Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Cos’è la meningite da pneumococco?

La meningite è un’infezione delle meningi, delle membrane che coprono il cervello e il midollo spinale. Una volta infettato, le membrane si gonfiano. I virus sono responsabili della maggior parte dei casi di meningite, ma la meningite da pneumococco è causata da un batterio chiamato.

La meningite da pneumococco è una malattia rara ma molto grave che può trasformarsi in un’emergenza medica pericolosa per la vita. L’infezione può avere conseguenze a lungo termine e può persino essere fatale. È necessario un trattamento tempestivo per minimizzare il rischio di esiti avversi.

è un batterio diffuso responsabile di molte malattie, tra cui meningite, polmonite e infezioni del seno. I batteri si diffondono facilmente e rapidamente da persona a persona attraverso la tosse e gli starnuti.

è la causa più comune di meningite batterica negli adulti. È anche tra le principali cause di meningite batterica nei bambini sotto i 2 anni.

L’incidenza di gravi infezioni da pneumococco, inclusa la meningite, è diminuita significativamente dall’introduzione del vaccino pneumococcico.

In questo articolo, diamo uno sguardo alle cause, ai sintomi e alle opzioni di trattamento per questa condizione.

Le cause

La signora anziana starnutisce nella sua mano che può diffondere la meningite da pneumococco

La meningite da pneumococco si verifica quando si entra nel flusso sanguigno di una persona e si infetta il liquido che circonda il cervello o la colonna vertebrale.

Quando una persona ha questo batterio nel suo sistema, non sempre contraggono la meningite. Tuttavia, provoca molte altre malattie, tra cui:

  • infezioni dell’orecchio
  • infezioni del sangue
  • infezioni del seno
  • polmonite

Secondo la Meningitis Research Foundation del Canada, può trasportare fino al 40% delle persone.

Nella maggior parte di queste persone, i batteri non crescono o sono attivi e non causano malattie. Tuttavia, chiunque trasporta questo batterio può trasmetterlo ad altri, potenzialmente causando una delle malattie sopra o meningite da pneumococco.

I batteri si diffondono attraverso minuscole goccioline rilasciate dal naso o dalla bocca di una persona. Queste gocce possono entrare in contatto con un’altra persona tramite:

  • tosse
  • starnuti
  • condivisione di argenteria o cibo
  • usando il rossetto di qualcun altro

Fattori di rischio

Alcuni fattori possono rendere una persona più suscettibile allo sviluppo di meningite da pneumococco, tra cui:

  • diminuzione della risposta immunitaria dall’infezione o dall’uso di droghe
  • diabete
  • trauma o ferita alla testa
  • recente infezione all’orecchio con
  • storia di meningite
  • consumo di alcool
  • fumare sigarette
  • milza rimossa o non funzionante
  • malattie croniche del fegato, dei polmoni, dei reni o del cuore
  • infezione di una valvola cardiaca con
  • avere un impianto cocleare
  • caso recente di polmonite con
  • recente infezione delle vie respiratorie superiori

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), i bambini con condizioni che colpiscono la milza, come la falciforme, l’HIV o l’AIDS, hanno un rischio molto più elevato di sviluppare una meningite da pneumococco.

Il CDC riferisce anche che i bambini di origine afroamericana, i nativi dell’Alaska e alcuni gruppi di indiani d’America sono a maggior rischio di sviluppare la malattia.

Le persone che vivono a stretto contatto con molti altri possono avere maggiori probabilità di contrarre la meningite da pneumococco. Soggiornare in dormitori o in altre situazioni di vita in comune può aumentare il rischio di sviluppare la condizione. Anche i bambini durante la giornata possono essere a più alto rischio.

Sintomi

immagine di un termometro che mostra una temperatura elevata. Il bambino sullo sfondo può avere una meningite da pneumococco

I sintomi della meningite da pneumococco iniziano improvvisamente, di solito entro 3 giorni dall’infezione con i batteri. I sintomi della meningite da pneumococco includono:

  • febbre alta
  • torcicollo
  • brividi
  • nausea e vomito
  • cambiamenti mentali
  • agitazione
  • un intenso mal di testa
  • sensibilità alla luce
  • perdita di coscienza o semi-coscienza
  • respirazione rapida
  • arcata della testa e del collo all’indietro

I neonati con meningite da pneumococco possono avere una fontanella sporgente, il che significa che il punto debole sopra la testa del bambino sta spingendo verso l’esterno.

Diagnosi

Un medico inizierà una diagnosi eseguendo un esame fisico e annotando i sintomi della persona.

Se un medico sospetta la meningite da pneumococco, probabilmente ordinerà un prelievo spinale per confermare la diagnosi. Un colpo spinale comporta il prelievo di un campione di liquido spinale dalla colonna vertebrale di una persona.

Un medico può anche ordinare altri test, tra cui:

  • emocolture
  • Scansioni TC della testa
  • Raggi X del petto

La diagnosi tempestiva è essenziale, poiché il trattamento immediato offre il miglior risultato possibile.

Trattamento

antibiotici per via endovenosa usati per trattare la meningite da pneumococco

Le persone con meningite da pneumococco saranno ricoverate in ospedale per un trattamento antibiotico endovenoso immediato.

In genere, i medici usano un antibiotico chiamato ceftriaxone per trattare la meningite da pneumococco. Altri antibiotici usati includono:

  • penicillina
  • benzilpenicillina
  • cefotaxime
  • cloramfenicolo
  • vancomicina

In alcune situazioni, i medici possono anche prescrivere corticosteroidi per aiutare a ridurre il gonfiore attorno al cervello e alla colonna vertebrale.

prospettiva

La meningite da pneumococco è una condizione molto seria. Circa 1 su 5 persone muoiono a seguito di meningite da pneumococco. I bambini piccoli e gli adulti sopra i 65 anni sono maggiormente a rischio.

Una vaccinazione è disponibile per coloro che sono più inclini alla condizione. Chi è ad alto rischio dovrebbe discutere questa opzione con il proprio medico. La vaccinazione è l’unico modo per ridurre il rischio di meningite da pneumococco nei gruppi ad alto rischio. Tutti i bambini negli Stati Uniti sono ora vaccinati contro.

Di conseguenza, il CDC ha registrato un drastico calo dei tassi di incidenza. Ad esempio, i tassi di malattia da pneumococco invasiva sono scesi da 100 casi su 100.000 persone nel 1998 a 9 casi su 100.000 persone nel 2015.

La meningite da pneumococco può lasciare alle persone problemi di lunga durata, come:

  • perdita dell’udito
  • perdita della vista
  • danno cerebrale
  • problemi comportamentali
  • perdita di memoria
  • convulsioni
  • ritardi nello sviluppo

Il trattamento tempestivo è necessario per il miglior risultato – prima che una persona veda il proprio medico dopo la comparsa dei primi sintomi, migliore sarà la loro prospettiva.

Like this post? Please share to your friends: