Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Cos’è l’intolleranza al glutine?

L’intolleranza al glutine è una malattia legata al grano. I sintomi, tra cui dolori alla pancia e gonfiore, si verificano dopo aver mangiato cibi che contengono glutine, come frumento, orzo e segale.

I ricercatori chiamano spesso intolleranza al glutine per la sensibilità al glutine non celiaco perché, sebbene la malattia celiaca abbia sintomi simili, sono condizioni separate.

Nella celiachia, il sistema immunitario attacca i suoi stessi tessuti, innescati dal glutine nella dieta. Succede solo nelle persone che hanno una vulnerabilità genetica. Gli scienziati hanno identificato alcuni geni che potrebbero essere alla base della malattia celiaca. Tuttavia, l’intolleranza al glutine è meno conosciuta e gli scienziati non sono sicuri del perché si verifichi.

Fatti veloci sull’intolleranza al glutine

Ecco alcuni punti chiave sull’intolleranza al glutine. Maggiori dettagli e informazioni di supporto sono nell’articolo principale.

  • L’intolleranza al glutine è una malattia legata al grano.
  • I sintomi includono gonfiore e dolore alla pancia.
  • I test diagnostici escluderanno la celiachia, mentre i trattamenti si concentreranno sugli aggiustamenti dietetici.

Sintomi di intolleranza al glutine

[assortimento di pane]

I sintomi di intolleranza al glutine si verificano dopo che l’individuo ha consumato grano. La seguente lista di controllo dà alcuni segni a cui prestare attenzione:

  • gonfiore
  • mal di pancia
  • diarrea
  • nausea
  • sensazione di malessere, compresa la stanchezza

I seguenti sono sintomi meno comuni di intolleranza al glutine:

  • mal di stomaco (più specifico del dolore della pancia)
  • ansia
  • mal di testa
  • confusione
  • intorpidimento
  • dolore articolare o muscolare

È importante consultare un medico per questi sintomi per escludere altre cause. I sintomi dell’intestino possono essere vaghi e molte condizioni che colpiscono l’intestino hanno sintomi sovrapposti.

Diagnosticare i problemi del glutine richiede che l’individuo continui a mangiare glutine. La diagnosi non può essere effettuata se il paziente decide di interrompere il consumo di glutine prima di consultare un medico.

Il dolore severo della pancia non è un sintomo di intolleranza al glutine. Il dolore severo richiede cure mediche immediate.

Cos’è il glutine?

Il glutine è il nome per le proteine ​​che conferiscono al grano le sue qualità di cottura uniche. Determina la capacità della pasta di grano di assorbire acqua, aderire e rimanere vischiosa ed elastica.

Il grano è il principale alimento per il glutine, ma molti altri contengono anche queste proteine, tra cui:

  • altri grani legati all’erba
  • orzo
  • segale

Il glutine si trova in cibi cotti come:

  • pane
  • biscotti tipo cracker
  • pasta
  • condimenti
  • spezie

Mentre il glutine è noto per essere dietro la malattia celiaca, c’è un dibattito sul fatto che sia la causa dell’intolleranza al glutine. Gli scienziati si chiedono se qualcos’altro, a parte il glutine nel grano, causa i sintomi.

C’è persino un dibattito sul fatto che la “sensibilità al glutine non celiaca” debba essere rinominata “sensibilità del grano non celiaco”.

Cosa scatena i sintomi di intolleranza al glutine?

Gli scienziati hanno una buona comprensione del perché i sintomi compaiono in persone che hanno una malattia celiaca o allergie al grano. Tuttavia, perché le persone con intolleranza al glutine hanno sintomi non è ancora chiaro.

Intolleranza al glutine contro allergia al grano

[campo di grano]

Una differenza importante tra l’intolleranza al glutine e l’allergia al grano è che i sintomi dell’intolleranza al glutine non sono pericolosi, mentre un’allergia al grano può potenzialmente essere pericolosa per la vita.

I sintomi dell’allergia al grano includono:

  • nausea e vomito
  • diarrea
  • gonfiore
  • irritazione alla bocca o alla gola
  • eruzione cutanea, orticaria
  • naso chiuso
  • occhi irritati
  • difficoltà a respirare – le persone che lo fanno dovrebbero chiamare immediatamente un’ambulanza

È importante ricevere urgentemente un consiglio medico per una sospetta allergia al grano poiché gravi reazioni allergiche possono rapidamente minacciare la vita.

Diagnosi di intolleranza al glutine

[pane senza glutine]

I medici diagnosticano l’intolleranza al glutine escludendo per primi malattie più gravi.

La diagnosi inizia con un’indagine sui sintomi e segni. I medici fanno una cronologia dei sintomi dell’intestino che potrebbe segnalare l’intolleranza al glutine.

I medici chiederanno anche eventuali segni e sintomi più ampi. Questo per aiutare a escludere altri potenziali problemi, come la celiachia.

Test medici per celiachia da:

  • Test del sangue per determinati anticorpi – se non ci sono anticorpi, è improbabile che il problema sia la celiachia.
  • Fare una biopsia – questo comporta prendere un piccolo campione del rivestimento dell’intestino. L’analisi di laboratorio del campione di biopsia cerca danni al rivestimento dell’intestino. Se c’è un danno, è più probabile che sia una malattia celiaca.

I test diagnostici vengono sempre eseguiti mentre la persona continua a mangiare glutine nella sua dieta; altrimenti, nessuna reazione può essere trovata.

Quando i sintomi coincidono e sono stati esclusi altri problemi, viene diagnosticata l’intolleranza al glutine.

Vivere con l’intolleranza al glutine

Vivere con l’intolleranza al glutine significa seguire una dieta priva di glutine. Questo può essere difficile perché molti alimenti sono basati sul grano.

Oggi i prodotti alimentari nei negozi di alimentari sono chiaramente etichettati per il contenuto di grano e glutine, il che rende più facile evitare il glutine rispetto a dieci anni fa. Nutrizionisti e dietologi possono anche aiutare a pianificare le diete.

I cibi comuni che contengono grano e glutine includono:

  • pane
  • pasta
  • biscotti a base di grano come cracker
  • alcuni condimenti e spezie

Può anche aiutare le persone a gestire la condizione tenendo un diario che elenca gli alimenti mangiati e tutti i sintomi che si verificano.

Like this post? Please share to your friends: