Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Cos’è la cardiomiopatia di Takotsubo?

La cardiomiopatia di Takotsubo, nota anche come cardiomiopatia da stress, ballooning apicale o sindrome da cuore infranto, è una condizione cardiaca temporanea.

Ha gli stessi sintomi di un attacco di cuore ma non è causato da alcuna malattia cardiovascolare di base.

I sintomi includono dolore al petto, difficoltà di respirazione e improvvisa perdita di coscienza.

La cardiomiopatia di Takotsubo colpisce più spesso le donne di età compresa tra 61 e 76 anni. La condizione si verifica comunemente subito dopo aver vissuto uno stress emotivo o fisico estremo.

La ricerca suggerisce che l’improvviso rilascio di ormoni dello stress temporaneamente “stordisce” e indebolisce il cuore. Questo stordimento porta a una circolazione insufficiente di sangue in tutto il corpo.

Alla fine di alcune sezioni vedrai anche delle introduzioni agli sviluppi recenti che sono stati trattati dalle notizie. Controlla anche i collegamenti alle informazioni sulle condizioni correlate.

Fatti veloci sulla cardiomiopatia takotsubo

Ecco alcuni punti chiave sulla cardiomiopatia takotsubo. Maggiori dettagli e informazioni di supporto sono disponibili nell’articolo principale.

  • La cardiomiopatia di Takotsubo è stata identificata per la prima volta nel 1990
  • La condizione prende il nome da una trappola giapponese per i polpi
  • Le persone con cardiomiopatia takotsubo spesso lo scambiano per un attacco di cuore
  • I medici ritengono che la condizione sia causata dal rilascio improvviso di ormoni dello stress
  • La cardiomiopatia di Takotsubo può essere scatenata da eventi emotivi
  • I sintomi possono includere nausea, battito cardiaco irregolare e sudorazione
  • La cardiomiopatia di Takotsubo viene diagnosticata con gli stessi test di un attacco di cuore
  • La condizione è solitamente trattata con un breve soggiorno in un ospedale
  • La maggior parte delle persone guarisce dalla cardiomiopatia da takotsubo entro 1-2 settimane
  • Le complicanze potenzialmente letali si verificano in meno del 5% dei casi.

Che cos’è?

Una donna anziana sta vivendo un dolore al petto.

La cardiomiopatia di Takotsubo è stata identificata per la prima volta in Giappone nel 1990 ed è ora riportata in tutto il mondo.

E ‘stata chiamata cardiomiopatia “takotsubo” perché durante la fase acuta della sindrome, il ventricolo sinistro si gonfia e assume una forma a palloncino. Questa forma è simile in apparenza al “tako-tsubo” del pescatore giapponese: una trappola per polpi.

La cardiomiopatia di Takotsubo inizia bruscamente e in modo imprevedibile, con sintomi di dolore toracico, mancanza di respiro e svenimento.

La condizione è solitamente innescata da un evento emotivamente o fisicamente stressante. Si verifica più spesso nelle donne di età pari o superiore a 50 anni.

La maggior parte delle persone con cardiomiopatia takotsubo cerca un trattamento di emergenza a causa della preoccupazione che stanno vivendo un attacco di cuore. Sebbene abbia sintomi simili a quelli di un attacco di cuore, gli individui con cardiomiopatia takotsubo non mostrano alcuna traccia di arterie coronarie bloccate e si riprendono rapidamente.

Le cause

Sebbene la causa esatta della sindrome non sia nota, la ricerca suggerisce che l’improvviso rilascio di ormoni dello stress (norepinefrina, epinefrina e dopamina) “stordisce” il cuore. Stordire il cuore innesca i cambiamenti nelle cellule del muscolo cardiaco e dei vasi sanguigni coronarici.

Questo effetto ormonale indebolisce il ventricolo sinistro, impedendogli di pompare il sangue ricco di ossigeno necessario in tutto il corpo.

Sebbene oltre un quarto degli individui (28,5%) non abbia trigger chiari, la miopatia takotsubo è tipicamente scatenata da un evento imprevisto emotivamente o fisicamente stressante.

Gli eventi che potrebbero innescare la cardiomiopatia da takotsubo includono:

  • La morte improvvisa di una persona cara
  • Abuso domestico
  • Disastri naturali
  • Incidente automobilistico
  • Argomento feroce
  • Conflitti di relazione
  • Grave perdita finanziaria o di gioco
  • Viene diagnosticata una condizione medica
  • Estenuante sforzo fisico
  • Chirurgia
  • Malattia medica acuta
  • Trauma alla testa
  • Discorso pubblico
  • Paura estrema

Casi di cardiomiopatia da takotsubo sono stati segnalati anche dopo l’uso di cocaina, l’uso eccessivo di droghe stimolanti o durante l’astinenza da oppiacei.

Le persone con determinate condizioni psichiatriche e neurologiche come ansia, convulsioni o disturbi della cefalea possono essere più propensi di altre a sviluppare la cardiomiopatia da takotsubo.

Alcuni casi di cardiomiopatia da takotsubo si sono verificati dopo eventi stressanti positivi, come vincere la lotteria o una festa a sorpresa.

Non si capisce perché uno specifico evento stressante, in un’occasione, inneschi questa condizione, quando in un altro momento, un evento simile non lo fa.

Inoltre, gli esperti non sanno ancora perché sono soprattutto le donne anziane che hanno la cardiomiopatia takotsubo. Le differenze di genere nella sensibilità del cuore alla tossicità degli ormoni dello stress potrebbero essere influenti. Anche la carenza di attività estrogenica può essere importante.

Sintomi

I sintomi più comuni della cardiomiopatia da takotsubo sono:

  • Dolore al petto
  • Respirazione difficoltosa
  • Battito cardiaco irregolare
  • Nausea
  • Sudorazione
  • Ansia
  • Perdita di coscienza o svenimento

Questi sintomi iniziano pochi minuti o ore dopo l’esposizione allo stress inatteso.

Perché non c’è modo di sapere se questi sintomi provengono da un attacco di cuore (infarto miocardico acuto) o da una cardiomiopatia da takotsubo, dovrebbero essere trattati come un’emergenza.

Diagnosi

I test e le procedure per la cardiomiopatia takotsubo sono simili a quelli usati per diagnosticare un attacco di cuore. Questi test comprendono vari esami del sangue, elettrocardiogramma (ECG) ed ecocardiografia.

Una diagnosi è confermata con angiografia cardiaca, una radiografia dei vasi sanguigni eseguita con colorante a contrasto nel laboratorio di cateterizzazione cardiaca di un ospedale.

Trattamento

Una persona con cardiomiopatia takotsubo ha bisogno di cure di supporto in un ambiente ospedaliero finché la funzione ventricolare sinistra non viene ripristinata nel cuore.

Immagine delle cellule piastriniche.

Il monitoraggio avviene nell’unità di terapia intensiva per almeno 24 ore. Le persone con cardiomiopatia takotsubo spesso hanno bisogno di una degenza ospedaliera totale di 3-7 giorni.

I farmaci comunemente usati per il trattamento della cardiomiopatia da takotsubo includono beta-bloccanti e farmaci inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina (ACE). Questi farmaci promuovono il recupero del muscolo cardiaco.

Farmaci che interferiscono con la coagulazione del sangue (anticoagulanti) possono essere somministrati brevemente per evitare un ictus.

Il recupero completo avviene entro 1-3 mesi.

La terapia antianxiety o beta-bloccante può essere somministrata per un periodo di tempo più lungo per aiutare a controllare il rilascio degli ormoni dello stress. È anche importante alleviare o gestire lo stress che può aver avuto un ruolo nell’innescare il disturbo.

La maggior parte delle persone con cardiopatia takotsubo guarisce entro 1-2 settimane.

Le complicanze potenzialmente letali si verificano in meno del 5% dei casi e possono includere:

  • Insufficienza cardiaca
  • Grave aritmia cardiaca
  • Coagulo di sangue
  • Problemi alla valvola cardiaca
  • Shock cardiogenico.

In occasioni ancora più rare, la cardiomiopatia da takotsubo può portare alla morte.

È necessario un attento follow-up con un cardiologo poiché gli effetti a lungo termine della cardiomiopatia da takotsubo sono ancora sconosciuti.

Sviluppi recenti sulla cardiomiopatia da notizie MNT

L’esercizio fisico non è sempre la cosa migliore per il tuo cuore

L’esercizio e i suoi benefici sulla salute del cuore sono, ovviamente, ben documentati. Ma ci sono alcuni casi in cui l’esercizio fisico vigoroso può effettivamente essere mortale.

Lo studio collega l’obesità, i disturbi dell’umore a un maggiore rischio di indebolimento del cuore durante il parto

Un nuovo studio scopre che il rischio di cardiomiopatia peripartum – un cuore indebolito e ingrossato – durante il parto può essere aumentato per le donne che sono obese o che soffrono di disturbi dell’umore, come ansia e depressione.

La cardiomiopatia di Takotsubo è una condizione cardiaca temporanea in cui un improvviso, imprevedibile evento stressante fa fallire improvvisamente il cuore, producendo sintomi simili a quelli di un infarto.

Il disturbo non è causato da una cardiopatia di base, ma si ritiene che sia dovuto a effetti tossici degli ormoni dello stress sul muscolo cardiaco e sui vasi sanguigni cardiaci. Con il riconoscimento tempestivo, la terapia di supporto e il follow-up medico, la maggior parte degli individui con cardiomiopatia takotsubo guarisce rapidamente e non subisce danni cardiaci a lungo termine.

Like this post? Please share to your friends: