Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Cos’è la cervicalgia e come viene trattata?

Molte persone avranno sperimentato dolore al collo. In alcuni casi, verrà diagnosticata come cervicalgia. Chiunque può essere colpito da cervicalgia, che si riferisce al dolore al collo che non si diffonde ad altre aree, come le braccia.

La cervicalgia non è in genere una condizione grave, ma può causare disagio e deve essere affrontata direttamente.

Questo articolo discuterà cos’è cervicalgia e come può essere trattato e prevenuto.

Cos’è la cervicalgia?

L'uomo in abiti da lavoro seduto alla scrivania di fronte al computer, tenendo la parte posteriore del collo nel dolore.

Il collo, noto anche come colonna vertebrale cervicale, ha il compito sia di proteggere il midollo spinale sia di sostenere la testa, pur consentendo una buona gamma di movimenti.

È costituito da ossa, nervi, muscoli, legamenti e tendini strutturati per consentire al collo di essere protettivo pur rimanendo flessibile.

Questa capacità di essere flessibile rende anche la struttura del collo vulnerabile ai danni, in particolare dato che è costantemente sotto pressione dal mantenere la testa in posizione verticale.

Alcuni movimenti esercitano una pressione graduale o improvvisa sul collo e il conseguente sforzo può causare disagio. La lesione si chiama cervicalgia quando si verifica solo nella regione del collo e non in altre aree, come nelle braccia o nella parte bassa della schiena.

Le cause

La cervicalgia può avere molte cause diverse. Alcuni dei più comuni includono:

  • Scarsa postura o lunghi periodi con il collo in un angolo scomodo, come quando si dorme o si lavora alla scrivania.
  • Lesioni che comportano un improvviso movimento del collo, come il colpo di frusta di un incidente automobilistico o uno sport d’impatto.
  • Stress a lungo termine che provoca il serraggio dei muscoli del collo e delle spalle, portando a uno sforzo sul collo.
  • Condizioni ossee, come l’artrite o l’osteoporosi. Poiché queste condizioni sono più comuni nelle persone anziane, l’età è un fattore di rischio per la cervicalgia.
  • Malattie o condizioni che colpiscono la colonna vertebrale, come infezioni spinali o meningite.

Alcuni sport possono causare la cifosi, una condizione che influenza la postura in un modo che affatica il collo. La cifosi può anche portare a cervicalgia.

Le spalle possono essere spinte in avanti e arrotondate, esercitando una pressione sul collo. Questa pressione può verificarsi da sport che promuovono questa postura, come il ciclismo, o alcuni programmi di bodybuilding che costruiscono i muscoli del petto più dei muscoli della schiena.

Sintomi

Uomo che riceve terapia fisica dal chiropratico guardando il suo collo.

La cervicalgia è caratterizzata da un dolore nella regione del collo, che può essere un dolore acuto, lancinante o un dolore sordo e persistente.

La gravità del dolore varia a seconda dell’estensione della lesione e la maggior parte dei casi di cervicalgia causa solo un lieve disagio.

Altri sintomi di cervicalgia possono includere:

  • rigidità nei muscoli del collo
  • spasmi nei muscoli del collo
  • alterato movimento del collo
  • tenerezza nelle spalle
  • mal di testa
  • vertigini
  • nausea

Trattamento

La gestione della cervicalgia varierà a seconda della causa. Nella maggior parte dei casi, può essere trattato a casa.

In genere la cervicalgia scomparirà entro un paio di settimane. Le persone dovrebbero consultare un medico se il dolore dura più a lungo di alcune settimane o immediatamente se il dolore si verifica come conseguenza diretta di un infortunio.

È importante evitare attività che potrebbero causare uno sforzo al collo, come andare in bicicletta, e appoggiare il collo il più possibile. Se la lesione si è verificata a causa di una cattiva postura, è importante affrontarla immediatamente e migliorare la postura.

Diversi approcci possono essere presi per trattare la cervicalgia a casa:

  • Gli impacchi di ghiaccio possono essere applicati all’area interessata per un massimo di 20 minuti diverse volte al giorno. Questo può essere utile nel ridurre l’infiammazione causata da una lesione al collo.
  • Il calore può anche essere applicato per aiutare a migliorare la guarigione, ad esempio attraverso una doccia calda o un asciugamano caldo.
  • Farmaci da banco, come antinfiammatori o antidolorifici, possono essere utili nella gestione della cervicalgia.
  • Massaggiare l’area aiuterà ad aumentare il flusso sanguigno e favorire la guarigione.
  • I colletti intorno al collo sostengono la testa e limitano il movimento, rimuovendo la pressione dall’area.
  • Allungare il collo spostando la testa in posizioni diverse può essere utile, ma questo dovrebbe essere tentato solo quando ci si sente a proprio agio a farlo.

In alcuni casi, sarà necessario un trattamento più serio, compreso un programma di terapia fisica o anche un intervento chirurgico per ridurre il disagio.

È anche possibile che cervicalgia sia un segno di una condizione più preoccupante, come un’infezione spinale.

L’attenzione medica deve essere cercata immediatamente se si sviluppano altri sintomi, come sensazioni di intorpidimento o dolori lancinanti alle braccia. Questi sintomi possono segnalare un problema più grande che richiede un intervento urgente.

Prevenzione

Mentre la cervicalgia è un problema comune, è possibile ridurre il rischio che si verifichi attraverso alcuni semplici cambiamenti dello stile di vita.

Migliorare la postura per tutto il giorno

Gruppo nella classe di yoga che posa e che medita.

Mantenere una buona postura quando si è seduti o in piedi è un metodo efficace per prevenire la cervicalgia. Una buona postura fornisce supporto al collo.

Ad esempio, quando si lavora su una scrivania, è possibile mantenere una buona postura mantenendo le ginocchia piegate a 90 gradi, con entrambi i piedi appoggiati sul pavimento e il collo in posizione neutra.

Migliorare la postura per tutta la notte

Il corpo è inattivo da molto tempo quando qualcuno dorme, quindi è utile mantenere una buona postura durante il sonno. Le persone dovrebbero evitare di dormire sullo stomaco o in una posizione in cui il collo è attorcigliato o piegato.

Può aiutare a utilizzare un cuscino di supporto che mantiene il collo dritto, o mantenendo un cuscino tra le gambe se dorme sul lato.

Gestione dello stress

Impegnarsi in tecniche di riduzione dello stress, come la meditazione o l’esercizio fisico, può ridurre lo sforzo posto sulle spalle e sul collo, che spesso si verifica inconsciamente.

Attività fisica

Rimanere attivi può aiutare a ridurre il rischio di sviluppare cervicale.Può anche essere utile impegnarsi in alcuni tipi di esercizio fisico, come quelli che colpiscono i muscoli della parte superiore della schiena per aiutare a prevenire l’arrotondamento delle spalle.

prospettiva

La cervicalgia è un problema comune che può colpire chiunque. La maggior parte dei casi non è grave e può essere curata a casa.

I sintomi di solito scompaiono entro un paio di settimane. Tuttavia, alcuni casi possono richiedere un trattamento medico se il dolore persiste oltre alcune settimane o se si sospetta una condizione più grave.

Garantire una buona postura che fornisca un livello sufficiente di supporto per il collo è una parte importante della prevenzione della cervicalgia da sviluppare.

Like this post? Please share to your friends: