verso alcune parti del corpo, ad esempio le dita e le mani, può scendere a livelli pericolosamente bassi. Quando non c’è abbastanza sangue ricco di ossigeno nelle aree colpite, questo può portare alla morte delle cellule dei tessuti.

[ipotermia]

Al punto di congelamento, 0 gradi Celsius o 32 gradi Fahrenheit, il dolore associato al gelo può verificarsi dopo diversi secondi. Le condizioni di bagnato possono peggiorare le cose.

Se le temperature scendono al punto di congelamento, i vasi sanguigni che si trovano vicino alla superficie di qualsiasi pelle esposta iniziano a restringersi oa restringersi. Questo perché stanno cercando di mantenere caldo il nucleo o il centro del corpo.

Quando la circolazione diminuisce, possono apparire piccoli coaguli di sangue. I tessuti e i liquidi nella parte interessata possono congelarsi e questo può causare la morte dei tessuti molli. La cancrena può risultare e l’amputazione può essere necessaria. Il danno da congelamento può essere serio e duraturo.

Qualsiasi parte del corpo può essere colpita dal congelamento, ma di solito si verifica su mani, orecchie, piedi, naso e labbra.

Quali sono i sintomi del congelamento?

Come le ustioni, il congelamento può essere categorizzato in gradi, a seconda di quanto sia grave.

Il congelamento di primo grado, o congelamento, interessa solo la superficie della pelle.

I primi sintomi sono dolore e prurito. La pelle sviluppa quindi macchie bianche o gialle e può diventare insensibile. Generalmente, Frostnip non causa danni permanenti perché è interessata solo la superficie superiore della pelle, ma le aree interessate possono essere insensibili al caldo e al freddo per un po ‘.

Il congelamento di secondo grado può causare il congelamento della pelle e l’indurimento, ma non influisce sui tessuti profondi.

Dopo 2 giorni, possono comparire vesciche di colore viola nelle aree che sono state congelate. Queste bolle possono diventare nere e indurire. Possono essere necessarie da 3 a 4 settimane per la guarigione delle lesioni.

Se ci sono danni ai nervi, ci saranno intorpidimento, dolore e persino perdita totale del sentimento. Il diminuito senso di calore e freddo può essere permanente.

Il congelamento di terzo e quarto grado avviene quando penetra più in profondità, provocando lesioni profonde ai tessuti.

Muscoli, vasi sanguigni, nervi e tendini si congelano. La pelle è liscia e coriacea. Il paziente può perdere l’uso di un’estremità, ad esempio un piede o una mano. In alcuni casi, questo è permanente.

Complicazioni di congelamento

In casi estremi, potrebbe verificarsi cancrena e potrebbe essere necessario amputare le aree interessate, come le dita delle mani o dei piedi. Se il dito o l’altra parte non viene amputata e non viene trattata, ciò può portare a malattie all’interno del corpo e persino a minacciare la vita di una persona.

Frostbite può portare a malattie sistemiche, come la coagulazione intravascolare disseminata (DIC), in cui si formano piccoli coaguli di sangue nei vasi sanguigni. Possono anche verificarsi collasso cardiovascolare e sepsi. Tutte queste condizioni possono essere fatali.

Qual è il trattamento per il congelamento?

Il trattamento si concentra sul riscaldamento o sullo scongelamento dell’area interessata. Tuttavia, sfregare o massaggiare un’area per riscaldare il tessuto molle che è stato danneggiato dal congelamento di terzo e quarto grado può a volte portare a maggiori danni ai tessuti.

La persona interessata dovrebbe spostarsi immediatamente dal luogo freddo a quello caldo. Devono rimuovere tutti i vestiti bagnati e sostituirli con quelli asciutti. Coprire il paziente con coperte aiuterà a mantenerli caldi e assicurarsi che le parti congelate siano protette.

Il riscaldamento dovrebbe essere graduale. Il paziente può mettere le parti interessate in acqua tiepida fino al normale ritorno di colore. Le parti interessate possono diventare rosse e gonfiarsi quando la circolazione ritorna. Quando il colore ritorna, le aree interessate possono essere rimosse dall’acqua calda.

Il calore diretto, come un incendio, dovrebbe essere evitato. Le aree congelate potrebbero non essere in grado di rilevare temperature elevate e il paziente potrebbe bruciarsi senza rendersene conto.

Dopo aver rimosso le aree dall’acqua calda, devono essere asciugate delicatamente. Una medicazione sterile può essere applicata su di essi per proteggerli. Se c’è qualche infezione nella pelle o vesciche, il medico può prescrivere un antibiotico.

Chi è a rischio di congelamento?

Le persone che trascorrono molto tempo all’aperto al freddo sono a rischio di congelamento e altre lesioni da freddo. I bambini piccoli, gli anziani e coloro che sono senzatetto sono particolarmente sensibili.

[mal d'altitudine]

I fattori che aumentano la possibilità di congelamento includono:

  • Condizioni mediche come esaurimento, disidratazione, problemi circolatori, diabete, fame e malnutrizione
  • Malattia mentale, panico o paura, perché possono influenzare il modo in cui la persona risponde al freddo
  • Sigarette, alcol o droghe
  • Alcuni farmaci, ad esempio, beta-bloccanti
  • Lesione a freddo precedente o congelamento
  • Età, perché i neonati e gli anziani potrebbero avere più difficoltà a trattenere il calore corporeo
  • Indossare abiti o calzature costrittivi
  • Essere fuori in tempo umido e ventoso
  • Trascorrere del tempo in alta quota, a causa delle basse temperature e dei bassi livelli di ossigeno.

Le persone con una condizione che colpisce i vasi sanguigni e la circolazione dovrebbero essere particolarmente attenti a proteggersi dal congelamento. Alcuni farmaci, come i beta-bloccanti possono aumentare il rischio di congelamento e di avere sintomi gravi.

Come possono le persone prevenire il congelamento?

Chiunque abbia intenzione di trascorrere molto tempo fuori al freddo avrà bisogno di vestiti appropriati, caldi e impermeabili.Coloro che praticano o praticano sport all’aperto durante il rigido clima invernale devono prepararsi bene per evitare il congelamento e altre lesioni da freddo.

Se non è possibile evitare di passare il tempo al di fuori in condizioni di freddo estremo, le seguenti misure possono aiutare a ridurre il rischio:

  • Indossare indumenti adeguati, preferibilmente a strati, in quanto ciò intrappola l’aria calda all’interno
  • Utilizzando uno strato esterno impermeabile
  • Usare l’ossigeno ad altitudini di circa 10.000 piedi o oltre, per aumentare la perfusione o il flusso sanguigno
  • Essere consapevoli dei sintomi, come arrossamento, formicolio, intorpidimento, spilli e aghi e dolore.

Se una persona inizia a mostrare sintomi di congelamento, dovrebbe rivolgersi al medico.

Like this post? Please share to your friends: