Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Cos’è il disturbo dell’eccitazione genitale persistente (PGAD)?

Il disturbo dell’eccitazione genitale persistente (PGAD) è caratterizzato da un’eccitazione genitale inesorabile, spontanea e incontenibile, soprattutto nelle femmine.

Una donna con PGAD può sperimentare orgasmi spontanei che non risolvono l’eccitazione. L’eccitazione della persona non è legata al desiderio sessuale.

PGAD può portare a dolore fisico, stress e difficoltà psicologiche in corso a causa dell’incapacità di svolgere le attività quotidiane. La condizione può colpire le donne di tutte le età.

Gli esperti non hanno confermato clinicamente l’incidenza di PGAD, poiché molte persone con questa condizione si sentono troppo imbarazzate o si vergognano di cercare aiuto medico.

Sintomi

[Disturbo dell'eccitazione genitale persistente doloroso]

Il sintomo principale di PGAD è una serie di sensazioni continue e scomode all’interno e attorno ai tessuti genitali, tra cui il clitoride, le labbra, la vagina, il perineo e l’ano.

Le sensazioni provate sono note come disestesie.

Possono includere:

  • umidità
  • pizzicore
  • pressione
  • ardente
  • calpestio
  • formicolio

Questi possono portare la persona con PGAD a sentirsi costantemente come se stessero per sperimentare l’orgasmo, o potrebbero sperimentare ondate di orgasmi spontanei.

Tuttavia, questi sintomi si verificano in assenza di desiderio sessuale.

Climaxing può alleviare temporaneamente i sintomi, ma possono tornare improvvisamente entro poche ore. Episodi di eccitazione intensa possono verificarsi più volte al giorno per settimane, mesi o anche anni.

La condizione può portare a sintomi psicologici a causa del persistente disagio e dell’impatto sulla vita di tutti i giorni.

Questi possono includere:

  • ansia
  • attacchi di panico
  • depressione
  • angoscia
  • frustrazione
  • colpa
  • insonnia

Le persone con disturbo dell’eccitazione genitale cronica, o incurabile, persistente possono alla fine perdere la loro nozione di piacere sessuale, perché l’orgasmo viene associato con sollievo dal dolore piuttosto che un’esperienza piacevole.

Priapismo, PSAS e PGAD: qual è la differenza?

Alcuni medici classificano il priapismo negli uomini come un tipo di disturbo dell’eccitazione genitale persistente. Il priapismo è una erezione del pene persistente e inesorabile senza desiderio sessuale.

PGAD non è associato con ipersessualità o un elevato bisogno di gratificazione sessuale, altrimenti noto come satiriasi nei maschi o ninfomania nelle femmine.

La condizione era precedentemente nota come sindrome persistente di eccitazione sessuale (PSAS), ma il nome è stato cambiato in PGAD poiché il PSAS suggerisce un desiderio sessuale attivo.

Le cause

Stimolazione sessuale, masturbazione, ansia e stress possono scatenare la PGAD. Alcune persone trovano che andare in bagno ha come conseguenza un’eccitazione così grave da risultare doloroso.

[Disturbo dell'eccitazione genitale persistente psicologico]

Tuttavia, la persona con PGAD non può in genere identificare i trigger per evitarli e le cause della condizione in corso sono in gran parte sconosciute.

In alcune donne, lo stress provoca l’insorgenza del disturbo. Una volta alleviato lo stress, la condizione tende a calmarsi. Alcuni, quindi, pensano che PGAD possa essere di natura psicologica.

Tuttavia, questo non è il caso in ogni presentazione di PGAD. La ricerca ha implicato un legame tra PGAD e le vene, gli ormoni, il sistema nervoso e l’equilibrio chimico dopo l’uso di alcuni tipi di farmaci.

La ricerca ha dimostrato che le cisti di Tarlov possono anche causare la condizione. Le cisti di Tarlov sono sacche piene di liquido spinale che appaiono sulla radice del nervo sacrale. I nervi sacrali nella parte inferiore della colonna vertebrale ricevono segnali elettrici dal cervello e trasmettono queste istruzioni alla vescica, al colon e ai genitali.

In uno studio del 2012, i risultati della risonanza magnetica hanno mostrato che il 66,7% delle donne che manifestano sintomi di PGAD hanno anche una cisti di Tarlov. Questo non tiene conto di ogni caso ma, in alcuni casi, PGAD può essere considerato una reazione a una cisti di Tarlov.

Parestesia si riferisce a una sensazione di bruciore, prurito, formicolio o gattonare.

I ricercatori hanno anche dimostrato che PGAD è un sintomo secondario di:

  • sindrome di Tourette
  • trauma al sistema nervoso centrale (SNC)
  • epilessia
  • effetti post-chirurgici dell’intervento per le vene malformate o nella parte bassa della schiena

Gli studi hanno anche studiato se PGAD è causato da cambiamenti negli ormoni o farmaci.

Gli antidepressivi come il trazodone sono stati collegati all’infiammazione dei sintomi, così come l’improvvisa sospensione dagli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) usati per curare la depressione.

Tuttavia, in molti casi, la causa è sconosciuta. Ciò crea difficoltà nella diagnosi e nel trattamento del disturbo.

Diagnosi

[Disturbo dell'eccitazione genitale persistente sconosciuto]

Fino agli anni recenti non era possibile diagnosticare formalmente la PGAD.

La letteratura medica ha solo recentemente classificato la PGAD come una sindrome distinta. Il Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali IV (DSM-IV) non ha riconosciuto la PGAD come condizione medica diagnosticabile.

Tuttavia, è stato aggiunto a DSM-V, in modo che ora possa essere diagnosticato formalmente PGAD.

La prof.ssa Sandra R. Leiblum, professore di Psichiatria Clinica presso la Scuola di Medicina dell’Università di Medicina e Odontoiatria dell’Università di Medicina e Odontoiatria, ha documentato per prima la malattia nel 2001. Elencò 5 criteri per un’accurata diagnosi di PGAD.

I 5 criteri sono:

  • eccitazione involontaria dei genitali e del clitoride che continua per un lungo periodo di ore, giorni o mesi
  • nessuna causa per l’eccitazione genitale persistente può essere identificata
  • l’eccitazione genitale non è associata a sentimenti di desiderio sessuale
  • le persistenti sensazioni di eccitazione genitale si sentono invadenti e indesiderate
  • dopo uno o più orgasmi, l’eccitazione genitale fisica non scompare

Sono considerati gli unici criteri validi fino ad oggi stabiliti per una diagnosi PGAD.

Trattamento

Il trattamento della PGAD di solito si concentra sulla gestione dei sintomi, a causa delle cause spesso non chiare della condizione.

[Disturbo di eccitazione genitale persistente ECT]

La terapia psicologica come la Cognitive Behavioral Therapy (CBT) può aiutare le donne a identificare i loro trigger e può anche fornire alcuni meccanismi di coping e tecniche di distrazione per gestire i sintomi fisici del PGAD.

La CBT può anche aiutare a gestire lo stress, l’ansia e la depressione che spesso accompagnano e peggiorano questa condizione. Nei casi più gravi, anche la terapia elettroconvulsiva (ECT) ha avuto un impatto positivo.

Una persona con PGAD può gestire fisicamente il dolore e il disagio applicando ghiaccio alla zona pelvica o facendo un bagno di ghiaccio. È anche disponibile una varietà di antidolorifici topici. Le applicazioni topiche possono essere applicate sulla pelle per aiutare il sollievo dei sintomi.

In ECT, piccole cariche elettriche sono passate attraverso il cervello di un paziente sedato. Questi innescano rapidi cambiamenti nella chimica del cervello per trattare un sintomo psicologico.

Farmaci prescritti o cambiamenti nei farmaci possono aiutare a gestire la condizione.

È stato dimostrato che il cambiamento dei farmaci attuali rimuovendo farmaci con estrogeni a base di erbe o aggravanti noti di PGAD migliora i sintomi.

Gli antidepressivi e i farmaci antiepilettici sono stati dimostrati particolarmente efficaci e farmaci che aumentano il livello di prolattina, o ormone stimolante il latte, nel sangue.

Nei casi correlati al nervo, come una cisti di Tarlov, il medico curante può suggerire un intervento chirurgico come liberare il nervo dall’intrappolamento.

prospettiva

A causa delle cause sconosciute di PGAD, la prevenzione dell’inizio della malattia può spesso essere difficile.

Se si sospetta, è fondamentale che le donne con PGAD non si sentano emarginate o imbarazzate e richiedano assistenza medica.

PGAD non è ancora curabile. Tuttavia, i suoi sintomi possono essere gestiti su base continuativa per migliorare la qualità della vita delle persone con questa condizione e per ridurre il danno psicologico di PGAD.

Like this post? Please share to your friends: