Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Cos’è l’edema polmonare?

L’edema polmonare si verifica quando il liquido si accumula nelle sacche d’aria dei polmoni – gli alveoli – rendendo difficile respirare. Ciò interferisce con lo scambio di gas e può causare insufficienza respiratoria.

L’edema polmonare può essere acuto (insorgenza improvvisa) o cronica (che si verifica più lentamente nel tempo). Se è acuta, viene classificata come un’emergenza medica che richiede attenzione immediata.

La causa più comune di edema polmonare è l’insufficienza cardiaca congestizia, in cui il cuore non riesce a tenere il passo con le esigenze del corpo.

Il trattamento dell’edema polmonare di solito si concentra sul miglioramento della funzione respiratoria e sulla gestione della causa del problema. In genere include la fornitura di ossigeno e farmaci aggiuntivi per il trattamento delle condizioni sottostanti.

Dati rapidi sull’edema polmonare

  • L’edema polmonare è una condizione che comporta accumulo di liquidi nei polmoni.
  • L’edema polmonare ad esordio improvviso (acuto) è un’emergenza medica.
  • I sintomi includono mancanza di respiro, tosse, diminuzione della tolleranza all’esercizio o dolore al petto.

Trattamento

[Illustrazione di polmoni]

Per aumentare i livelli di ossigeno nel sangue del paziente, l’ossigeno viene somministrato sia attraverso una maschera facciale o punte – piccoli tubi di plastica nel naso. Un tubo di respirazione può essere posizionato nella trachea se è necessario un ventilatore o un respiratore.

Se i test mostrano che l’edema polmonare è causato da un problema nel sistema circolatorio, il paziente sarà trattato con farmaci per via endovenosa per aiutare a rimuovere il volume del fluido e controllare la pressione sanguigna.

Le cause

Durante la normale respirazione, le piccole sacche d’aria nei polmoni – gli alveoli – si riempiono d’aria. L’ossigeno viene assorbito e l’anidride carbonica viene espulsa. L’edema polmonare si verifica quando gli alveoli sono inondati.

Quando gli alveoli sono inondati, si verificano due problemi:

  1. Il flusso sanguigno non può ottenere abbastanza ossigeno.
  2. Il corpo non è in grado di liberarsi del biossido di carbonio in modo appropriato.

Le cause comuni includono:

  • polmonite
  • sepsi (infezione del sangue)
  • esposizione ad alcuni prodotti chimici
  • insufficienza d’organo che causa accumulo di liquidi – insufficienza cardiaca congestizia, insufficienza renale o cirrosi epatica
  • quasi annegamento
  • infiammazione
  • trauma
  • reazione a determinati farmaci
  • overdose di droga

Oltre alle lesioni dirette ai polmoni, come nell’ARDS, altre cause includono:

  • lesioni cerebrali come emorragia cerebrale, ictus, trauma cranico, chirurgia cerebrale, tumore o convulsioni
  • alta altitudine
  • trasfusione di sangue

Edema polmonare cardiogenico

L’edema polmonare dovuto a un problema diretto con il cuore è chiamato cardiogeno.

L’insufficienza cardiaca congestizia è una causa comune di edema polmonare cardiogeno; in questa condizione, il ventricolo sinistro non riesce a pompare abbastanza sangue per soddisfare i bisogni del corpo.

Ciò provoca un accumulo di pressione in altre parti del sistema circolatorio, forzando il fluido nelle sacche d’aria dei polmoni e in altre parti del corpo.

Altri problemi cardiaci che possono portare a edema polmonare includono:

  • Sovraccarico di liquidi – questo può derivare da insufficienza renale o fluidi per via endovenosa.
  • Emergenza ipertensiva – un grave aumento della pressione sanguigna che mette a dura prova il cuore.
  • Effusione pericardica con tamponamento – un accumulo di liquido attorno al sacco che copre il cuore. Questo può ridurre la capacità del cuore di pompare.
  • Aritmie gravi: possono essere tachicardia (battito cardiaco accelerato) o bradicardia (battito cardiaco lento). Entrambi possono causare una cattiva funzione cardiaca.
  • Grave infarto – questo può danneggiare i muscoli del cuore, rendendo difficile il pompaggio.
  • Valvola cardiaca anormale – può influire sul flusso di sangue fuori dal cuore.

Le cause di edema polmonare che non sono dovute a una scarsa funzione cardiaca sono chiamate non cardiogenici; sono tipicamente causati da ARDS (sindrome da distress respiratorio acuto). Questa è una grave infiammazione dei polmoni che porta a edema polmonare e significative difficoltà respiratorie.

Sintomi

L’edema polmonare acuto causa notevoli difficoltà respiratorie e può comparire senza preavviso. Questa è un’emergenza e richiede cure mediche immediate. Senza un adeguato trattamento e supporto, può essere fatale.

Insieme alle difficoltà respiratorie, altri segni e sintomi di edema polmonare acuto possono includere:

  • tosse, spesso con un espettorato rosa spumoso
  • sudorazione eccessiva
  • ansia e irrequietezza
  • sentimenti di soffocamento
  • pelle pallida
  • dispnea
  • ritmo cardiaco rapido o irregolare (palpitazioni)
  • dolore al petto

Se l’edema polmonare è cronico, i sintomi sono normalmente meno gravi fino a quando il sistema del corpo non può più compensare. I sintomi tipici includono:

  • difficoltà a respirare quando si trova in posizione piana (ortopnea)
  • gonfiore (edema) di piedi o gambe
  • aumento di peso rapido dovuto all’accumulo di liquido in eccesso
  • dispnea parossistica notturna – episodi di grave dispnea improvvisa durante la notte
  • fatica
  • aumento della dispnea con l’attività fisica

Edema polmonare o versamento plurale

L’edema polmonare si verifica quando il liquido si raccoglie all’interno dei polmoni, negli alveoli, rendendo difficile la respirazione. L’effusione plurale coinvolge anche il liquido nella zona del polmone, ed è talvolta chiamato “acqua sui polmoni”.

Tuttavia, nel versamento pleurico, il liquido dell’acqua si raccoglie negli strati della pleura che si trovano all’esterno dei polmoni. Può derivare da insufficienza cardiaca, cirrosi o embolia polmonare. Può anche verificarsi dopo un intervento chirurgico al cuore.

Edema polmonare o polmonite

L’edema polmonare può sovrapporsi a polmonite, ma è una condizione diversa. La polmonite è un’infezione che si verifica spesso come complicazione di un’infezione respiratoria, come l’influenza.

Può essere difficile distinguere tra i due. Se l’individuo o un membro della famiglia possono fornire una storia medica dettagliata, ciò renderà più facile per un medico fare la diagnosi corretta e fornire il trattamento giusto.

Diagnosi

[La radiografia del torace viene ispezionata]

Il paziente sarà sottoposto prima a un esame fisico.Il medico userà uno stetoscopio per ascoltare i polmoni per i crepitii e la respirazione rapida, e il cuore per i ritmi anormali.

Verranno effettuati esami del sangue per determinare i livelli di ossigeno nel sangue; il medico ordinerà spesso altre analisi del sangue, tra cui:

  • livelli di elettroliti
  • funzione renale
  • funzione epatica
  • emocromo e marcatori del sangue di insufficienza cardiaca

Un ecografia del cuore, un ecocardiogramma e un elettrocardiogramma (ECG) possono aiutare a determinare le condizioni del cuore.

Una radiografia del torace può essere usata per vedere se c’è del liquido dentro o intorno ai polmoni e per controllare la dimensione del cuore. Può anche essere ordinata una scansione TC del torace.

Prevenzione

I pazienti con un aumentato rischio di sviluppare edema polmonare devono seguire il consiglio del loro medico per tenere sotto controllo le loro condizioni.

Se l’insufficienza cardiaca congestizia è il problema, seguire una dieta sana e ben bilanciata e mantenere un peso corporeo sano può aiutare a ridurre il rischio di futuri episodi di edema polmonare.

L’esercizio fisico regolare migliora anche la salute del cuore così come:

  • Ridurre l’assunzione di sale – l’eccesso di sale può portare alla ritenzione idrica. Questo aumenta il lavoro che il cuore deve fare.
  • Abbassando i livelli di colesterolo – il colesterolo alto può portare a depositi di grasso nelle arterie, che a loro volta aumentano il rischio di infarto e ictus e quindi di edema polmonare.
  • Smettere di fumare: il tabacco aumenta il rischio di numerose malattie, tra cui malattie cardiache, polmonari e problemi circolatori.

L’edema polmonare indotto dall’altitudine può essere ridotto al minimo facendo una risalita graduale, assumendo farmaci prima di viaggiare ed evitando uno sforzo eccessivo mentre si procede verso altitudini più elevate.

Like this post? Please share to your friends: